Passa al contenuto principale

Salve! Le prove gratute sono disponibili per i piani Standard ed Essentials. Inizia gratuitamente oggi.

Il test multivariato e le differenze con l’A/B test

Con il test multivariato, puoi capire cosa cattura l’attenzione del tuo pubblico. Scopri di più sui test multivariati e sul loro confronto con l’A/B test.

Trovare le strategie di marketing più efficaci per la tua attività è fondamentale, ma cosa dovresti fare una volta identificate tali strategie e sei pronto a migliorare? Ci sono diversi modi per migliorare le tue attuali campagne di marketing in tempo reale senza attendere mesi per i risultati.

I test online possono aiutarti a migliorare il coinvolgimento, ridurre i tassi di bounce e aumentare le conversioni. Purtroppo, troppe poche aziende utilizzano i test nelle loro campagne di marketing per determinare quali elementi di una campagna funzionano meglio di altri.

Puoi utilizzare due tipi di test sul tuo sito web, pagine di destinazione, email e annunci digitali per ottenere risultati significativi e migliorare l’ottimizzazione del tasso di conversione: A/B test e test multivariati.

Anche se possono sembrare simili, ci sono alcune differenze chiave. Comprendere le opzioni di test multivariati A/B ti aiuterà a migliorare le tue campagne di marketing per aumentare le conversioni e le vendite senza aumentare il budget.

Che cos’è il test multivariato (MVT)?

Un metodo di test multivariato (MVT) consente di testare più elementi allo stesso tempo per darti ulteriori informazioni sull’impatto di determinate variabili sulle tue campagne di marketing.

Il traffico verso una pagina in cui si testano molteplici variabili è diviso tra le diverse versioni, consentendoti di misurare quale combinazione di elementi della pagina fornisce le prestazioni migliori.

Gli esperti di marketing possono utilizzare i test multivariati quando hanno un traffico sul sito web o sulla pagina di destinazione sufficiente per misurare i risultati in modo efficace.

Vantaggi

Il vantaggio più significativo del test multivariato è che può aiutare a identificare quali elementi possono essere modificati per migliorare i tassi di conversione.

Inoltre, i test multivariati possono eliminare la necessità di lunghi processi di A/B test consentendo di eseguire più test contemporaneamente.

Quando sai quali elementi funzionano meglio, puoi ridisegnare la tua pagina per ottenere i risultati.

Svantaggi

Mentre il vantaggio del test multivariato è la capacità di testare più variabili contemporaneamente, il rovescio della medaglia è che questi tipi di test richiedono un elevato volume di traffico per ottenere risultati significativi.

Poiché questi test confrontano più variabili e diverse variazioni delle pagine, troppe potenziali combinazioni possono determinare un traffico troppo ridotto per determinare se i risultati sono accurati. Ad esempio, supponiamo di avere 4 variazioni e solo 100 visite. Ogni pagina riceverà solo 25 visite, il che non è sufficiente per determinare quali elementi sono più efficaci in termini di conversioni del tuo pubblico target.

Esempi di test multivariati

Un test multivariato mostrerà molteplici variazioni della stessa pagina. Qualsiasi elemento della pagina può essere testato per aiutarti a determinare quali variabili ti aiutano a raggiungere i tuoi obiettivi di marketing.

Testa i singoli elementi

Prendiamo il caso di un CTA su una pagina di destinazione. Forse vorresti che i visitatori compilino un modulo o facciano clic su un link per acquistare un prodotto. A prescindere dal caso, puoi modificare diversi elementi del CTA, tra cui testo, carattere, dimensione e colore del pulsante.

In questo caso, il test multivariato verrà utilizzato per determinare in che modo la modifica di un singolo elemento in una pagina influenzerà le conversioni.

Non dimentichiamo che i test multivariati possono essere eseguiti per un’ampia varietà di campagne di marketing, tra cui le email. Ad esempio, quando scrivi l’oggetto delle email, potresti avere alcune opzioni da testare per trovarne una che fornisca tassi di apertura più alti.

Riprogettazione completa

A seconda dei tuoi obiettivi, potresti prendere in considerazione di riprogettare interamente una pagina. In questo caso, potresti creare una campagna di test multivariata per testare diversi elementi in una pagina per determinare quali versioni di ciascuno migliorano i tassi di conversione.

Testare le offerte

I test multivariati possono essere utilizzati per testare le offerte sulla pagina di destinazione o sul sito web per determinare quali forniscono tassi di conversione più alti. Ad esempio, se hai una campagna per una nuova bevanda energetica, puoi offrire un campione gratuito in cambio di indirizzi email e altre informazioni personali, oppure puoi offrire uno sconto ai nuovi clienti.

Testare le offerte ti consente di determinare quali proposte forniranno probabilmente conversioni più elevate.

Best practice per test multivariati

I test multivariati sono più complessi degli A/B test, pur condividendo obiettivi simili. Detto ciò, essendo più complessa, devi dedicare più tempo alla tua campagna.

Definisci obiettivi SMART

Nella maggior parte dei casi, misurerai i tassi di conversione su una pagina destinazione o un sito web per determinare quali elementi aumentano le conversioni. Per email o pubblicità, i tuoi obiettivi SMART potrebbero essere clic, percentuale di clic, conversioni o aperture di email.

Dovresti impostare obiettivi SMART per assicurarti di avere qualcosa da misurare prima dell’inizio della tua campagna.

Identifica le variabili

Quali elementi vuoi testare? Identifica le diverse variabili che pensi possano essere modificate per migliorare i tassi di conversione e aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi.

A questo punto, dovresti avere un’ipotesi. Ad esempio, se stai testando il posizionamento del pulsante di call-to-action e di un nuovo titolo, puoi ipotizzare che un nuovo titolo migliorerà i tassi di conversione.

Crea variazioni dei test

Dopo aver formato l’ipotesi e impostato gli obiettivi, puoi creare alcune variazioni. Dovrai utilizzare uno strumento di test multivariato come Google Optimize per creare tutte le variazioni necessarie.

Genera traffico

Dopo aver pubblicato le variazioni, dovrai continuare a incanalare il traffico verso la pagina. Se il tuo sito web riceve un flusso di visitatori significativo dall’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO), potrebbe non essere necessario effettuare ulteriori operazioni di pubblicità.

Tuttavia, se desideri garantire una dimensione più grande del campione, puoi investire sui social media o sugli annunci di Google per aumentare il traffico sulla pagina e garantire risultati più accurati.

Analizza i risultati

Una volta terminata la campagna, è il momento di analizzare i risultati dei test. Confronta i risultati con i tuoi obiettivi SMART originali per determinare quali elementi hanno fatto registrare le prestazioni migliori.

Agisci

Dopo aver analizzato i risultati, avrai a disposizione i dati per aiutare a riprogettare o modificare la pagina web, le email o la pubblicità. Ad esempio, se hai testato diversi soggetti delle email, ora sai quale funziona meglio e potrai usarlo nelle campagne future per aumentare tassi di apertura, clic e conversioni.

Test multivariato e A/B test a confronto

Il test multivariato è simile all’A/B test, ma ci sono alcune differenze chiave, tra cui le seguenti:

  • Numero di variabili: la differenza principale più significativa tra i due metodi sperimentali è che l’A/B test ha solo due variazioni, mentre un test MVT ne avrà almeno quattro. Puoi comunque testare gli stessi tipi di variabili, ma dovrai attendere il completamento di un test prima di apportare ulteriori modifiche.
  • Facilità di utilizzo: l’AB test è più facile da eseguire rispetto ai test multivariati perché ci sono solo due possibili combinazioni con le variabili. Con meno variazioni diverse, puoi capire meglio i tuoi dati e la loro importanza statistica per la campagna, consentendoti di prendere decisioni più consapevoli con un campione di dimensioni inferiori.
  • Dimensioni del campione richieste: poiché è necessario meno traffico, l’A/B test rappresenta l’opzione migliore per le piccole imprese che non ricevono un traffico significativo su una singola pagina.
  • Tempo del test: l’A/B test offre risultati più velocemente rispetto al test multivariato, specialmente se non hai un traffico significativo sul sito web. Invece di aspettare l’arrivo di traffico sufficiente sul tuo sito, puoi utilizzare l’A/B test su quasi qualsiasi pagina per apportare modifiche drastiche che hanno un impatto significativo. La durata dell’esecuzione di un test A/B dipende dalla quantità di traffico del sito web o dal numero di iscritti se stai effettuando l’A/B test di una campagna email. Tuttavia, più a lungo svolgerai i test, più accurati saranno i risultati perché avrai una dimensione del campione più grande.
  • Tipi di risultati: l’A/B test può dirti quale versione o variabile è la migliore. Nel contempo, un test multivariato può determinare quale combinazione di elementi offre le prestazioni migliori, consentendoti di creare campagne più efficaci con un singolo test.
  • Livello esperto: l’A/B test è facile per gli esperti di marketing di tutti i livelli. Tuttavia, i test multivariati sono più complessi e migliori per chi ha esperienza nell’esecuzione di test con più variabili. Inoltre, troppe combinazioni associate ai risultati MVT possono portare a confusione o risultati imprecisi per via di una ridotta dimensione del campione.

Nella maggior parte dei casi, l’A/B test è ideale per le campagne in cui vuoi apportare modifiche più drastiche. Nel contempo, i test multivariati sono l’opzione migliore per i siti web con un notevole numero di utenti che desiderano apportare piccole modifiche per determinare se possono aumentare i tassi di conversione.

L’A/B test viene in genere utilizzato per prendere decisioni consapevoli sulla riprogettazione, mentre il test multivariato è preferibile per modificare alcuni piccoli elementi che potrebbero non influire significativamente sui risultati.

Ottimizza le tue campagne

I test multivariati possono favorire le campagne di marketing di tutti i tipi per migliorare le conversioni e aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi. In confronto all’A/B test, il metodo di test multivariato è più complicato da configurare e richiede volumi di traffico più alti. Tuttavia, puoi testare molteplici elementi contemporaneamente se hai traffico sufficiente su una singola pagina web. La creazione di variazioni attraverso entrambi i metodi di sperimentazione può aiutare ad aumentare le conversioni e migliorare le tue campagne di marketing.

Pronto per iniziare a testare le tue campagne email con test multivariati o A/B? Con Mailchimp, avrai la possibilità di fare entrambi i test. Il test multivariato di Mailchimp consente di determinare quali variabili della tua email testare per migliorare aperture, clic e conversioni. Ottimizza le tue campagne oggi stesso utilizzando l’A/B test con Mailchimp o scopri di più sulle campagne di test multivariate.

Condividi questo articolo