Passa al contenuto principale

Salve! Le prove gratute sono disponibili per i piani Standard ed Essentials. Inizia gratuitamente oggi.

Potenziare la propria attività attraverso l’employer branding

Scopri come attrarre e trattenere i migliori talenti con un’efficace strategia di employer branding.

Pensando al branding aziendale, una delle prime cose che viene in mente è l’assistenza clienti. Tuttavia, ci sono altri tipi di branding da considerare oltre a come i clienti potenziali e attuali vedono la tua attività. Per esempio, l’employer branding.

Anche se l’obiettivo finale di un’azienda è avere successo e ottenere profitti, i dipendenti hanno un ruolo chiave per raggiungerlo. Qui entra in gioco il marketing dell’employer brand.

Con un employer branding efficace, avrai maggiori probabilità di assumere persone che potranno fare la differenza nella tua azienda e aiutarla ad avere successo. Per non parlare del fatto che creerai una visione positiva della tua attività, grazie a una migliore reputazione supportata dalla soddisfazione dei dipendenti.

L’opinione di clienti infelici può danneggiare la reputazione della tua azienda, un grave svantaggio quando si tratta di reclutare clienti. Parliamo quindi di tutto ciò che devi sapere sull’employer branding e su come implementare una strategia efficace sul tuo posto di lavoro.

Che cos’è l’employer branding?

L’employer branding è una forma peculiare di branding che sviluppa la fiducia nel brand in tutta la comunità, sia con i dipendenti che con i potenziali clienti. In breve, l’employer branding è il modo in cui i dipendenti passati, attuali e potenziali ti considerano.

Può anche influire sul tuo brand in generale. Pensa a un’azienda che tratta i dipendenti in modo inadeguato. Hai il desiderio di utilizzare i loro servizi o basta a darti già un’impressione negativa?

Perché è importante avere una strategia di employer branding?

Le strategie di employer branding sono aspetti vitali del tuo branding e della cultura aziendale. Ti aiutano ad accogliere dipendenti e a mettere il tuo brand in una luce positiva. Alla fine, avranno anche un impatto sulla reputazione del tuo brand, motivo per cui è così importante avere una strategia di employer branding di successo.

Altri motivi degni di nota includono:

Attrae candidati di alta qualità

Avere dipendenti capaci è fondamentale per il successo aziendale. Anche se qualsiasi dipendente con esperienza può ricoprire la posizione, non significa necessariamente che soddisferà le tue aspettative o fornirà il risultato desiderato.

Con una buona strategia di employer branding, migliorerai la tua acquisizione di talenti e potrai attirare candidati di alta qualità perfetti per il ruolo in questione. Quando assumi dipendenti che vogliono effettivamente lavorare per te, creerai un ambiente di lavoro migliore e ottimizzerai la produttività.

Aumenta la fidelizzazione dei dipendenti

Man mano che coinvolgi i tuoi dipendenti, offri loro lo spazio per crescere e gli strumenti di cui hanno bisogno per avere successo, in modo da assicurarti che siano felici di far parte del tuo team. Possono quindi fissare obiettivi, raggiungerli, sforzarsi di migliorare e ricevere la retribuzione che meritano, il tutto consentendoti di accumulare profitti.

Con una strategia di marketing per l’employer brand, potrai trattenere più dipendenti, facilitando il lavoro di chiunque sia coinvolto nel processo di assunzione delle piccole imprese. Il tuo personale sarà dunque più soddisfatto.

Ti consente di risparmiare

La formazione di nuovi dipendenti è un processo costoso che utilizza risorse preziose. Quando assumi persone e le porti in un ambiente di lavoro negativo, tendono a non rimanere a lungo prima di passare al lavoro successivo, vanificando quel che hai investito per formarle.

Costruendo una solida strategia di employer branding, puoi invece mantenere i tuoi dipendenti evitando di dover riavviare il processo di assunzione.

Inoltre, quando assumi persone produttive, competenti e qualificate, puoi aumentare produttività e profitti. Puoi anche aumentare la soddisfazione dei clienti, il che è una delle basi del branding.

Migliora la reputazione del brand

Una strategia di employer branding può consentire di sviluppare una reputazione positiva per il brand in generale. Questo non solo ti aiuta a trattenere i dipendenti, ma attrae anche nuovi clienti.

Un brand dalla reputazione positiva può migliorare il tuo rapporto con i dipendenti attuali e futuri, il che può a sua volta stimolare la fidelizzazione e aumentare la fiducia dei clienti.

Tiene alto il morale dei dipendenti

La creazione di un employer branding positivo rende il tuo posto di lavoro un’esperienza piacevole per i tuoi dipendenti. In questo modo, i dipendenti sentiranno che le loro esigenze sono soddisfatte e avranno maggiori probabilità di dare il meglio per la tua azienda.

L’obiettivo di ogni imprenditore deve essere quello di stabilire un ambiente di lavoro positivo in cui i dipendenti siano entusiasti di trascorrere del tempo. Per questo bisogna cominciare con la creazione di una strategia efficace di employer branding.

Come creare una strategia di employer branding di successo

Ora che abbiamo esaminato perché è importante avere una strategia di employer branding, parliamo di come crearne una.

In questa sezione, esamineremo alcuni esempi di strategia di employer branding che potresti implementare nel tuo ambiente di lavoro e come creare una strategia di successo che ti aiuti ad attrarre e mantenere dipendenti di qualità.

Definisci la proposta di valore della tua azienda

La tua proposta di valore è il vantaggio che garantisci ai clienti quando utilizzano il tuo prodotto o servizio. In ultima analisi, è il motivo per cui i clienti dovrebbero scegliere te anziché i tuoi concorrenti.

La proposta di valore funziona in due modi per quanto riguarda l’employer branding. Per prima cosa, i dipendenti si fanno un’idea complessiva della tua attività. Possono incorporarla nel loro lavoro e potresti trovare alcuni dipendenti che vogliono lavorare con te perché i tuoi valori sono in linea con i loro.

D’altro canto, la proposta di valore può includere l’esperienza e il branding che proponi ai dipendenti. Può diventare sinonimo di chi sei e cosa fai, e suggerire perché un cliente dovrebbe sceglierti.

Identifica il tuo pubblico target

Indipendentemente dalle dimensioni o dalla nicchia della tua azienda, il tuo pubblico target per l’employer branding è sempre un potenziale dipendente. Ma c’è anche dell’altro. Rivolgendoti ai potenziali dipendenti, è importante creare candidati target, in modo da avere un’idea di chi vuoi assumere.

Pensa alle caratteristiche del tuo candidato ideale, come:

  • Età
  • Istruzione
  • Genere
  • Reddito desiderato

Questo ti aiuterà a capire meglio chi vuoi assumere, il che può rendere il processo di assunzione più fluido.

Sviluppa un’EVP

EVP sta per “Employee Value Proposition”, ovvero proposta di valore per i dipendenti. Si riferisce ai benefit che un dipendente riceve sul posto di lavoro per le sue caratteristiche, esperienza, talento, competenze e tutto ciò che porta all’azienda.

L’EVP deve includere i vantaggi unici che fornisci e che ti distinguono dalla concorrenza. Tale EVP aiuta ad attirare le persone sul tuo posto di lavoro e fa anche in modo che vogliano rimanere in azienda.

Sfrutta i social media

I social media sono iniziati come un modo per comunicare con gli amici, ma ora vengono utilizzati anche per commercializzare i prodotti e come strategia di employer branding.

Per prima cosa, molte persone in cerca di impiego utilizzano i social per trovarlo, quindi dovresti utilizzare i tuoi account social per promuovere le offerte di lavoro. Con i social, puoi avere un’idea di ciò che i dipendenti cercano in un’azienda.

Puoi anche utilizzarli per pubblicare annunci rivolti ai nuovi dipendenti, posizionando il tuo brand come luogo di lavoro interessante. Pensa anche a dei post che mettano in evidenza ogni dipendente per mostrare il tuo apprezzamento. Aggiungi una sezione al tuo profilo LinkedIn relativa all’employee experience che offri e alle recensioni dei dipendenti.

Coinvolgi i tuoi dipendenti

I dipendenti vogliono più di una busta paga. Vogliono essere interpellati per fornire input e feedback in modo spontaneo e sincero. Cercano spazio per crescere, progredire e migliorare, il che significa che devi parlare direttamente con loro e offrire indicazioni.

Metti a disposizione risorse per migliorare le loro prestazioni e assicurati di congratularti per il lavoro svolto bene. Vogliono sapere che quel che fanno è importante e che lo stai notando, quindi dedica del tempo per raccogliere il feedback dei dipendenti in modo da capire come stai agendo.

Ottimizza i tuoi siti per le carriere

I siti per le carriere ti consentono di raggiungere un gran numero di potenziali candidati contemporaneamente. Permettono una maggiore consapevolezza e danno ai potenziali dipendenti la possibilità di candidarsi online.

Tuttavia, devi assicurarti che i tuoi annunci di lavoro ti definiscano come un luogo positivo in cui lavorare.

Con questa strategia di marketing di employer brand in mente, rivedi ogni aspetto del tuo profilo e delle inserzioni. Aggiungi dettagli su ciò che rende la tua azienda un’esperienza positiva invece di limitarti a descrivere le mansioni.

Ricorda poi che indicare la retribuzione di una posizione è utile per attirare i candidati più interessati piuttosto che quelli con aspettative superiori a quelle che puoi effettivamente fornire.

Crea un’esperienza positiva per chi si candida

Un altro aspetto importante della creazione di una strategia di employer branding di successo è garantire un’esperienza positiva per il candidato. Non concentrarti solo su ciò che la persona può offrire, pensa alle sue esigenze.

Ciò significa che devi chiedere perché vuole lavorare per te e cosa si aspetta di ricevere dal luogo di lavoro. Discuti delle sue aspettative in termini di retribuzione e orari.

Misura e analizza il successo

Una volta implementata la strategia di employer branding, devi misurarne e analizzarne il successo.

È importante dedicare il giusto tempo a capire come sta andando e se sta attirando i potenziali dipendenti di cui hai bisogno anziché persone non qualificate alla ricerca di un semplice impiego e non di una carriera.

Capirai anche se il traffico di candidati sta aumentando, se si presentano per il colloquio e se finalizzano l’assunzione. Tutto ciò ha un ruolo fondamentale nella creazione di strategie di employer branding che funzionino.

Reclutare i migliori talenti con una strategia efficace di employer branding

Se vuoi attrarre i migliori talenti per la tua attività, devi avere una solida strategia di marketing per il tuo brand in qualità di datore di lavoro.

La strategia di employer branding dovrebbe fornire ai dipendenti un’esperienza complessiva positiva, anche quando cercano lavoro, quando si presentano per un colloquio e quando vengono assunti.

Aggiornando processi e politiche, assicurati di valutare i tuoi risultati e di apportare le modifiche necessarie. Se hai bisogno di risorse a tal fine, pensa a usare Mailchimp.

Mailchimp è una piattaforma di email marketing all-in-one che offre diversi servizi per aiutarti nel processo di assunzione, lasciandoti il tempo di concentrarti sui suoi aspetti più importanti.

Condividi questo articolo