Passa al contenuto principale

Salve! Le prove gratute sono disponibili per i piani Standard ed Essentials. Inizia gratuitamente oggi.

Come aggiungere un blog al tuo sito web

I contenuti sono fondamentali: aggiungi un blog al tuo sito web e scopri come i contenuti sulla SEO possono offrirti risultati concreti per la tua azienda.

Ora che pensavi di aver fatto finalmente abbastanza per promuovere il tuo sito web, devi creare anche un blog? Non è così difficile come credi. Te lo promettiamo.

Che cos’è un blog?

Un blog è un aggiornamento regolare da parte del titolare del sito web o di una persona incaricata di comunicare gli annunci. Ha spesso un uso aziendale, ma può anche fungere da diario personale.

Oltre agli aggiornamenti, può anche fornire informazioni che non scadono mai o che sono mirate a intrattenere gli utenti. Un’ulteriore definizione di blog è “diario pubblico” o luogo in cui raccontare la storia del tuo brand.

Perché creare un blog sul sito web?

Senza visitatori, il tuo sito web ti serve a ben poco. E quindi, come puoi portarceli?

Una delle strategie possibili è avere un blog e postare con una frequenza sufficiente da essere interessante per il pubblico. Ciò va di pari passo con l’aggiunta di argomenti basati sulle parole chiave che è probabile che il tuo pubblico target cerchi.

In altre parole, avere un blog migliorerà la SEO e guiderà i visitatori sul tuo sito web. Ciò può anche aumentare i tassi di clic e le conversioni di vendita.

Le migliori piattaforme per il tuo blog

Non devi certo limitarti a quella che abbiamo definito come la lista delle migliori piattaforme per il tuo blog. Ti offriamo questi suggerimenti in virtù delle funzionalità che possono fornirti.

Ad esempio, le migliori piattaforme di blog hanno un Website Builder e pagine di destinazione integrate. Inoltre, sono facili da usare anche per i principianti che stanno muovendo i primi passi nel mondo dei blog.

1. Mailchimp

Forse non hai mai pensato a Mailchimp come a una piattaforma su cui aggiungere il tuo blog. Dopotutto, Mailchimp è solo una società di email marketing, no? Sbagliato, Mailchimp è molto di più.

Puoi aggiungere il tuo blog al tuo sito, inviare ai destinatari della tua newsletter i nuovi post via email a partire da un feed RSS e condividere i post del tuo blog sui social media.

Su Mailchimp, puoi anche ospitare un dominio personalizzato che ti permette di aggiungere con facilità il tuo blog a un sito web esistente. Inoltre, hai la possibilità di collegare i tuoi strumenti di dati analitici preferiti al tuo blog e al tuo sito web.

Infine, la piattaforma Mailchimp ti consente di personalizzare il tuo blog e il tuo sito. Puoi anche fare in modo che il tuo blog segua l’estetica dei tuoi template email e presenti i tuoi loghi e il tuo branding.

2. WordPress

Wordpress offre plug-in e temi per siti web ospitati dall’utente per quasi tutti i settori. Puoi integrare i provider di newsletter, come ad esempio Mailchimp. Quando crei un blog su Wordpress, puoi aggiungerlo a qualsiasi navigazione (menu della pagina del sito web) desiderata.

Puoi anche mettere il tuo blog in qualsiasi ordine desideri: prima pagina, al centro o ultima pagina. Non importa. A proposito, puoi ospitare un blog di sottodominio su Wordpress.com oppure puoi ospitare il tuo sito web Wordpress su Wordpress.org, che è la versione a pagamento e offre più strumenti plug-in rispetto alla versione gratuita.

3. Wix

Wix è cresciuta di popolarità dal 2006. Offre un formato di design drag-and-drop intuitivo. Ti permette di ospitare video e audio, oltre all’archiviazione della raccolta degli episodi di un podcast. Gli utenti utilizzano questa piattaforma anche per l’e-commerce.

4. Medium

Medium supporta scrittori, creatori ed editori. Tuttavia, tutti possono creare uno spazio su questa piattaforma di blog.

Puoi anche chiedere ai lettori di iscriversi. Inoltre, questa piattaforma consente l’incorporazione di video attraverso servizi approvati. Infine, gli utenti che si iscrivono possono ascoltare versioni audio AI dei tuoi contenuti.

5. Squarespace

Squarspace offre hosting e un Website Builder. Inoltre, fornisce anche servizi locali per le piccole attività. È progettato per aiutarti a migliorare le tue inserzioni di SEO locali in modo che gli utenti possano trovarti più facilmente.

Questa piattaforma presenta anche di pagine di destinazione e funzionalità di email marketing. Inoltre, ti permette anche di programmare i messaggi. Infine, ti aiuta a misurare le prestazioni dei tuoi siti web, delle tue email e del tuo blog.

Passaggi per aggiungere un blog al tuo sito web

In questa sezione ti forniamo una panoramica su quali sono i passaggi tipici per aggiungere un blog. Tieni presente che l’ordine di questi passaggi può differire a seconda della piattaforma di blog che utilizzi.

1. Installa il software del blog

Il modo più semplice per ottenere questo obiettivo è utilizzare la funzione di “installazione con un clic” generalmente offerta dalla maggior parte delle aziende di hosting. In caso contrario, dovrai inserire le cartelle nella directory del sito web. Mailchimp, Wordpress e la maggior parte degli altri provider di hosting e CRM hanno configurato le loro piattaforme in modo tale che l’installazione avvenga senza che tu debba accedere autonomamente alla directory del tuo sito web.

Di solito, l’attivazione del software del blog sul tuo dominio richiede solo pochi minuti. Se hai già un altro sito web nel tuo dominio, puoi aggiungere il tuo blog a un sottodominio (ad esempio, mydomain.com/blog). In caso contrario, puoi importare i post dal tuo sito web tramite il feed RSS su un altro sito o blog.

2. Seleziona un template

Se stai iniziando da zero e non hai ancora un sito web, puoi scegliere un nuovo template. Una volta scelto il template, dovrai attivarlo. A questo scopo, devi anche aggiungere il titolo e lo slogan del sito web o del blog.

3. Aggiungi il titolo e lo slogan del tuo sito

Il titolo del tuo sito web è il nome della tua azienda, il tuo nome di dominio o entrambi. Inoltre, devi anche pensare a un motto breve e intrigante che di solito viene chiamato "slogan." In genere, è meglio aggiungere almeno una parola chiave correlata allo slogan, ma ciò non è assolutamente necessario. Lo slogan essere accattivante e stimolante e far sì che gli utenti abbiano voglia di scorrere la pagina.

Se non hai un logo, puoi aggiungere una foto per ora. In caso contrario, valuta se assumere un designer professionista per creare un logo oppure usa il nostro Creative Assistant. Puoi anche scegliere template di logo che ti consentono di completare un progetto per la tua azienda in pochi minuti. Se possibile, assicurati che il logo sia in formato SVG in modo che risponda alle dimensioni del sito web su qualsiasi tipo di schermo su cui viene visualizzato.

5. Aggiungi il tuo blog al menu del tuo sito web

A seconda del servizio utilizzato, il blog potrebbe già essere presente nel menu del sito web per impostazione predefinita. In caso contrario, devi modificare il menu di navigazione e scegliere il punto in cui aggiungere il blog. Il blog non deve essere necessariamente l’ultima pagina. Puoi posizionarlo dove vuoi nel menu del tuo sito web.

6. Imposta una home page per il blog

La home page per il tuo blog può essere una lista di post recenti o una pagina speciale che hai creato appositamente. Questa home page può anche essere inclusa nella home page del tuo sito web. Tuttavia, a volte è utile avere una pagina diversa rispetto al tuo sito web in modo che i lettori sappiano che sono sul tuo blog e non sulla pagina principale del tuo sito web.

7. Crea il tuo primo post o pagina di destinazione

Per ora, se vuoi e se non sai ancora cosa scrivere, puoi chiamare il tuo primo post "Post di prova". Così facendo, viene pubblicata una pagina di prova che ti mostra come viene visualizzato il tuo blog quando pubblichi sul serio. Ricorda però che post e pagine sono diversi. Una pagina è ciò che di solito appare nel menu principale del sito web, come "Home", "Chi siamo" o "Contattaci".

Una volta pubblicato, un post finisce sulla pagina che hai scelto come home page del tuo blog. È qui che gli utenti possono trovare i tuoi post più recenti.

8. Collega i tuoi account social

Una volta creato un blog, devi farlo conoscere al maggior numero di utenti possibile. Puoi utilizzare plug-in che ti consentono di collegare i tuoi account social. Puoi anche presentare il feed RSS del tuo blog in una campagna email. In questo modo, i tuoi post recenti verranno inviati automaticamente ai tuoi iscritti email all’ora e negli intervalli di tempo definiti da te.

9. Pianifica i post futuri

Puoi continuare a pubblicare il tuo blog anche se non hai sempre tempo di postare. Pianifica i post futuri sul blog stesso o tramite un servizio di pianificazione per i social media. Non devi necessariamente avere un post per ogni singolo giorno: lasciati un po’ di spazio in caso di pensieri o aggiornamenti spontanei che desideri condividere. Tuttavia, la pianificazione dei posti è indice di attività sui siti dei social media.

Incorpora l’email marketing nella tua strategia di blog

Parte del motivo per cui scegliere di utilizzare una piattaforma di blog che ha anche pagine di destinazione è reinviare su queste pagine gli iscritti alle email. In questo caso, alcuni dei tuoi messaggi email devono presentare contenuti che non sono presenti sul tuo blog. Puoi creare una call-to-action da quella pagina a una pagina di destinazione in cui vendi un prodotto o un servizio.

Scopri maggiori informazioni su come lanciare un blog e come incorporare la tua campagna di email marketing nella tua strategia di blog.

Condividi questo articolo