Passa al contenuto principale

Qual è la differenza tra padding e margine?

Leggi questa guida per scoprire la differenza tra padding e margine, quando e come usarli.

Nel web development e nel design, il margine di un elemento rappresenta lo spazio esterno dell’elemento stesso, mentre il padding rappresenta lo spazio interno che circonda l’elemento. È importante capire in che modo componenti diversi, come padding e margini, svolgono la loro funzione di separazione tra testo e grafica. In questo modo puoi creare un sito web dall’aspetto pulito e di facile lettura.

Se vuoi saperne di più sul padding e sui margini e su come vengono utilizzati, questa guida ti spiegherà tutto quello che c’è da sapere.

Ti spieghiamo la differenza fra padding e margine

Quando si sviluppa un sito web, il padding e il margine sono essenziali per garantire che il design del tuo sito sia ordinato ed elegante. Questi due elementi possono anche migliorare la velocità di caricamento del tuo sito web e creare uniformità su tutti i dispositivi e browser.

Che cos’è il padding?

Il padding è lo spazio tra il contenuto e il bordo di un elemento. Il padding è importante per creare uno spazio aggiuntivo all’interno di un elemento in modo da tenerlo a una distanza prestabilita da altri aspetti di un sito web. L’utilizzo del padding è estremamente vantaggioso quando devi separare caselle di testo e immagini pur assicurandoti che continuino a essere allineate.

Che cos’è il margine?

Il margine è lo spazio intorno al bordo di un elemento. Il margine che circonda un elemento informa il browser web utilizzato di quanto spazio deve essere lasciato tra gli elementi indipendenti e il margine esterno della pagina del sito web. I margini possono essere utilizzati anche per mantenere i diversi elementi a una distanza uguale.

Prima di iniziare a costruire qualsiasi tipo di sito web, è bene che tu familiarizzi con le differenze e le somiglianze tra padding e margine per accertarti di saper implementare le impostazioni corrette per ciascuna proprietà e utilizzarle correttamente.

Una volta appresa la differenza tra padding e margine, puoi determinare il metodo migliore per incorporare entrambi nel layout e nel design del tuo sito web.

Tieni a mente queste differenze tra padding e margini:

  • Il padding rappresenta la quantità di spazio all’interno di un elemento, mentre il margine è lo spazio bianco attorno a un elemento.
  • Non è possibile impostare il padding su un valore automatico. Tuttavia, è possibile utilizzare le impostazioni automatiche per i margini.
  • Non è possibile usare valori negativi quando si definisce il padding, mentre questi sono ammissibili per i margini.
  • Il padding può essere influenzato dallo stile di altri elementi del sito web. Il margine non è influenzato dallo stile di altri elementi del sito web.

Quando utilizzare il padding rispetto al margine

Mentre costruisci il tuo sito web, devi sapere quando utilizzare il padding rispetto al margine. Una volta acquisita familiarità con le differenze tra margine e padding, è facile determinare quando implementare i margini su una pagina e quando, invece, devi usare il padding.

Prima di iniziare il progetto di sviluppo del tuo sito web, devi tenere a mente alcune informazioni su padding e margini.

Usa il padding per:

  • Modificare le dimensioni di un elemento. Se vuoi espandere lo spazio intorno a un elemento, puoi aggiungere o aumentare il padding che lo circonda. Ciò può essere utile quando lavori a elementi interattivi, come pulsanti o collegamenti basati su immagini.
  • Aggiungere spazio tra bordi e contenuto. L’utilizzo del padding per aggiungere spazio tra il contenuto e il bordo corrispondente è un buon modo per garantire che il design sia allineato con gli altri elementi della pagina. Ciò può aiutarti ad aumentare lo spazio bianco nella grafica o nel sito web, il che è fondamentale nel web design.

Utilizza i margini per:

  • Regolare la posizione di un elemento. Uno dei motivi più comuni per cui vengono utilizzati i margini durante il design e lo sviluppo di un sito è modificare la posizione di un elemento specifico. L’utilizzo dei margini può aiutarti a spostare un elemento in base al fatto che tu preferisca che sia centrato sulla pagina o posizionato a destra o a sinistra. Puoi anche scegliere se l’elemento deve essere fisso e scorrere lungo la pagina o se deve rimanere in posizione mentre l’utente scorre.
  • Sovrapporre vari elementi. Se desideri sovrapporre elementi specifici, usa i margini. L’utilizzo di un valore di margine negativo è uno dei modi più rapidi per fare in modo che determinati elementi si sovrappongano.
  • Impostare la distanza. Impostare la distanza tra gli elementi è molto più facile una volta che hai acquisito familiarità con i margini e il loro funzionamento. La giusta quantità di spazio bianco può fare la differenza tra un sito web attraente, che genera molto traffico, e un sito web che allontana i clienti potenziali.

Come utilizzare il padding e i margini in CSS

Una volta che hai capito quando utilizzare il padding o i margini, puoi iniziare a usarli nei file CSS del tuo sito web.

Che cos’è CSS?

CSS (Cascading Style Sheets) è uno dei linguaggi di programmazione per computer più diffusi ed è stato progettato specificamente per definire lo stile del markup. CSS viene utilizzato con HTML per dare vita a combinazioni di colori e altri elementi visivi. Senza CSS, un sito web avrebbe un aspetto semplice o obsoleto e sarebbe senza colore.

CSS consente agli sviluppatori di definire la formattazione e lo stile del layout, del logo, dei caratteri, del padding e di altro ancora in un sito web. L’uso di CSS offre maggiori funzionalità quanto si tratta di impostare il padding e i margini di elementi specifici o universali di un sito web, a seconda di come il sito web è stato sviluppato e formattato.

Aggiungere i margini (CSS)

Se desideri aggiungere un margine a una qualsiasi pagina web, puoi utilizzare il tuo file CSS per semplificare il processo e applicare i margini in maniera generalizzata. L’utilizzo di un file CSS per impostare i margini può aiutarti a risparmiare tempo e non richiede la modifica manuale di ogni singola pagina su cui desideri utilizzare un margine.

Per iniziare ad aggiungere margini al file CSS del tuo sito web, è importante ricordare che ogni elemento HTML che implementi nel tuo sito web ha quattro margini che possono essere modificati e formattati. I quattro margini degli elementi HTML sono sinistra, alto, destra e basso. Se desideri impostare un margine uguale su tutti i lati, puoi utilizzare la proprietà margin semplificata anziché specificare ciascun lato individualmente.

Ad esempio, se vuoi che una sezione del sito web abbia un margine di 10px, il file CSS potrebbe presentare un frammento simile a questo:

#maincontent { margin: 10px; }

Tuttavia, se desideri modificare solo la quantità di spazio che un elemento ha rispetto al bordo inferiore della pagina, il frammento CSS può apparire come:

#maincontent { margin-bottom: 10px; }

Quando utilizzi qualsiasi variazione di formattazione (margin-left, margin-top, margin-right o margin-bottom), non dimenticare che il numero che imposti è pari al numero di pixel di distanza dell’elemento da tale designazione. Ad esempio, se imposti margin-right su "50px", l’elemento apparirà a 50px dall’estrema destra della pagina o dall’elemento in cui è contenuto.

Non dimenticare che è anche possibile applicare più di un valore di margine a un elemento. Puoi applicare due, tre o addirittura quattro definizioni di margine individuali a un elemento in base al layout e alla configurazione correnti del tuo sito web. Se scegli di incorporare più di un valore di margine in un elemento, tieni a mente che questi verranno caricati e visualizzati in base al sistema seguente:

  • Due valori. L’utilizzo di due valori di margine si applica contemporaneamente sia alla parte superiore che inferiore, nonché alla parte destra e sinistra di un elemento.
  • Tre valori. I tre valori di margine vengono applicati in alto, a sinistra e a destra (insieme) e in basso per un elemento.
  • Quattro valori. I quattro valori di margine vengono applicati individualmente, partendo dall’alto e procedendo verso destra, verso il basso e infine verso sinistra.

Grazie alla possibilità di aggiungere più di un valore di margine a un elemento, puoi avere un controllo completo su come viene caricato il layout del tuo sito web per i visitatori, a prescindere dal fatto che questi vi accedano su computer o smartphone.

Aggiungere il padding (CSS)

L’aggiunta di padding a un elemento specifico del tuo sito web svolge una funzione analoga all’aggiunta dei margini, motivo per cui è importante comprendere la differenza tra margine e padding prima di iniziare a progettare il tuo sito web o blog.

Come il codice abbreviato del margine, il codice abbreviato del padding utilizza la parola "“padding”" come chiaro indicatore di dove viene utilizzato il padding in un layout. Inoltre, il padding presenta quattro lati.

Se vuoi aggiungere 20px di padding all’interno di un elemento per dare più spazio bianco al testo o al supporto, puoi usare le impostazioni di padding seguenti:

#maincontainer { padding: 20px; }

Il padding può anche essere personalizzato con un massimo di quattro valori in totale. Puoi scegliere di utilizzare un’impostazione di padding universale per impostare contemporaneamente tutti i lati del padding di un elemento oppure puoi optare per l’utilizzo di due, tre o tutti e quattro i valori quando definisci il padding di un oggetto o elemento web particolare.

Se scegli di utilizzare più di un valore quando definisci la quantità di padding di un elemento, tieni presente quanto segue:

  • Due valori. L’utilizzo di due valori di padding fa sì che il padding dell’elemento venga applicato sia in cima che in fondo (il primo valore) e anche a destra e a sinistra (il secondo valore).
  • Tre valori. Se scegli tre valori, il padding di un elemento verrà applicato in cima, a sinistra e a destra (il secondo valore) e poi in fondo.
  • Quattro valori. Se scegli di utilizzare tutti e quattro i valori quando definisci il padding di un elemento, ogni singolo valore rappresenterà rispettivamente la parte superiore, la parte destra, la parte inferiore e la parte sinistra dell’elemento.

Un elemento che utilizza tutti e quattro i valori per definire il padding può avere un aspetto simile a quanto mostrato di seguito nel file CSS:

#maincontent { padding: 10px 30px 10px 20px; }

Come utilizzare il padding e i margini in HTML

Sebbene molti web designer e sviluppatori scelgano di utilizzare brevi file CSS per caricare i vari elementi e le varie impostazioni di un intero sito web, è anche possibile utilizzare codice HTML per integrare diverse impostazioni degli elementi, tra cui padding e margini. Sapere come utilizzare l’HTML per il padding e i margini può aiutarti a risparmiare tempo quando aggiornerai il tuo sito web la prossima volta.

Che cos’è l’HTML?

HTML (Hyper Text Markup Language) è il linguaggio di programmazione web più comune e viene utilizzato per creare e definire pagine web. Sebbene non sia il linguaggio utilizzato più spesso per lo sviluppo di app o per le nuove tecnologie, HTML è un linguaggio fondamentale ed è stato utilizzato per sviluppare la maggior parte del web che conosciamo e amiamo oggi. Che tu preferisca lavorare con il tradizionale Blocco note per creare i tuoi siti web o con gli editor HTML, al giorno d’oggi l’HTML ha fatto molta strada in termini di creazione, progettazione e personalizzazione delle pagine.

Anche se l’HTML ha molto da offrire in termini di sviluppo dei blocchi e degli elementi fondamentali di un sito web, continua a essere molto più tedioso da usare per la modifica e la personalizzazione delle specifiche di vari elementi, compresi i margini e il padding di un oggetto. Prima che CSS diventasse più comune, per introdurre i margini e il padding di elementi specifici venivano utilizzate in genere delle tabelle. In caso contrario, la dimensione di ciascun elemento deve essere definita direttamente nel codice, il che non sempre è indicato per chi si occupa di design responsivi e compatibili con i dispositivi mobili.

In passato, margine e padding potevano avere l’aspetto seguente quando si utilizzava l’HTML:

<table cellspacing=20px cellpadding=20px></table>

Oppure, era possibile usare un’impostazione tradizionale con tabelle per gestire i margini e il padding in maniera automatica. Una tabella HTML standard ha l’aspetto seguente:

<table> <tr> <td> </td> </tr> </table>

Anche se è possibile implementare impostazioni di base con HTML, è meglio utilizzare sia HTML che CSS quando si sviluppa qualsiasi sito web in modo da ottenere una personalizzazione totale, specialmente quando si impostano le preferenze di margini e padding specifici.

Consigli per l’uso di padding e margini

Ecco alcuni consigli utili per l’uso di padding e margini:

  1. Utilizza i margini per aumentare lo spazio bianco al di fuori di un elemento o della pagina stessa. L’uso dei margini è ideale per l’esterno di un elemento. Inoltre, è utile anche per elementi più grandi che contengono componenti aggiuntivi al loro interno. I margini non possono essere influenzati dalla stilizzazione esterna o da qualsiasi altra impostazione CSS presente sul sito web.
  2. Evita di utilizzare HTML semplice per formattare tutte le impostazioni di margine e padding. Se preferisci avere un controllo maggiore sulla personalizzazione di ciascuno dei tuoi elementi, utilizza delle regole CSS.
  3. Familiarizza con le regole CSS per implementare un file CSS personale nel tuo sito web. Un file CSS che include tutte le impostazioni di padding e margine che desideri utilizzare ti aiuta a risparmiare tempo e semplifica i tuoi sforzi di sviluppo. L’utilizzo di un breve file CSS ti consentirà di evitare il noioso inserimento manuale di valori, tabelle e HTML in ciascuna pagina.
  4. Utilizza le tabelle HTML di base quando non è necessario o non vuoi usare CSS. Le tabelle HTML possono essere utili per testare i layout di base dei wireframe e i design dei siti web prima di svilupparli ulteriormente e aggiungere le tue personalizzazioni.

Per concludere: padding e margine

Comprendere le differenze tra padding e margine può essere molto utile quando costruisci il wireframe del tuo sito web e scegli il layout e i vari elementi per le pagine create. Con Mailchimp, puoi sempre assicurarti che le tue newsletter, le tue pagine e le tue campagne includano padding e margini adeguati. I nostri strumenti di marketing sono accessibili e facili da usare per tutti.

Iscriviti per ricevere altri suggerimenti di marketing direttamente nella tua casella di posta.

Condividi questo articolo