Passa al contenuto principale

Salve! Le prove gratute sono disponibili per i piani Standard ed Essentials. Inizia gratuitamente oggi.

Come pubblicare un sito web

Che tu voglia avviare un’attività o un blog personale, usa questa guida su come pubblicare un sito web e scopri come crearlo, progettarlo e pubblicarlo.

Ti stai chiedendo come si pubblica un sito web? Creare un sito web non è così difficile come alcuni pensano. Pubblicare un sito web significa semplicemente utilizzare gli strumenti giusti nel modo giusto. Esistono molti strumenti utili e quindi devi avere le idee chiare in merito al tuo sito web, all’adattabilità del tuo servizio di hosting e ai contenuti che intendi condividere con il tuo mercato target.

A prescindere dal tipo di sito web che vuoi creare, devi seguire diversi passaggi chiave. In questa guida, ti spieghiamo i passaggi necessari per lanciare un sito web, dalla scelta del nome di dominio a come creare ottimi contenuti. Scopri maggiori informazioni su come creare un sito web e crea un sito web che i tuoi follower non potranno non amare.

Fase 1: Scegli come pubblicherai il tuo sito web

E quindi, come si pubblica un sito web? Ci sono diverse opzioni. Se conosci bene la codifica, questa può essere la scelta giusta per te. Se conosci JavaScript, HTML e CSS, puoi creare un sito web da zero. Se però non hai un background informatico, costruire un sito web da zero potrebbe non essere l’opzione migliore per te. Se non sei in grado di creare il sito in prima persona, devi coinvolgere uno sviluppatore che possa aiutarti. Il vantaggio dell’utilizzo di questa opzione è che ti offre moltissima flessibilità. Non devi preoccuparti di personalizzare il tuo sito web e di soddisfare le esigenze di determinati plug-in o programmi software.

Fortunatamente, sono disponibili anche altre opzioni. Ad esempio, puoi decidere di utilizzare un Website Builder. Il Website Builder è uno strumento dotato di un’interfaccia drag-and-drop che puoi utilizzare per creare il tuo sito web senza bisogno di conoscenze pregresse in fatto di codici. In alcune situazioni, il Website Builder ti consente anche di ospitare il tuo sito web gratuitamente, il che può rendere il processo di creazione di un sito web ancora più semplice. Alcuni di questi strumenti hanno i loro limiti, ma le opzioni a disposizione sono molte. Devi semplicemente trovare lo strumento giusto per le tue esigenze.

Inoltre, puoi anche decidere di utilizzare un sistema di gestione dei contenuti (CMS) che possa aiutarti. Il CMS è un programma software che ti permette di creare, gestire e modificare il contenuto del sito web. Tutti possono utilizzare un sistema di gestione dei contenuti, ma alle volte ci vuole un po’ di tempo prima di raggiungere una certa familiarità con questo strumento. Forse impiegherai più tempo a imparare a utilizzare questo strumento rispetto a un Website Builder tradizionale, ma avrai a disposizione molti widget e plug-in che potrai utilizzare per personalizzare il tuo sito web in base alle tue esigenze.

Inoltre, puoi usare una combinazione di tutti gli strumenti elencati per creare un sito web davvero valido. Valuta qual è la tua esperienza tecnica e gli obiettivi del tuo sito web. Ora sei in grado di individuare lo strumento giusto per le tue esigenze.

Fase 2: Scegli il tuo nome di dominio

Il passo successivo è scegliere il tuo nome di dominio. A prescindere dal fatto che tu voglia avviare un blog, un sito web di e-commerce o persino un’enciclopedia, devi avere il nome di dominio giusto. Il nome di dominio è la stringa URL che l’utente digiterà per visitare il tuo sito web. Esistono molti nomi di dominio in circolazione, il che significa che è possibile che il dominio che desideri potrebbe non essere disponibile. In questo caso, puoi utilizzare strumenti che ti aiutano a consultare i nomi di dominio ancora liberi.

Quando scegli un nuovo nome di dominio, devi optare per un nome che sia rappresentativo di quello che il sito web offre e che sia relativamente facile da ricordare. Se il tuo nome di dominio è già preso, puoi anche valutare la possibilità di modificare il dominio di primo livello. Invece di utilizzare .com o .org, puoi scegliere un dominio di primo livello che sia ancora disponibile. Non scegliere, però, un dominio di primo livello troppo oscuro in quanto gli utenti a volte evitano di visitare un dominio di primo livello di cui non hanno mai sentito parlare.

Fase 3: Scegli un provider di web hosting

Il passo successivo nella pubblicazione di un sito web è scegliere un provider di web hosting. Un provider di web hosting è un servizio che ti assicura che il tuo sito web funzioni quando viene visitato da un utente. Se un utente cerca di visitare il tuo sito web e non è presente alcun servizio di hosting, la pagina non viene caricata. È possibile che tu abbia accesso a un provider di hosting gratuito attraverso lo strumento che utilizzi per costruire il tuo sito web. Infine, è anche possibile che tu debba rivolgerti a un provider di hosting premium. Un servizio gratuito può limitare la quantità di traffico che il tuo sito web è in grado di gestire contemporaneamente. Man mano che il tuo sito web diventa più popolare, devi aumentare la larghezza di banda. Ciò richiede un investimento in un provider di hosting più stabile.

Considera le recensioni, le valutazioni e i limiti del tuo provider di hosting. Se il tuo provider di hosting non è in grado di gestire il traffico, ciò può causare velocità di caricamento delle pagine più basse, il che potrebbe allontanare clienti e visitatori. Un tasso di bounce elevato può danneggiare il tuo posizionamento nei risultati di ricerca e rendere più improbabile che gli utenti trovino il tuo sito web in maniera organica. Assicurati di utilizzare un provider di hosting affidabile che sia in grado di crescere con il tuo sito.

Fase 4: Crea contenuti per il tuo sito web

Prima che gli utenti possano iniziare a visitare il tuo sito web, devi avere dei contenuti da visualizzare. I contenuti possono essere disponibili in varie forme, tra cui contenuti scritti, video e immagini. Spesso, queste varie forme di contenuti operano di pari passo. Ad esempio, se hai post di blog pronti per essere pubblicati, puoi includere immagini e video unici per catturare l’attenzione del tuo pubblico e migliorare la leggibilità e l’esperienza utente. Inoltre, è possibile che tu voglia creare un modo per fornire feedback o commenti dopo la lettura.

Naturalmente, devi scegliere contenuti che indirizzino il traffico verso il tuo sito web. Di conseguenza, puoi eseguire una campagna di ottimizzazione per il motore di ricerca. Questo processo personalizza i contenuti del tuo sito web in modo da soddisfare le esigenze dei motori di ricerca. Ciò significa condurre ricerche sulle parole chiave per capire quali sono i termini e le frasi che gli utenti usano quando cercano i contenuti che hai sul tuo sito web.

Se ti stai chiedendo come effettuare la ricerca sulle parole chiave, ci sono strumenti che possono aiutarti a identificare termini e frasi da utilizzare nei tuoi contenuti. Ricorda che devi pensare non solo a quanto sono popolari i termini, ma anche a quanto sono concorrenziali. Infatti, può essere difficile competere con le grandi multinazionali che hanno come target gli stessi termini.

Fase 5: Progetta il tuo sito web

Il passo successivo per pubblicare un sito web è progettarlo. Il web design è fondamentale in quanto è l’aspetto del tuo sito web che tutti vedono quando lo visitano. Un web design di cattiva qualità può avere un impatto negativo sull’esperienza dell’utente e spingerlo ad abbandonare il tuo sito. Alcuni componenti chiave del web design includono:

  • Branding: Assicurati di utilizzare colori, caratteri e tono del brand in maniera coerente in tutto il tuo sito, in linea con il tuo logo, i tuoi valori e la tua missione.
  • Layout: Uno degli aspetti più importanti è rendere il tuo sito web facile da navigare grazie a un layout semplice e pulito. Se un utente visita il tuo sito web, proverà frustrazione se non trova quello che cerca. Per offrire un buon layout, includi un menu di navigazione con pulsanti che funzionano, assicurati che il testo sia leggibile e organizza i tuoi contenuti.
  • Facilità di utilizzo su dispositivo mobile: Inoltre, il tuo sito web deve essere progettato anche per gli utenti mobili. Sempre più spesso gli utenti usano ed effettuano acquisti a partire da dispositivi mobili, il che significa che il layout del tuo sito web deve essere adatto alla larghezza standard degli schermi dei dispositivi mobili in modo che testo, pulsanti, immagini e video appaiono nel posto giusto. Infatti, gli acquirenti che registrano un’esperienza mobile negativa hanno il 62% di probabilità in meno di effettuare un acquisto da quel sito in futuro.

Esperienza utente (UX): Una buona esperienza utente può assumere molte forme diverse. Per garantire che i visitatori vogliano rimanere, incorpora lo spazio bianco in tutto il layout in modo da consentire agli occhi di riposarsi e mettere a fuoco, assicura velocità di pagina elevate, incorpora strumenti di navigazione e utilizza CTA in tutto il layout per guidare i lettori lungo l’imbuto di vendita.

Fase 6: Testa il tuo sito web

Il passo successivo per implementare un sito web è testarlo. Prima che il tuo sito web diventi attivo, devi testare tutti i singoli pulsanti e collegamenti per assicurarti che funzionino.

Per testare il tuo sito web, inizia facendo clic su ogni collegamento per assicurarti che ti porti esattamente dove vuoi. Se offri una funzionalità di ricerca, devi assicurarti che funzioni come si deve. Verifica anche la combinazione di colori per assicurarti che sia in linea con il tuo brand e logo. Assicurati che non ci siano elementi invisibili perché i colori non sono stati usati nella maniera corretta. Magari puoi anche chiedere a qualcun altro di testare il tuo sito web per ricevere feedback.

Fase 7: Pubblica il tuo sito web

Ora che il tuo sito web è pronto, puoi premere il pulsante di pubblicazione per procedere con il lancio. In generale, i motori di ricerca sono molto bravi a indicizzare il tuo sito web nel tempo, ma forse ti conviene inviare proattivamente il tuo sito web a Google. Ad esempio, puoi utilizzare Google Search Console e Bing Webmaster Tools per verificare la proprietà del sito web. Ciò aiuta gli utenti a scoprire il tuo sito web tramite un motore di ricerca.

Fase 8: Occupati della manutenzione del tuo sito web

Ovviamente, devi anche prestare attenzione alla manutenzione del tuo sito web. Ad esempio, man mano che il tuo sito web cresce, puoi cominciare ad avere esigenze diverse in fatto di web hosting. Devi assicurarti di lavorare con un provider che sia in grado di crescere assieme al tuo sito web. Verifica la velocità del tuo sito web di tanto in tanto e assicurati che non sia troppo lento. Se il caricamento è lento, forse è arrivato il momento di investire in un servizio di hosting migliore.

Di tanto in tanto, controlla anche i collegamenti per assicurarti che funzionino ancora. I collegamenti che non funzionano possono danneggiare il tuo sito web, il che significa che sarà più difficile per te conservare il traffico web. Tieni d’occhio anche i posizionamenti nei risultati della ricerca per assicurarti che non ci siano problemi. Se iniziano a scendere, forse è arrivato il momento di rivalutare la tua campagna SEO.

Crea e pubblica un sito web con Mailchimp

Ora che sai come pubblicare un sito web, è il momento di iniziare. Con il Website Builder di Mailchimp puoi creare, progettare e pubblicare facilmente un sito web in base alle tue esigenze, sia che tu voglia aprire un negozio di e-commerce o creare un blog. A prescindere dal tipo di sito web che vuoi creare, Mailchimp offre una varietà di strumenti che puoi utilizzare per semplificare il processo. Dai un’occhiata a tutto ciò che Mailchimp può fare per te e crea un sito web che il tuo pubblico non potrà non amare.

Condividi questo articolo