Passa al contenuto principale

Salve! Le prove gratute sono disponibili per i piani Standard ed Essentials. Inizia gratuitamente oggi.

Gestire la leadership autocratica: Suggerimenti per i Team Lead

Scopri le caratteristiche della leadership autocratica e come affrontare con successo un leader autocratico sul posto di lavoro.

Nel mondo degli affari esistono quattro diversi stili di leadership: autocratico, democratico, trasformazionale e laissez-faire. Ogni stile ha il suo approccio peculiare alla gestione dei dipendenti e delle operazioni aziendali. Dirigenti e manager devono scegliere uno stile di leadership che si adatti al loro ambiente, ai loro obiettivi e ai loro dipendenti, ma è importante che anche i lavoratori ne siano consapevoli per sapere cosa aspettarsi e come reagire.

Comprendere gli stili di leadership è fondamentale per i team leader. Devono gestire i membri del team e definire le aspettative tenendo a mente lo stile di leadership dell’azienda o dei responsabili decisionali del progetto.

Lo stile autocratico è uno dei più impegnativi. Con questo stile di leadership, i team leader devono capire come comunicare, aumentare il coinvolgimento e gestire le operazioni guidati da un leader autocratico, il che può essere difficile.

In questo articolo tratteremo le caratteristiche di un leader di questo tipo, i pro e i contro della leadership autocratica e altro ancora. Continua a leggere per sapere di più su come affrontare un leader autocratico e uscirne più forte.

Che cos’è la leadership autocratica?

La leadership autocratica concentra tutto il processo decisionale di un’azienda o di un progetto su un’unica persona. Un leader autocratico stabilisce come gestire l’azienda e si aspetta che tutti seguano le sue indicazioni. Tende a non cercare l’input dei subordinati e crede che collaborare non sia utile per una pianificazione o una gestione di successo.

I leader autocratici possono delegare i compiti e chiedere consigli su argomenti specifici, ma si assumono per intero le decisioni finali e in genere devono approvare qualsiasi lavoro svolto senza la loro diretta supervisione.

Storia della leadership autocratica

La storia della leadership autocratica, nota anche come leadership autoritaria, risale all’antichità. Uno dei leader più celebri dell’antica Roma, Giulio Cesare, era un autocrate che cercava di consolidare i poteri decisionali limitando l’influenza dei senatori.

Altri famosi leader autocratici sono Napoleone Bonaparte e Gengis Khan, che hanno ottenuto un controllo centralizzato sia sull’esercito che sul governo.

Ci sono molti esempi di leadership autocratica in ambito aziendale. Il produttore di auto Henry Ford e l’innovatore tecnologico Steve Jobs erano noti per il loro stile autoritario. Si circondavano di persone che pensavano come loro e gestivano le loro aziende fin nei minimi dettagli invece di delegare o chiedere il contributo di altri.

Caratteristiche della leadership autocratica

I leader autocratici hanno diverse caratteristiche che li distinguono da altri stili di leadership, come:

  • Controllo centralizzato: a differenza dei manager con uno stile di leadership democratico, i leader autocratici in genere ignorano o evitano i consigli altrui. Prendono decisioni sulla società, sulle strategie aziendali e sulle politiche da soli. In ultima analisi, non succede nulla di importante in azienda senza la loro diretta approvazione.
  • Struttura gerarchica: l’azienda è strutturata in modo da centralizzare il potere decisionale. I leader autocratici si aspettano che i subordinati ubbidiscano e premiano chi li segue con promozioni in ruoli più elevati.
  • Collaborazione limitata: un leader autocratico in genere si considera la persona più competente dell’azienda o del team. Raramente cercano input o partecipano a sessioni di strategia o brainstorming con altri.
  • Motivazione basata sulla paura: un manager o un dirigente con uno stile di leadership autocratico potrebbe richiamare pubblicamente i dipendenti che non seguono le indicazioni o non soddisfano le aspettative nel loro lavoro. I lavoratori potrebbero preoccuparsi di essere esclusi da progetti futuri o di non riuscire a guadagnare promozioni se non seguono i desideri del loro leader.
  • Autoritarismo: i manager autocratici spesso chiedono lealtà ai subordinati e possono isolare i lavoratori che li mettono in discussione o punirli per aver espresso opinioni dissenso.
  • Elevata produttività: un leader autocratico può essere altamente produttivo. Poiché organizza e pianifica ogni aspetto di un progetto o di un’operazione aziendale, non viene dedicato del tempo a dibattiti e processi decisionali. Coloro che non soddisfano i benchmark o gli standard di performance del leader saranno probabilmente rimproverati.

Vantaggi e svantaggi dei leader autocratici

Per molte persone, la definizione di leadership autocratica ha connotazioni negative.

Ti chiederai allora: a cosa serve uno stile di leadership autocratico in un’azienda? Come qualsiasi stile di leadership, la leadership autocratica ha sia pro che contro.

Vantaggi

La leadership autoritaria apporta alcune qualità positive a un’azienda. Molti dei vantaggi di questo stile di leadership hanno a che fare con efficienza e prestazioni.

  • Ruoli distinti all’interno dell’azienda: i leader autocratici generalmente assegnano compiti ben definiti ai dipendenti. Tutti conoscono (o apprendono rapidamente) le aspettative e sono consapevoli della gerarchia all’interno del gruppo o dell’azienda.
  • Produttività ed efficienza: poiché non c’è dibattito e ogni lavoratore ha ruoli chiaramente definiti, i gruppi con leader autocratici tendono a lavorare in modo molto efficiente. Tuttavia, il loro successo e la loro efficacia dipendono dalle conoscenze e dalle capacità di pianificazione del leader.
  • Riduce la pressione sui lavoratori: anche se i lavoratori possono sentirsi sotto pressione per seguire i desideri del leader e rispettare le direttive, non devono affrontare lo stress di prendere decisioni di alto livello. Il successo o il fallimento dell’azienda spetta esclusivamente al leader autocratico.

La leadership autocratica spesso funziona bene nelle aziende che richiedono decisioni urgenti, come l’esercito, la logistica e la sicurezza. Può anche avere successo in attività come la produzione e la costruzione, che hanno processi ben definiti e richiedono il rispetto delle scadenze.

Svantaggi

Lo svantaggio più ovvio di questo stile di leadership si verifica quando la persona responsabile non è in grado di prendere decisioni o programmi competenti. Gli altri svantaggi spesso hanno a che fare con l’insoddisfazione dei dipendenti.

  • Mancanza di creatività: nelle organizzazioni con uno stile di leadership autocratico, la creatività è scoraggiata (o addirittura punita). I dipendenti non possono contribuire con soluzioni creative, anche se in generale migliorerebbero l’operatività.
  • Morale basso: i dipendenti possono risentire di un leader che richiede loro di rispettare le direttive senza dubbio e scoraggiano l’input e il pensiero fuori dagli schemi. Potrebbero non essere orgogliosi del loro lavoro e sentirsi sostituibili. Questo atteggiamento inadeguato può danneggiare le prestazioni e la fidelizzazione dei dipendenti.

I campi che richiedono un pensiero inventivo, come il marketing, la creazione di contenuti e la ricerca e sviluppo spesso non sono adatti ai leader autocratici. Soffocare costantemente i suggerimenti e la diversità di opinione può danneggiare la capacità di un’azienda di competere e innovare.

Ad esempio, un’azienda ha bisogno di input da parte di dipendenti diversi se desidera ottenere una migliore produttività di marketing, il che probabilmente non sarebbe possibile con un leader autocratico.

Come affrontare gli stili di leadership autocratica

I team leader e i membri del team possono trovarsi in una posizione in cui devono trattare con un leader autoritario o autocratico. Se è il tuo caso, ecco i passaggi per affrontarlo con successo.

Comunica chiaramente

Nei progetti con un unico responsabile decisionale, è essenziale comunicare le aspettative. Se i lavoratori capiscono cosa devono fare, limiteranno i loro livelli di stress e ridurranno la pressione.

I team leader devono anche cercare risposte dal leader o da qualcuno al di sopra di loro nella gerarchia quando qualcosa non è chiaro.

Costruisci un rapporto con il leader

I team leader e i dipendenti spesso temono gli autocrati. Probabilmente un capo autoritario non vorrà ascoltare la tua nuova idea aziendale.

Tuttavia, se è possibile costruire un rapporto, puoi anche avere una linea di comunicazione aperta per cercare chiarimenti e fornire aggiornamenti sui progressi. Con una comunicazione frequente, puoi anche imparare a presentare gli intoppi in modo da non turbare il leader.

Dai priorità ai membri del tuo team

Gli stili di leadership autocratica possono alienare alcuni dipendenti. Spesso spetta al team leader far sentire i lavoratori come membri preziosi di un gruppo e promuoverne il coinvolgimento e la produttività.

Puoi concentrarti su queste aree e assicurarti che i dipendenti abbiano la direzione e le risorse necessarie per completare il lavoro previsto.

Inoltre, puoi celebrare i successi, come raggiungere i benchmark in tempo. Questo riconoscimento può aiutare a promuovere un senso di appartenenza e di scopo all’interno del tuo team, oltre che sollevare il morale, che potrebbe essere piuttosto basso a causa della struttura di leadership complessiva dell’azienda.

La professionalità innanzitutto

I dipendenti possono tenere a mente le critiche e le richieste di un leader autocratico. È sempre essenziale rimanere professionali e concentrarsi sul lavoro invece di prendere le cose personalmente.

La professionalità richiede il completamento delle attività che ti spettano. Ciò richiede di concentrarsi sul lavoro e bloccare eventuali opinioni o emozioni personali sullo stato della tua azienda o sui disaccordi con i tuoi manager.

Molti leader autocratici si concentrano sui risultati piuttosto che sui processi, quindi dipendenti e team possono essere in grado di svolgere le attività assegnate come ritengono opportuno.

Sviluppa una strategia per la gestione dei conflitti

Possono verificarsi conflitti tra i manager autoritari e i team e i dipendenti subordinati. Prepararti al disaccordo può aiutarti a evitare di rovinare i progressi e danneggiare il morale.

Potrebbe essere necessario svolgere il lavoro senza comunicare direttamente con il leader o chiedere chiarimenti. Puoi anche fornire aggiornamenti tramite un intermediario, piuttosto che contattarlo direttamente..

Chiedi supporto quando ti serve

Puoi chiedere supporto ai colleghi che hanno esperienza nell’affrontare questo stile di leadership. Possono essere in grado di offrire consigli sulla gestione del tuo team o sulla gestione dei problemi sul posto di lavoro.

Inoltre, puoi cercare supporto da altre persone all'interno della gerarchia aziendale. Possono essere in grado di offrire consigli o sostenere la tua causa se il tuo team ha bisogno di risorse aggiuntive o se il leader ti fa richieste irrealistiche.

Guida con successo il tuo team attraverso uno stile di leadership autocratico

I leader autocratici consolidano i poteri decisionali e la supervisione. Ciò crea un luogo di lavoro che può funzionare in modo efficiente ma che potrebbe anche soffocare la creatività e portare a problemi di morale. Di solito spetta ai responsabili del team affrontare la dinamica del luogo di lavoro creata da stili di leadership autocratici.

Oltre a concentrarsi sui dipendenti e a fungere da collegamento tra i lavoratori e il leader, un team leader può trarre vantaggio da questo stile di leadership.

Puoi, ad esempio, ricorrere agli strumenti di Mailchimp per facilitare l’automazione del flusso di lavoro. Gli autocrati spesso si concentrano sui risultati piuttosto che sulle tecniche che il tuo team utilizza per raggiungerli. In alcuni casi, i processi automatizzati possono aumentare la produttività aiutandoti a soddisfare le aspettative e a completare i compiti assegnati in modo efficiente.

Raggiungere risultati affidabili che soddisfino le aspettative di un leader autocratico è il modo migliore per avere successo in questo tipo di ambiente di lavoro e puoi utilizzare Mailchimp per farlo.

Condividi questo articolo