Passa al contenuto principale

Salve! Le prove gratute sono disponibili per i piani Standard ed Essentials. Inizia gratuitamente oggi.

Che cos’è un file SRT?

I file SRT sono comunemente utilizzati per creare sottotitoli. Leggi questo contributo per sapere di più su cosa sono i file SRT, come aprirli e come crearne di tuoi.

È probabile che, se stai leggendo questo articolo, produci o distribuisci video. Magari posti sessioni di domande e risposte o commenti brevi su TikTok. Oppure offri documentari più lunghi su YouTube o sul tuo sito web. Qualunque sia la tua passione in termini di creazione di video, devi assicurarti che il frutto del tuo duro lavoro raggiunga il pubblico più ampio possibile. Uno dei modi per creare contenuti coinvolgenti è rendere i contenuti più accessibili. È qui che entrano in gioco i file SRT.

In questo post del blog, daremo un’occhiata a cosa sono i file SRT, a come crearli e utilizzarli e ai vantaggi che offrono a creatori e attività che pubblicano contenuti video. Continua a leggere per scoprire che cos’è un file SRT o usa i collegamenti qui sotto per passare a un argomento specifico:

Che cos’è un file SRT?

Un file SRT (SubRip Subtitle) è uno dei formati di sottotitolo più diffusi per i contenuti video. Questi file di testo normale includono il testo dei sottotitoli in sequenza, insieme ai codici temporali di inizio e fine. Tuttavia, un file SRT non contiene alcun contenuto video o audio e quindi le sue dimensioni sono molto ridotte.

In questo articolo copriremo il formato SRT, ma questa non è l’unica opzione. Altri formati di file per sottotitoli includono:

  • .scc
  • .ttml
  • .qt.txt
  • .vtt
  • .cap
  • e altri ancora

Perché si utilizzano i file SRT?

Gli spettatori hanno bisogno di sottotitoli per molti motivi diversi. A volte hanno problemi di udito e il file SRT consente loro di continuare a godersi i loro contenuti preferiti sui social media. Le famiglie in genere non usano i sottotitoli, ma li apprezzano in determinate occasioni, ad esempio quando guardano un film con parenti anziani. In questo modo, i nonni possono integrare ciò che non riescono a sentire con il testo sullo schermo.

Gli utenti che stanno imparando la tua lingua possono utilizzare i sottotitoli quando guardano, ad esempio, la loro serie TV preferita. In questo caso, il testo sullo schermo fornisce loro un po’ di supporto in più. I sottotitoli aiutano chi sta imparando la tua lingua a rimanere al passo con la velocità dei parlanti madrelingua e a capire i termini che non conoscono ancora.

Un altro gruppo importante include le persone che lavorano con orari molto diversi dal resto della famiglia. Questi utenti possono guardare i video senza audio e con i sottotitoli attivati. I file SRT consentono loro di rilassarsi senza disturbare la famiglia che dorme.

Come aprire un file SRT

I destinatari dei video che desiderano aprire i file SRT in genere possono farlo tramite lettori multimediali come VLC, Windows Media Player, KMPlayer, ecc. Puoi aggiungere un file SRT scaricato da riprodurre tramite il menu Sottotitolo > Aggiungi un file di sottotitolo. Nel frattempo, molti siti di social media come YouTube presentano un pulsante che permette di attivare i sottotitoli.

E per quanto riguarda la lettura del file effettivo? Oppure la creazione o la modifica di un file? Questa operazione può essere eseguita in qualsiasi editor di testo. È molto probabile che un programma di questo tipo sia già presente sul tuo computer. Cerca applicazioni come:

  • Blocco note
  • Notepad++
  • WordPad
  • TextEdit
  • Emacs

Anche i programmi di elaborazione testi più completi come Microsoft Word hanno funzionalità di editor di testo. Tuttavia, questi possono essere più complicati da usare per la creazione di file SRT. Un programma di base come Blocco note può essere più facile da usare per i principianti.

Esistono anche una serie di programmi online per la creazione di sottotitoli e di editing video che possono essere utilizzati a questo scopo, tuttavia la maggior parte di queste opzioni sono a pagamento. Questi strumenti offrono qualità e affidabilità variabili, ma imparare a usarli può essere più difficile rispetto alla creazione di un file di base in un editor di testo (come illustrato di seguito). Tuttavia, se devi creare un gran numero di file di sottotitoli o ti servono altri strumenti inclusi nel pacchetto software, questi programmi possono essere la scelta giusta per te.

Infine, sono anche disponibili programmi di generazione automatica dei sottotitoli. Questi programmi fanno gran parte del lavoro al posto tuo. Tuttavia, la pulizia del file può richiedere tempo. Questi programmi sono utili solo se la loro trascrizione del parlato è accurata, il che può rappresentare un problema quando la persona nel video parla velocemente oppure con un accento.

Come creare un file SRT

Creare un file SRT non è difficile, ma ci sono alcuni dettagli che devono essere corretti. Gli errori di formato o timestamp possono sfasare l’intera sequenza di sottotitoli quando li carichi nel lettore video.

Detto questo, la creazione di un file SRT prevede i quattro passaggi seguenti.

  1. Apri un editor di testo normale come Blocco note.
  2. Etichetta ogni riga dei sottotitoli iniziando da 1.
  3. Inserisci il codice temporale che indica per quanto tempo il testo deve rimanere sullo schermo.
  4. Digita il testo desiderato.

Ripeti i passaggi da 2 a 4 fino quando non hai raggiunto la fine del contenuto video. Quando salvi il file, assicurati di aver scelto l’estensione .SRT. È possibile che tu debba selezionare questa opzione in un menu “Salva con nome”. Una volta salvati, i sottotitoli SRT sono pronti per essere caricati ovunque gestisci le tue risorse digitali.

Esempio di formattazione di un file SRT

Un file SRT deve specificare il numero di riga, il contenuto del sottotitolo, quando il testo deve apparire nel video e quando deve scomparire per fare spazio alla riga successiva. Magari adesso ti sembra difficile, ma sul documento di testo è semplice. Ecco un esempio tratto dalla famosa screwball comedy degli anni ’40, La signora del venerdì:


1 00:01:17,757 --> 00:01:18,757 Copy boy!

2 00:01:20,727 --> 00:01:23,662

  • Make it snappy.
  • Where’s the rest of this story?

3 00:01:23,862 --> 00:01:25,091 Morning Post.

4 00:01:25,298 --> 00:01:27,960 City desk? Just a moment and I’ll connect you.

5 00:01:28,268 --> 00:01:30,998 If anybody asks for me, I’m down at the courthouse.

(ecc.)


È importante notare il formato del timestamp: ore:minuti:secondi,millisecondi. I timestamp sono separati anche dal simbolo --> e ogni sezione di testo è separata da uno spazio aggiuntivo. Devi seguire questo formato esattamente per ogni riga dei sottotitoli.

Questo esempio mostra anche come includere elegantemente più parlanti nello stesso sottotitolo (come in 2) e come utilizzare HTML di base per aggiungere corsivo (3) e grassetto. Usa questi strumenti con parsimonia in modo da creare un testo più chiaro.

Questo esempio contiene un errore: molte di queste righe superano il limite di 40 caratteri considerato come “best practice”, il che non è ideale. Per una migliore esperienza di visualizzazione, è meglio suddividere i sottotitoli più lunghi, come ad esempio quello nella riga 5, che arriva a 50 caratteri.

Vantaggi della creazione di file SRT

In qualità di creatore di video, il tuo obiettivo è raggiungere un’ampia base di pubblico. Ciò include spettatori con problemi di udito, persone che stanno ancora imparando la tua lingua e altri tipi di utenti. I file SRT ti consentono di creare contenuti più inclusivi e dinamici. In questo modo, un bacino più ampio di spettatori sarà in grado di assorbire e interagire con i tuoi contenuti attraverso “Mi piace”, commenti e altro ancora. Inoltre, i sottotitoli conferiscono anche ai tuoi video un aspetto più curato e professionale.

Un altro vantaggio importante sta nel fatto che molti algoritmi dei motori di ricerca premiano i video più inclusivi con posizionamenti più elevati nei motori di ricerca. Questa spinta in termini di posizionamento amplifica anche gli altri vantaggi poiché ti permette di assicurarti che più utenti vedano i tuoi contenuti, messaggi e brand.

In fin dei conti, una volta che sai cos’è un file SRT e come crearlo, i sottotitoli possono diventare un modo semplice per migliorare i tuoi contenuti ed espandere il tuo pubblico. Con i file SRT, puoi produrre contenuti più inclusivi, espanderti verso nuovi tipi di pubblico, aumentare il coinvolgimento e, in alcuni casi, migliorare i posizionamenti SEO, il che può portare a più traffico verso il sito web della tua azienda.

Considerazioni finali

Un file SRT è uno dei metodi più comuni per creare i sottotitoli per un video. Puoi creare questo tipo file in qualsiasi editor di testo comune. Devi solo assicurarti che i timestamp siano formattati correttamente.

I file SRT ti permettono di creare contenuti più inclusivi e di raggiungere un pubblico più vario come le comunità non udenti e con problemi di udito o le persone che non parlano correntemente la tua lingua. I sottotitoli possono anche favorire il coinvolgimento del tuo pubblico in generale. Infine, se i bot del motore di ricerca rilevano i sottotitoli, ciò ha un impatto positivo anche sui posizionamenti SEO.

Tuttavia, questa spinta in termini di SEO non è l’unica opzione per portare i tuoi contenuti video a un pubblico più ampio. Mailchimp offre una suite completa di strumenti di marketing che possono aiutarti a cominciare a creare video e a iniziare a costruire un’attività o una piattaforma del brand. Puoi creare un sito web, impostare una campagna di email marketing e ottimizzare i tuoi profili e i tuoi post sui principali siti di social media. Mailchimp semplifica il lato pratico della creazione di una presenza online e ti permette di concentrarti sul lavoro creativo che ami.

Condividi questo articolo