Passa al contenuto principale

Come calcolare la crescita dei ricavi: Una guida per principianti

Scopri come calcolare il tasso di crescita dei ricavi e misurare il successo della tua attività.

Calcolare la crescita dei ricavi per la tua azienda è un processo relativamente semplice, che può essere completato automaticamente utilizzando un semplice foglio di calcolo aggiornato a intervalli regolari.

Tuttavia, il risultato di questo semplice calcolo nasconde una serie di fattori che in realtà implicano cambiamenti nelle entrate dell’azienda nel corso del tempo. Anche se determinare la crescita dei ricavi è semplice, comprendere e analizzare i fattori che ne determinano l’evoluzione sono più complessi e sfumati.

Applicando il risultato della formula di crescita dei ricavi come metrica per valutare in che modo i fattori interni ed esterni influiscono sui ricavi della tua azienda, puoi scoprire quale abbia l’effetto maggiore e, in base ai fattori che puoi controllare, sviluppare e implementare una strategia dedicata.

Il monitoraggio continuo dei tassi di crescita dei ricavi mostrerà se la tua strategia è efficace e se le modifiche a vari fattori hanno l’impatto previsto.

Nel seguente articolo trovi un’introduzione al calcolo del tasso di crescita dei ricavi per la tua azienda. Puoi anche scoprire come utilizzare quel valore per comprendere e analizzare l’impatto di vari fattori sviluppando una strategia di marketing o altri tipi di pianificazione per migliorare le vendite e il tasso di crescita dei ricavi della tua azienda.

Cos’è la crescita dei ricavi?

In breve, la crescita dei ricavi è il fatturato della tua azienda in un determinato periodo (ad esempio un trimestre o un anno), confrontato al periodo corrispondente in passato.

Ricorda che vengono misurati i ricavi, non i profitti, quindi le spese non sono incluse.

Inoltre, i ricavi possono provenire da una serie di fonti, tra cui vendite, diritti e investimenti. Dovendo considerare tutte le fonti per misurare la crescita dei ricavi della tua azienda, l’analisi e la comprensione di questo valore al fine di sviluppare una buona strategia risultano alquanto complesse.

La valutazione della crescita dei ricavi della tua azienda in diversi periodi ti consente di scoprirne l’evoluzione.

Ad esempio, le entrate trimestrali possono essere valutate su un solo anno per vedere come le modifiche apportate influiscono sulle entrate. Osservando le differenze nei ricavi trimestrali di anno in anno, invece, puoi vedere come le modifiche apportate in un trimestre hanno influito sui ricavi dell’anno successivo.

La scelta del periodo da esaminare e di quello durante il quale vuoi valutare le modifiche (quanti singoli periodi calcolerai per essere in grado di osservare le tendenze) è importante da considerare durante lo sviluppo e la valutazione di una strategia di crescita dei ricavi, inclusa l’esecuzione di modifiche nel tempo seguendo l’aggiunta di ulteriori punti dati storici.

Man mano che le priorità della tua azienda cambiano, vorrai capire cosa è più efficace nel guidare i fattori che influenzano la tua gestione della crescita dei ricavi.

La misurazione della crescita dei ricavi in periodi più lunghi, passando da trimestrale ad annuale o quinquennale ecc., ti aiuterà a identificare le tendenze storiche nella crescita dei ricavi e nei fattori che li influenzano.

Ma anche con un numero ridotto di punti dati, puoi iniziare a vedere quali cambiamenti hanno un impatto e sviluppare un piano efficace per garantire una crescita costante.

Qual è la formula della crescita dei ricavi?

Il tasso di crescita dei ricavi della tua azienda viene calcolato utilizzando le cifre relative ai ricavi in due periodi.

Quindi, ad esempio, se il fatturato del T1 2022 è 500.000 dollari e quello del T1 2021 è 450.000 dollari, la crescita dei ricavi è pari alla differenza di 50.000 dollari.

Poiché il calcolo confronta i ricavi in due periodi, se i ricavi del periodo corrente sono inferiori a quelli del precedente, la crescita dei ricavi risulterà negativa. Sicuramente non vorrai vedere nessun segno meno, ma se ciò dovesse accadere ricorda di dare un’occhiata più da vicino a ciò che è cambiato tra i due periodi.

Il calcolo specifico del tasso di crescita dei ricavi comporterà una percentuale di crescita nel tempo. La formula per calcolare questo tasso è:

Utilizzando gli stessi numeri di cui sopra, la crescita dei ricavi dal T1 2021 al T1 2022 sarà calcolata come segue:

[(500.000 - 450.000) / 450.000] x 100% = [50.000 / 450.000] x 100% = 11,1%

Ma da dove proviene questo ulteriore 11% di ricavi? Sono aumentate le vendite? Alcuni investimenti precedenti hanno prodotto più risultati nel 2022 rispetto al 2021? La tua presenza sui social media è stata più efficace?

Queste sono alcune delle domande che dovrai porti se desideri applicare la formula di crescita dei ricavi allo sviluppo di strategie efficaci di crescita dei ricavi.

Analizza e interpreta la crescita dei ricavi

Sebbene il calcolo della crescita dei ricavi sia semplice, è solo il primo passo. Capire cosa sta guidando la crescita dei ricavi è fondamentale per sbloccare la capacità di apportare cambiamenti all’interno della tua azienda e mantenerla in crescita.

Poiché valuti la crescita dei ricavi tra due periodi, il vantaggio complessivo di questa metrica è sviluppare una prospettiva storica di come i ricavi della tua azienda sono cambiati nel tempo.

Confrontando queste variazioni dei ricavi con la documentazione dei cambiamenti nella tua azienda, puoi iniziare a decifrare cosa contribuisce alla crescita dei ricavi.

Se stai appena iniziando a monitorarla, puoi iniziare a monitorare vari fattori allo stesso tempo per vedere quali hanno il maggiore impatto sulle variazioni dei ricavi.

La semplicità del calcolo del tasso di crescita dei ricavi lo rende un importante punto di partenza per lo sviluppo di elementi come una strategia di marketing, obiettivi di vendita o un piano di assunzione.

Fattori che influenzano la crescita dei ricavi

Come accennato in precedenza, ci sono una serie di cose che hanno il potenziale di influenzare la crescita dei ricavi.

Comprendere quali sono questi fattori è solo il primo passo per utilizzarli al fine monitorare la crescita dei ricavi e valutare il loro effetto singolo o combinato sulla strategia di crescita.

I fattori che influenzano la crescita dei ricavi possono essere interni o esterni ed è importante determinare quelli specifici per la tua azienda e la sua situazione attuale che sono applicabili a tale crescita.

Fattori interni

In generale, i fattori interni che hanno un effetto sulla crescita dei ricavi sono quelli su cui un’azienda ha il controllo. Esempi includono l’aumento della produzione, la creazione di nuovi prodotti e l’ingresso in un nuovo mercato.

L’effetto che questi fattori hanno sul tasso di crescita dei ricavi della tua azienda può essere determinato monitorando attentamente le modifiche apportate nel corso del tempo. Per semplificare le cose, ridurre al minimo il numero di modifiche simultanee ti aiuterà a individuare i cambiamenti che hanno avuto il maggiore impatto, positivo o negativo.

Un esempio di utilizzo del tasso di crescita dei ricavi per valutare l’effetto di un cambiamento è la strategia di marketing della tua azienda.

Potresti aver sviluppato questa strategia quando la tua azienda era ancora ai primi passi e, man mano che cresce (come risulta evidente dalla crescita dei ricavi derivante dall’aumento delle vendite) vorrai adeguarla in base ai fattori interni che l’hanno influenzata maggiormente in tal senso.

Quindi, procedendo con la strategia aggiornata, puoi iniziare un nuovo processo di valutazione dei fattori nell’ambito del nuovo piano di marketing.

Fattori esterni

Contrariamente ai fattori interni, i fattori esterni sono quelli al di fuori del controllo della tua azienda. La concorrenza, le innovazioni tecnologiche, il contesto economico e il clima politico sono tutte cose che possono certamente influenzare i cambiamenti nei ricavi della tua azienda, ma non c’è nulla che tu possa fare per cambiarne l’effetto.

Sebbene non sia possibile controllare i fattori esterni, è importante identificarli e comprendere l’impatto che avranno cercando di promuovere le vendite e far crescere i ricavi.

Ad esempio, monitorando i ricavi nel corso degli anni, potresti notare una tendenza che segue i grandi cambiamenti nel modo in cui i tuoi clienti utilizzano la tecnologia.

Utilizzando queste informazioni, puoi tenere traccia delle innovazioni tecnologiche in modo da prevederne l’influenza sulle entrate in futuro.

Poiché non puoi cambiare il modo in cui i clienti utilizzeranno la tecnologia, l’impatto di tali fattori potrebbe non essere facile da prevedere quanto l’impatto dei cambiamenti interni all’azienda.

Tuttavia, quando si raccolgono dati aggiuntivi in più periodi di tempo, è possibile perfezionare il modo in cui si fanno le previsioni sull’impatto dei fattori esterni sul tasso di crescita dei ricavi.

Aggiorna la tua strategia di marketing per migliorare la crescita dei ricavi

Come puoi vedere, non è difficile determinare la crescita dei ricavi in un certo periodo, ma capire come migliorare tale crescita è sicuramente una sfida.

Uno dei modi più semplici per farlo è apportare modifiche alla strategia di marketing. Questa può infatti essere modellata in modo da applicarsi a molti dei fattori interni che guidano i cambiamenti nel tasso di crescita dei ricavi, e può anche prendere in considerazione alcuni fattori esterni e le relative conseguenze sulle entrate.

Valutando quel che funziona (e cosa no) per raggiungere i tuoi obiettivi relativi al tasso di crescita del fatturato, prendi nota di quegli aspetti che riguardano direttamente il modo in cui ti approcci ai clienti. Forse la tua strategia di marketing potrebbe utilizzare alcuni aggiornamenti per includere gli aspetti controllabili.

In tal caso, determinare quali modifiche apportare e farlo il prima possibile aiuterà la tua azienda a migliorare la crescita dei ricavi in breve tempo.

Condividi questo articolo