Passa al contenuto principale

Salve! Le prove gratute sono disponibili per i piani Standard ed Essentials. Inizia gratuitamente oggi.

Tentativi ed errori: il percorso di un Copywriter

Julia McCoy, fondatrice e CEO di Express Writers, condivide la sua storia e fornisce suggerimenti per scrivere email efficaci e informative.

Hero image for Trial and Error: A Copywriter’s Journey

Julia McCoy è la fondatrice e CEO di Express Writers, un team di esperti di contenuti online. Ospita The Write Podcast, una serie di copywriting e content marketing. È anche il cervello dietro #ContentWritingChat, una chat settimanale su Twitter.

E lo scorso anno ha scritto un libro.

So You Think You Can Write: A Definitive Guide to Online Writing è una guida completa per ogni tipo di scrittura web, inclusa, naturalmente, l’email. Come ha fatto McCoy a qualificarsi per scrivere un manuale?

La risposta: Un sacco di prove. E un bel po’ di errori.

Dallo studio medico al posto di guida

McCoy ha iniziato la sua carriera non come scrittrice, ma come infermiera.

Ma mentre avrebbe dovuto imparare l’anatomia umana e a cambiare le medicazioni chirurgiche, McCoy ha imparato il copywriting per conto suo. Ha iniziato ad accettare lavori di scrittura freelance e più scriveva, più sapeva che l’assistenza infermieristica non era la sua vocazione. A volte ha gestito fino a 100 incarichi a settimana. “Avevo 19 anni e la mia attività stava crescendo a dismisura.”

McCoy ha deciso di sostituire il camice con una tastiera e non si è mai guardata indietro.

A bordo del treno (express) imprenditoriale

McCoy ha lanciato Express Writers nel 2011, mettendo in contatto copywriter di tutti gli Stati Uniti con clienti che necessitano di servizi di scrittura professionali per il web. “Creiamo contenuti che vanno sul web per blog, pagine web, pagine di vendita e persino testi pubblicitari, e gestiamo anche i contenuti per i clienti”, spiega McCoy.

“Non siamo un mercato di copywriter”, sottolinea. “Scelgo a mano tutti i nostri copywriter, che devono passare attraverso una serie di materiali per entrare a far parte del nostro team.”

Invece di “mercato”, McCoy preferisce il termine “boutique”. “Rappresenta davvero l’idea di una bella vetrina in cui tutto al suo interno è curato, c’è un unico proprietario dietro e coloro che ci lavorano amano e si preoccupano davvero dei prodotti personalizzati al suo interno.”

"Devi dedicare all’email la stessa attenzione e cura che riserveresti per qualsiasi altro importante elemento di marketing."

Il frutto dell’esperienza

L’email è uno strumento particolarmente importante per McCoy. Scrive lei stessa ogni singola e-newsletter di Express Writers. E consiglia agli altri di non relegare questo compito a qualcuno senza qualifiche, né interesse a farlo.

“Bisogna dedicare alle email la stessa attenzione e cura che si riserva a qualsiasi altro importante strumento di marketing”, afferma. “Ogni parola può portare a una vendita o riportare qualcuno nella tua azienda.”

Ma dare all’email il giusto valore non significa dilungarsi troppo. “È quasi sempre meglio essere concisi”, afferma. “Alcuni esperti di marketing cercano di stipare tonnellate di contenuti in un’unica email: pessima idea. Le persone hanno la capacità di attenzione di un pesce rosso; vale a dire, circa 12 secondi.”

Al contrario, McCoy consiglia di scrivere email concise che si concentrano su una grande idea. Se hai molte informazioni da trasmettere, scrivi più di un’email. Una frequenza maggiore è meglio di un messaggio troppo lungo che rischia di perdere i lettori.

McCoy è anche una sostenitrice dei paragrafi brevi. Molto brevi. “Nelle mie email, un paragrafo non è più di una frase.”

La scrittura in stile staccato darà alla tua email un ritmo accattivante. Aggiungi un linguaggio informale e hai una ricetta per attirare i lettori.

Se questo tipo di scrittura non fa per te, potresti prendere in considerazione il consiglio finale di McCoy: chiedi l’aiuto di un professionista, soprattutto se stai appena iniziando a costruire la tua lista.

“I tuoi iscritti sono molto preziosi. Quindi hai bisogno di un copywriter di email che sappia davvero cosa sta facendo. Non dovresti tirare a indovinare alla cieca usando tattiche: hai bisogno di un esperto che conosca il mestiere e capisca il settore.”

10 suggerimenti di commiato per copywriter di email

Migliora il tuo gioco con questi consigli di Julia McCoy:

1. Fai sempre correggere il tuo testo. Due volte. Gli errori di battitura ti fanno sembrare noncurante. E i cattivi errori di battitura ti fanno sembrare ignorante. Tratta ogni email come faresti con una brochure aziendale.

2. Trova una cassa di risonanza e usala. Non scrivere le email in una bolla: fai valere le tue idee con un collega o un mentore fidato. Lascia che leggano il tuo testo e prendi sul serio il loro feedback.

3. Dagli un aspetto fresco. Scrivi frasi brevi. Usa un linguaggio colloquiale. Apri con una battuta. Mostra autoironia e infallibile cordialità.

4. Pianifica l’ora della scrittura. Non incastrare la scrittura delle email tra altri compiti. L’email merita un blocco di tempo a sé stante, quindi riserva alcune ore ogni settimana per scriverla.

5. Non riutilizzare il testo. Non copiare da un blog o da una pagina web e incollare i contenuti in un’email. Potrebbe sembrare una ovvietà, ma quando il tempo scarseggia, è facile essere tentati di rubare se stessi.

6. Non parlare come un esperto di email marketing. Hai presente quando un’email di marketing inizia con una voce troppo familiare prima di passare in modo imbarazzante a una presentazione di marketing? Non fare questo errore.

7. Trova il flusso. Ogni frase deve essere in grado di condurre senza soluzione di continuità alla successiva, accompagnando il lettore in un percorso piacevole che porti a una conclusione soddisfacente. In altre parole, è necessario un flusso. Se ci riesci, i lettori non potranno smettere di leggere.

8. Usa il “tu” con generosità. Si tratta di una regola di copywriting della vecchia scuola, ma ancora importante. Scrivi al lettore come se stessi parlando con lui.

9. Cogli l’ispirazione. Se hai un’idea brillante sotto la doccia, annotala il prima possibile. Le grandi idee sono poche e fugaci, quindi non darle per scontate.

10. Acquisisci esperienza.  E questo significa pratica. Partecipa a seminari e webinar. Leggi articoli e libri sull’argomento. Magari anche questo.

Condividi questo articolo