Passa al contenuto principale

Salve! Le prove gratute sono disponibili per i piani Standard ed Essentials. Inizia gratuitamente oggi.

Promuovi la fidelizzazione dei clienti e aumenta le entrate usando la gestione del ciclo di vita del cliente

Avere una strategia di gestione del ciclo di vita del cliente ben ponderata è fondamentale per migliorare la fidelizzazione dei clienti. Questo articolo analizza le diverse fasi per aiutarti a implementarla nella tua azienda.

Un grande team di vendita non si concentra solo sulle singole offerte. Ha sempre una visione più ampia e tenta di creare clienti fedeli e soddisfatti a lungo termine. Uno dei modi migliori per sviluppare clienti fedeli è ottimizzare l'esperienza cliente nel tempo implementando un programma di gestione del ciclo di vita del cliente.

In questo articolo si spiegherà cos'è la gestione del ciclo di vita del cliente, perché è diventata una parte così importante dell'attuale processo di vendita e come puoi usarla per fare la differenza nel tempo con la tua base di clienti.

Cos'è il ciclo di vita del cliente?

Il termine ciclo di vita del cliente descrive una panoramica del percorso di acquisto lungo le sue interazioni con l'azienda. Il percorso si riferisce semplicemente alle interazioni da parte dei potenziali clienti quando si imbattano nella tua attività e ai passaggi che seguono nella speranza che si muovano verso la conversione, o l'acquisto, e oltre.

Vale la pena notare che il ciclo di vita del cliente non è necessariamente un percorso lineare. I clienti potrebbero non seguire lo stesso percorso da un passaggio all'altro. La migliore strategia del ciclo di vita del cliente è quella sufficientemente flessibile da soddisfare questi diversi percorsi dei clienti.

Il processo di gestione del ciclo di vita del cliente delinea le 5 fasi che è probabile che i clienti probabilmente incontreranno nel proprio percorso di acquisto. Per la massima efficacia, ogni fase del ciclo di vita del cliente dovrebbe essere guidata da una strategia di marketing diversa e personalizzata per soddisfare le esigenze dei clienti che si trovano in quella particolare fase.

Perché la gestione del ciclo di vita dei clienti è importante?

La conoscenza è potere. La gestione del ciclo di vita del cliente si basa sulla consapevolezza che, quanto più si conosce dei clienti esistenti e di quelli nuovi, tanto meglio si può servirli. Il successo significa migliori esperienze dei clienti e migliori esperienze dei clienti portano a relazioni più forti con i clienti e fedeltà al brand, entrambi fattori che alimentano le vendite.

Nel tuo modello di ciclo di vita del cliente, ogni fase del percorso di acquisto dovrebbe premiarti con informazioni che ti aiuteranno a creare i contenuti utili necessari per mantenere elevata l'interazione con i clienti. La comprensione di questi dati è la chiave per creare una connessione più profonda e significativa con la tua clientela fino all'acquisto.

Ad esempio, uno studio sui premi condotto da Mastercard ha dimostrato che, quando i titolari della carta ricevono offerte personalizzate, gli emittenti notano un “aumento della spesa fino al 18% da parte di coloro che accettano l'offerta e una riduzione del 75% per chi invece la rifiuta.”

Esaminiamo più da vicino i modi principali in cui una strategia di gestione del ciclo di vita del cliente può favorire lo slancio e il successo della tua azienda.

Scopri informazioni preziose sui tuoi clienti e sulla tua azienda

La valutazione regolare e ripetuta delle fasi del percorso di acquisto porta a una comprensione più approfondita delle esigenze, delle preferenze e degli obiettivi dei clienti. Potrebbero anche emergere modelli di comportamento che è possibile incorporare nel marketing e nella pianificazione.

I dati dei clienti possono anche convalidare importanti feedback dei clienti sul tuo prodotto o servizio. Queste informazioni possono influenzare l'orientamento, la direzione e i tempi della ricerca e dello sviluppo, nonché della progettazione del prodotto. In altre parole, ciò che viene appreso dal processo di gestione dello stile di vita del cliente può avere un impatto diretto su numerosi aspetti delle operazioni aziendali.

Ottimizza il percorso di acquisto

Organizzare le tue strategie per i clienti in base alle 5 fasi della gestione del ciclo di vita del cliente ti consente di adattare il mezzo e il messaggio al cliente. Piuttosto che adottare un approccio unico per tutti, puoi personalizzare il modo in cui interagisci in base a dove si trova il cliente nel suo percorso di acquisto.

Assicurarsi la fedeltà dei tuoi clienti richiede un livello di personalizzazione che trasmette comprensione e rispetto per quella persona. Questo vale non solo per le esigenze uniche di ogni singola fase di gestione dello stile di vita del cliente, ma anche per le preferenze apprese da quel cliente. Trasmettere il messaggio giusto al momento giusto nel posto giusto può aiutare a ridurre il percorso di acquisto.

Migliora l’esperienza del cliente

Tra i vantaggi più potenti della tua strategia di gestione del ciclo di vita del cliente ci sono i miglioramenti che puoi apportare all'esperienza del cliente. Estrai le informazioni dai dati raccolti per migliorare e ottimizzare costantemente nel tempo il modo in cui aiuti il cliente a passare da una fase all'altra.  

Eliminando il maggior numero possibile di barriere, sia in modo proattivo sia reattivo, si rende l'esperienza del cliente il più semplice possibile. Un impegno costante per migliorare tutti i punti di contatto del percorso di acquisto può aiutare ad accelerare l'evoluzione della persona in un acquirente a vita per la tua azienda.

Aumenta la fedeltà dei clienti

Questo potrebbe essere il vantaggio più importante di tutti. I clienti affezionati continueranno a usare i tuoi prodotti o servizi. Sono in genere più aperti a nuove offerte e spesso si adatteranno più volentieri agli aumenti di prezzo. Nel tempo, anche gli attuali clienti soddisfatti tendono spesso a spendere di più rispetto ad altri.

Ma questo non è il loro unico contributo. Questi clienti soddisfatti hanno anche maggiori probabilità di esprimere il loro amore per il tuo brand agli altri, facendoti pubblicità tra i loro conoscenti. In questo modo, aumentano i tuoi programmi di marketing, magari eliminando anche alcune fasi del tuo processo di acquisizione del cliente. Un programma di gestione del ciclo di vita del cliente può aiutarti a sentirti apprezzato, ispirandoti a rimanere ambasciatore del brand per gli anni a venire.

Aumenta il customer lifetime value (CLV)

Cosa si intende per customer lifetime value (CLV)? In termini più elementari, CLV si riferisce alla quantità di denaro che si prevede che un individuo spenderà con la tua azienda nell'arco della vita del cliente. Ma non è solo questo. Il CLV tenta di quantificare nel tempo quanto sarà prezioso il cliente per la tua azienda, guardando al futuro piuttosto che al passato, come nel caso delle valutazioni della redditività dei clienti.

È una metrica fondamentale poiché un CLV più elevato comporta clienti più fedeli. Il CLV è utile anche per aiutarti a stabilire la segmentazione dei clienti, misurare la fedeltà al brand, capire quanto sono efficaci le tue attività di marketing e aiutarti a giudicare la qualità del prodotto.

Come si calcola il CLV

Se sei curioso di conoscere il tuo CLV, puoi calcolarlo attraverso questi 4 passaggi:

Fase 1: prevedi il ciclo di vita di un cliente con la tua azienda.

Fase 2: stima gli acquisti futuri per prevedere i ricavi futuri.

Fase 3: stima i costi associati alla produzione e alla consegna di prodotti futuri.

Fase 4: calcola il valore attuale di queste entrate.

Per ulteriore assistenza su come gestire il CLV, consulta "Customer Lifetime Value: perché è importante e come calcolarlo ". 

Quali sono le 5 fasi del ciclo di vita del cliente?

Proprio come una mappa può aiutarti a indicare una posizione geografica, comprendere ogni fase del ciclo di vita del cliente può aiutarti a sbloccare il potenziale impatto e l'efficacia della tua strategia di gestione del ciclo di vita del cliente.

Sebbene siano stati sviluppati diversi percorsi del ciclo di vita del cliente, molti si basano ancora sulle 5 fasi sviluppate dagli analisti di marketing Jim Sterne e Matt Cutler nel loro documento del 2000, "E-Metrics. Business Metrics For The New Economy." Nel loro modello, ci sono 5 fasi che includono:

  1. Raggiungere
  2. Acquisizione
  3. Conversione
  4. Ritenzione
  5. Lealtà

Ogni fase del ciclo di vita del cliente contribuisce all'intero arco dell'interazione di quel cliente con il tuo brand. Inizia con la conoscenza della tua azienda, del tuo prodotto o del tuo servizio; spieghi loro perché vale la pena prestare attenzione, li trasformi in clienti paganti e, si spera, li fai diventare clienti abituali e sostenitori del brand a lungo termine.

È importante notare che, data l'importanza della fidelizzazione dei clienti, è probabile che la tua base di clienti attraversi le 5 fasi più volte nel corso della tua relazione con loro.

Fase 1: raggiungere

La prima fase rappresenta il potenziale cliente che viene a conoscenza del tuo brand, prodotto o servizio. Potrebbero averti conosciuto attraverso ricerche, recensioni dei clienti o semplice passaparola. Il nome di questa fase si riferisce alla tua possibilità di raggiungere il potenziale cliente durante la fase iniziale del processo di valutazione.

Gli strumenti utili in questa fase possono includere social, annunci digitali, ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) e marketing. L'obiettivo non è necessariamente quello di vendere in questa fase, ma di creare quella connessione tra il tuo brand e le esigenze del potenziale cliente—che sia oggi o nel futuro—e di convincerlo a richiedere maggiori informazioni.

Fase 2: acquisizione

Durante questa fase, è importante consolidare il rapporto con il potenziale cliente. Come suggerisce il nome, stai cercando di acquisirli e aggiungerli alla tua base di clienti. Puoi farlo basandoti su ciò che potrebbero già sapere sulla tua azienda e convincendoli a compiere un passo successivo.

Il passo successivo potrebbe essere quello di trascorrere del tempo sul sito web della tua azienda o visitare un negozio per vedere e testare il tuo prodotto. Potrebbe trattarsi di una richiesta di una demo del prodotto per conoscere meglio i dettagli. Potrebbe anche richiedere un incontro con un addetto alle vendite. In quasi tutti questi casi, gli addetti alle vendite e al servizio clienti svolgeranno un ruolo importante.

Fase 3: conversione

In questa fase, il tuo obiettivo è trasformare l'interesse del potenziale cliente per il tuo brand in un acquisto. È il momento di applicare ciò che hai imparato nelle 2 fasi precedenti sulle priorità e sulle esigenze del cliente e quindi devi dimostrare che il tuo prodotto o servizio è superiore alle alternative proposte dalla concorrenza. Offrire un processo di acquisto chiaro e senza interruzioni è fondamentale in questa fase.

Una volta convertito il potenziale cliente in cliente esistente, puoi iniziare a lavorare per assicurarti che diventi un cliente abituale. Ciò richiede di guardare avanti e pensare a cosa puoi fare per migliorare ulteriormente l'esperienza del cliente e rafforzare la fedeltà al brand. Il servizio clienti proattivo è sempre importante, ma in questo caso lo è ancora di più.

Fase 4: ritenzione

Nel ciclo di vita del cliente, arrivato a questo punto hai creato un nuovo cliente. L'obiettivo ora è fidelizzarlo, aiutandolo a ottenere il massimo dal tuo prodotto o servizio e contattandolo per scoprire come migliorare il tuo prodotto e l'esperienza.

Le esperienze personalizzate rappresentano un'ottima base per coltivare la ritenzione. A questo punto sai molto del tuo cliente. Crea un'esperienza cliente che lo rifletta. Puoi anche ampliare le tue conoscenze attraverso sondaggi, eventi e persino concorsi. Valuta la possibilità di proporre offerte esclusive, sconti o bonus in quanto possono aiutare a preparare il cliente alla fase 5.

Fase 5: lealtà

Hai raggiunto la fase finale del processo. Il nome dice tutto. Si tratta di creare clienti soddisfatti e a lungo termine. Sono utenti soddisfatti e appassionati dei tuoi prodotti o servizi. Comprano regolarmente nel tempo, acquistando regolarmente più prodotti e/o rinnovando in modo affidabile i loro abbonamenti.

Sai che i tuoi clienti hanno raggiunto questa fase quando diventano sostenitori del brand, consigliandoti a familiari e amici. Sono davvero più che clienti: sono campioni del brand che condividono la tua storia nelle recensioni, sui social e nella loro rete di conoscenze. Ma ricorda, la lealtà al brand inizia con la gestione efficace delle prime 4 fasi e la soddisfazione del cliente a lungo termine.

Come creare un'efficace strategia di gestione del ciclo di vita del cliente

Le strategie di maggior successo tendono ad avere alcuni aspetti in comune. Mentre tenti di creare o adattare il tuo, ecco un elenco di passaggi chiave e considerazioni a cui pensare per procedere.  

Definisci il tuo pubblico target

Il ciclo di vita del cliente deve iniziare naturalmente con il cliente. Meglio definisci il tuo pubblico target, più è probabile che tu lo raggiunga. Stabilisci i loro canali di comunicazione preferiti, i loro punti deboli, quando di solito iniziano il loro percorso di acquisto e cosa apprezzano di più e di meno dei prodotti o servizi che attualmente stanno usando.

Una campagna mirata, realizzata sulla base di questi dettagli, risulterà più efficace e restituirà dati più significativi sui clienti che potrai applicare alle fasi successive.

Condividi contenuti utili con potenziali clienti

Una volta che conosci il tuo cliente target, puoi creare contenuti specifici che troverà utili. Pensa al tuo sito web, blog, webinar e attività sui social. In occasione di ogni comunicazione, verifica che il materiale pubblicato rifletta gli interessi e le esigenze del tuo potenziale cliente e della base di clienti esistente.

Ricorda inoltre di usare i canali preferiti dei tuoi clienti. Quindi segui quello che funziona meglio. I social sono un ottimo strumento per i test. Usa i dati dei clienti per adattare e perfezionare i contenuti.

Offri un'assistenza clienti di qualità

L'assistenza clienti può essere un incentivo incredibile quando tenti di far passare le persone attraverso la fase di acquisizione del ciclo di vita del cliente. Un team di assistenza clienti efficace può favorire la costruzione di relazioni e la conoscenza del prodotto/brand che saranno alla base del successo nelle fasi successive.

L'assistenza clienti è una funzionalità particolarmente importante per costruire la lealtà al brand e consente di connettersi costantemente con i clienti in ogni fase del ciclo di vita del cliente. Questi punti di contatto con i clienti forniscono inoltre dati che puoi usare per migliorare l'esperienza complessiva del cliente.

Offri opzioni self-service ai clienti

L'assistenza clienti può iniziare prima che venga effettuato un acquisto. Mentre gestisci la fase di acquisizione, pensa a offrire comode opzioni self-service. Potrebbe essere un chatbot o una pagina di domande frequenti per rispondere a semplici domande del tuo pubblico target. I widget di feedback, le demo interattive dei prodotti e le knowledge base sono altri ottimi strumenti self-service.

Oltre ad aiutare i clienti, queste risorse possono ridurre il carico di lavoro del team di supporto clienti, consentendo loro di dedicarsi ad altri problemi. Infine, i rappresentanti di vendita possono usare in modo proattivo gli strumenti self-service e indirizzare i potenziali clienti a una demo del prodotto, ad esempio.

Semplifica la fase di acquisto

La fase di conversione del tuo processo sarà gestita al meglio rendendo l'acquisto il più semplice possibile. Dai ai tuoi clienti la possibilità di disporre di un sistema di ordinazione online chiaro, facile da usare e intuitivo e strumenti disponibili facili da usare.

La confusione e la frustrazione in questo punto possono comportare la perdita di lead e compromettere la reputazione del tuo brand. Inoltre, ricorda che in questa fase stai raccogliendo preziosi dati sui clienti. Il miglioramento costante della fase di acquisto produrrà grandi dividendi con i clienti che apprezzeranno la premurosa esperienza cliente.

Offri ai clienti un'esperienza personalizzata

Per quanto riguarda l'esperienza del cliente, la tua capacità di offrire un ciclo di vita personalizzato del cliente è fondamentale per la fidelizzazione. Le esperienze personalizzate, che una volta erano una cosa piacevole da fare, sono sempre più la norma e attese dai consumatori. Il modo in cui adatti le tue interazioni ai gusti, alle preferenze e alle esigenze individuali dei tuoi clienti aiuterà a stabilire se diventeranno clienti fedeli o meno.

Alcuni esempi potrebbero includere offerte o sconti personalizzati su articoli che erano stati precedentemente cercati e avvisi tempestivi su offerte di prodotti già acquistati. Basati sui dati, queste attività di personalizzazione possono anche restituire nuovi dati utili sui clienti.

Raccogli feedback dalla tua base di clienti fedeli

Il processo di gestione del ciclo di vita del cliente è in realtà una conversazione tra te, i tuoi potenziali clienti e i clienti esistenti. È personalizzato, utile e coerente in tutte le fasi del ciclo di vita del cliente. Un modo in cui i clienti possono partecipare è attraverso il feedback che poi ricevono.

Le opzioni comprendono tutti i tipi di sondaggi e feedback dal tuo sito web e dei widget in-app. I tuoi team che si rivolgono ai clienti sono anche risorse preziose per le opinioni e i consigli dei clienti. Ma il feedback è significativo tanto quanto la tua capacità di usarlo per migliorare l'esperienza del cliente.

Segnalazioni rapide da parte di clienti abituali

Se riesci a portare un cliente alla fase di lealtà del ciclo di vita del cliente, i vantaggi per la tua azienda possono essere significativi. Non solo sono clienti abituali che offrono un CLV potenzialmente elevato, ma possono essere sostenitori del brand molto efficaci. Incoraggiali a segnalarne altri e poi offri loro un modo semplice per farlo. Le segnalazioni sono un modo economico per acquisire nuovi clienti.

In effetti, uno studio del 2020 ha dimostrato che i clienti segnalati sono più fedeli del 18% e hanno un CLV più elevato rispetto agli altri clienti. Offrire incentivi, commissioni o sconti per le segnalazioni può essere un modo efficace per acquisire e sostenere l'interesse tra i tuoi clienti esistenti. 

Sei best practice per la gestione del ciclo di vita del cliente

Ogni azienda usa la gestione del ciclo di vita del cliente a modo suo. Ma l'obiettivo sarà probabilmente sempre lo stesso: sfruttare i dati per diventare profondi conoscitori dei tuoi clienti per poi usare questa conoscenza per creare un'esperienza cliente superiore in ogni fase. Mentre sviluppi la tua strategia, tieni a mente questi 6 suggerimenti.

Suggerimento n. 1: tieni traccia dei punti di contatto con i tuoi clienti

I punti di contatto con i tuoi clienti sono la base di qualsiasi percorso di acquisto di successo. Questi includono tutti i modi attraverso cui entri in contatto con i tuoi clienti usando social, email e numeri di telefono, app, annunci digitali e all'interno del negozio. Tenere traccia dei tuoi punti di contatto aiuta a garantire un'interazione positiva con i clienti in ognuno di essi. Rendendo i punti di contatto parte dell'analisi del ciclo di vita del cliente, puoi scoprire come i clienti si muovono attraverso le fasi del ciclo di vita per poi usare tali informazioni per migliorare la loro esperienza.

Suggerimento n. 2: osserva le cose dal punto di vista dei tuoi clienti

Il processo del ciclo di vita del cliente deve adattarsi ai tuoi clienti. Ciò richiede lo sviluppo di una profonda comprensione dei loro bisogni, obiettivi e sfide. Prendi in considerazione lo sviluppo di customer persona in dettaglio e segmentate in base ai profili demografici e comportamentali dei tuoi clienti. Quindi, segmentali usando differenze importanti come età, geografia, reddito e hobby. Quando progetti non solo le tue offerte ma anche il ciclo di vita del cliente in base al punto di vista del cliente, crei una solida base per la crescita.

Suggerimento n. 3: individua i punti critici nel percorso di acquisto

Perché i potenziali clienti ancora non si convertono? Cosa li scoraggia dal passare alla fase successiva? Perché hanno comprato e poi si sono fermati? Dai un'occhiata i tuoi dati e sollecita il feedback dei clienti e del team di vendita per individuare i punti critici dei clienti. Individuando gli ostacoli e le aree di attrito, puoi apportare modifiche per migliorare il processo e l'esperienza complessiva del cliente. Inoltre, questo ti consente di posizionare in modo più efficace la tua offerta come soluzione alle loro esigenze.

Suggerimento n. 4: usa le metriche per aumentare la fidelizzazione dei clienti

L'analisi dei dati e del feedback è fondamentale per la fidelizzazione dei clienti. Quanto meglio conosci i tuoi clienti, tanto più è probabile che sarai in grado di creare un'esperienza che li trasformi in clienti fidelizzati. Le metriche ti aiutano a individuare i comportamenti e le preferenze dei clienti che puoi usare per personalizzare le tue interazioni. Queste interazioni non solo faranno tornare i clienti, ma possono anche generare entrate a lungo termine. Inoltre, le metriche possono aiutarti a stabilire il costo della fidelizzazione dei clienti e dove potresti trovare nuove aree di efficienza.

Suggerimento n. 5: non lasciare isolato il tuo team di vendita

I team di vendita sono fondamentali per il tuo successo. Grazie alla loro interazione personale diretta con i clienti, gli addetti alle vendite sono in possesso di alcune delle informazioni e dei feedback più preziosi sui clienti. Se isolate, tutte le informazioni chiave non vengono incluse nello sviluppo delle persone, nello sviluppo del piano del ciclo di vita del cliente e nell'esecuzione costante. Al contrario, senza una comunicazione e una collaborazione aperte, il team di vendita potrebbe non riuscire a incorporare questi dati cruciali dei clienti.  

Suggerimento n. 6: usa il software per il ciclo di vita del cliente

Il software di marketing per il ciclo di vita del cliente offre preziose informazioni sul modo in cui i tuoi clienti interagiscono con la tua azienda nelle diverse fasi del loro percorso di acquisto. Può monitorare le abitudini dei clienti, la cronologia degli acquisti, l'esperienza post-acquisto e l'interazione su diversi canali. Puoi usare queste informazioni per creare profili cliente, segmentare i tuoi clienti e sviluppare messaggi personalizzati. Nel corso del tempo, le informazioni basate sui dati raccolte dal software per il ciclo di vita del cliente possono aiutarti a minimizzare il fenomeno dell'abbandono e ad aumentare il CLV.

Tipi più comuni di software per la gestione del ciclo di vita del cliente

Non esiste un solo tipo di software per la gestione del ciclo di vita del cliente. Mentre valuti le diverse opzioni, tieni sempre in primo piano la tua azienda e le sue esigenze. Pensa al tuo settore e alle dimensioni della tua azienda. Metti in evidenza le funzionalità desiderate relative ad aspetti come integrazione, automazione, analisi e segmentazione. Il brand è importante? Che ne dici della facilità d'uso? E poi c'è sempre il costo.

Per darti un vantaggio su come fare la scelta giusta, ecco un breve riepilogo di alcune delle opzioni software più comuni a disposizione. Qual è quella giusta per te?

Sistema di gestione dei contenuti

Un sistema di gestione dei contenuti (CMS) è l'ideale se hai bisogno di aiuto per creare, organizzare e archiviare file multimediali e altri file da usare su un sito web. Con un CMS, anche i membri del team non tecnico possono sviluppare, modificare e pubblicare contenuti senza conoscere il web design o i linguaggi di codifica. Queste applicazioni sono necessarie per semplificare le operazioni web delle aziende di tutte le dimensioni, ma soprattutto delle piccole e medie imprese prive di un reparto IT dedicato. 

Usando gli strumenti CMS, non è più necessario esternalizzare la gestione del tuo sito web. Puoi semplificare da solo la creazione, la modifica, la pubblicazione e l'aggiornamento del contenuto delle pagine web. Il sistema è anche di supporto con la SEO e la sicurezza consentendo ad autori, redattori e amministratori di gestire file multimediali e file usati per creare il contenuto del sito. Infine, un CMS può fornire anche informazioni sul rendimento effettivo dei tuoi contenuti sul mercato.

Software dell'help desk

Il software dell'help desk si riferisce in genere al sistema che risponde alle domande dei clienti, consentendo al team di supporto di tenere traccia delle richieste degli utenti e gestire altri problemi relativi al supporto. A volte indicato come software di service desk, offre un unico punto di contatto per seguire lo stato di avanzamento dei problemi dei clienti, dare priorità ai ticket e connettersi con i clienti sui loro canali preferiti. 

Il software di help desk svolge questo compito attraverso una combinazione di priorità, categorizzazione, instradamento automatico, gestione dei livelli di servizio e funzionalità di escalation. Può anche supportare direttamente il modo in cui gli agenti e i processi dell'help desk si interfacciano con gli altri processi di gestione dei servizi IT.

Sistema di gestione delle relazioni con i clienti

Nella sua versione più elementare, un sistema CRM (Customer Relationship Management) consolida le informazioni e i documenti dei clienti in un unico database. Più specificamente, i CRM offrono un potente mix di pratiche, strategie e tecnologie per aiutarti a gestire e analizzare le interazioni e i dati dei clienti durante l'intero ciclo di vita del cliente.   

Con l'obiettivo di promuovere le vendite e la fidelizzazione dei clienti, un CRM raccoglie i dati dei clienti sui diversi canali e punti di contatto. Questi dati, che possono essere disponibili per diversi gruppi in aziende di tutte le dimensioni, includono dettagli chiave come la cronologia degli acquisti, le preferenze e le esigenze del cliente. I vantaggi di un sistema CRM comprendono un migliore servizio clienti, nuove informazioni sui clienti e l'automazione di determinate attività di vendita e supporto.

Osserva la crescita reale con la gestione del ciclo di vita del cliente

Oggi più che mai, il successo della tua azienda è legato a quanto conosci bene i tuoi clienti. La gestione del ciclo di vita del cliente ti offre un potente strumento per soddisfare i clienti in ognuna delle 5 fasi del percorso di acquisto. Sfruttando la tua profonda conoscenza dei clienti per creare esperienze personalizzate lungo il percorso, ispiri fedeli sostenitori del brand e farai crescere i tuoi profitti.

Condividi questo articolo