Passa al contenuto principale

Salve! Le prove gratute sono disponibili per i piani Standard ed Essentials. Inizia gratuitamente oggi.

Come aggiungere GIF animate alle tue email

Hero image for How to Make the Most Out of Email GIFs

Sembra che le GIF animate siano dappertutto al giorno d’oggi. Nei post del blog, sui social media, nei messaggi di testo dei tuoi amici: il mondo è una GIF. Le GIF stanno diventando sempre più popolari anche nelle email.

Ci piace mostrare piuttosto che parlare e quindi le GIF fanno proprio al caso nostro. Inoltre, sono anche ideali per trasmettere emozioni complesse e colmare la lacuna dovuta alla mancanza di supporto generalizzato per i video nelle email. In un mondo in cui gli occhi sono attratti da immagini in movimento ma hanno bisogno di ottenere le informazioni rapidamente, le GIF sono proprio quello di cui hai bisogno.

Qui sotto ti spieghiamo come aggiungere GIF animate alle tue email, in modo da catturare facilmente l’attenzione del tuo pubblico.

Che cos’è una GIF?

Una GIF, o formato di scambio grafico, è un’immagine in movimento che può essere incorporata nelle email, nei documenti Word e in altri tipi di contenuti. A differenza di altri tipi di immagini, una GIF non presenta audio e viene riprodotta in loop. Di conseguenza, le GIF aggiungono un elemento visivo accattivante alle tue comunicazioni, contribuiscono ad accentuare il tuo brand e mettono in mostra la tua personalità.

Quando le GIF hanno cominciato a essere popolari, erano considerate come poco professionali perché venivano utilizzate principalmente dalle persone più giovani. Oggi sono ampiamente accettate in contesti personali e professionali. Le GIF sono sempre più considerate come una forma di comunicazione legittima. Che tu voglia esprimere frustrazione, entusiasmo o quanto hai bisogno di un caffè, c’è una GIF di reazione per qualsiasi situazione.

Nell’ambiente visivo odierno, una GIF è un buon modo per mostrare la personalità del tuo brand e creare un’impressione duratura su chi legge le tue email.

Come aggiungere una GIF a un’email

Il primo passo per imparare a inserire una GIF in un’email è cercare la GIF giusta e scaricarla. Quindi, devi inserirla nella tua email, visualizzare il messaggio in anteprima e premere “Invia”.

Trova e scarica la GIF giusta

Puoi trovare la GIF giusta in molti modi diversi. Ad esempio, siti web come GIPHY e Tenor offrono un’ampia libreria di GIF. Puoi anche cercare le GIF con l’aiuto di un motore di ricerca. Molti motori di ricerca dispongono di filtri avanzati che fanno sì che nei risultati venga visualizzato solo un tipo di file immagine specifico. Puoi anche creare GIF personalizzate convertendo i tuoi video.

Una volta identificata la GIF più appropriata, puoi scaricarla e inserirla nell’email.

Inserisci la GIF nell’email

Se hai scaricato la GIF, ti basta trascinarla nell’email che stai scrivendo. A volte, è anche possibile copiare e incollare la GIF direttamente nell’email.

In generale, le GIF animate sono molto supportare. Funzionano bene in tutti i client di webmail e nella maggior parte dei client email desktop e mobile: le eccezioni più notevoli riguardano Microsoft Outlook 2007-2013. Le GIF in queste versioni di Outlook visualizzano il primo fotogramma come immagine invece di animarlo (non è la fine del mondo ma non è nemmeno ideale).

Prima di inserire una GIF animata nella tua email, assicurati che rifletta il tono e la voce dei tuoi messaggi. Tieni sempre a mente l’obiettivo ultimo quando scegli le GIF: in questo modo, puoi assicurarti di non sopraffare gli iscritti.

Inoltre, un utilizzo eccessivo delle GIF non è mai una buona idea. Troppe GIF possono far assomigliare il tuo progetto email a una pagina web degli anni ’90 o un messaggio AIM. Anche se a volte è bello rivisitare le glorie passate di MySpace e GeoCities, un’email sovraccarica può allontanare il lettore. Quando si parla di GIF, è sempre meglio non esagerare.

Anteprima e invio

Dopo aver finalizzato il posizionamento della GIF, assicurati che funzioni e abbia l’aspetto desiderato. Se vuoi visualizzare un’anteprima della tua email, puoi sempre inviarti una bozza. Alcuni Email Builder, tra cui Mailchimp, ti consentono di vedere che aspetto avrà la tua email su diversi provider di email e dispositivi.

Quando utilizzare le GIF in un’email

Le GIF animate vanno bene praticamente per qualsiasi documento. Ecco alcuni esempi di quando è opportuno utilizzare GIF animate nelle email.

Spiegare visivamente un concetto/Attirare l’attenzione sulle informazioni chiave

Un’email piena di informazioni può far sì che i lettori si limitino a scorrerla velocemente e trascurino dettagli importanti. Usa le GIF per far risaltare le informazioni o per spiegare i concetti. Interrompere le informazioni con immagini brevi e digeribili aiuta gli utenti a comprendere idee difficili senza dedicare molto tempo alla lettura.

Come alternativa al video

La maggior parte dei client email non offre un ottimo supporto per i video. Oltre a essere poco supportati, i file video possono essere davvero di grandi dimensioni e lenti da caricare se gli iscritti hanno una connessione lenta, il che può far perdere interesse. Costringere gli iscritti a scaricare file di grandi dimensioni non è di certo consigliabile in quanto ciò potrebbe spingerli a esaurire il loro piano dati se non usano il WiFi.

È qui che entrano in gioco le GIF: Le GIF possono essere utilizzate come alternativa per fornire brevi anteprime del contenuto video nel collegamento.

Per promuovere i tuoi prodotti o servizi

Le GIF sono uno strumento di marketing molto efficace che può aiutarti a promuovere i tuoi prodotti e servizi in un formato divertente e coinvolgente. Inoltre, puoi caricare le GIF su GIPHY o su un altro servizio per consentire ai consumatori di utilizzarle anche al di fuori della tua email. Questo può essere un ottimo modo per migliorare l’immagine e la consapevolezza del tuo brand.

Inconvenienti dell’utilizzo delle GIF nelle campagne email

Ci sono occasioni in cui usare le GIF è del tutto fuori luogo. Ecco alcuni casi in cui le GIF possono avere un impatto negativo su un’email o un altro documento invece di migliorarli.

  • Le GIF possono distrarre. Le GIF lampeggianti e dai colori brillanti possono sovraccaricare i sensi e distrarre dal messaggio dell’email. Se il lettore ricorda solo la GIF e non il messaggio, non hai comunicato in maniera efficace.
  • Possono apparire pixelate. Un computer ha accesso solo a 256 colori. Alcune GIF, immagini e animazioni possono avere un aspetto pixelato o di scarsa qualità se presentano colori non disponibili sul computer.
  • I problemi di connettività possono interferire con le GIF. In caso di problemi di connettività, la GIF può essere difficile da scaricare, il che ne inficia lo scopo.

Prima di aggiungere qualsiasi GIF alla tua email, chiediti se la grafica aggiungerà o meno valore ai tuoi messaggi. Assicurati di prendere in considerazione gli inconvenienti elencati qui sopra quando decidi se utilizzare le GIF nelle email.

Consigli per l’utilizzo delle GIF nell’email marketing

Anche se le GIF possono migliorare un’email, ci sono alcuni suggerimenti che è bene seguire per garantire che la tua comunicazione sia in sintonia con gli iscritti.

  • Usa le GIF per fare in modo che i clienti potenziali facciano clic sul pulsante di call-to-action nell’email.
  • Crea GIF personalizzate per mettere in risalto il tuo brand.
  • Puoi animare parte della GIF in modo che il file sia più piccolo e facile da caricare.
  • Tutte le GIF devono servire a uno scopo.
  • Usa le GIF per visualizzare un prodotto in azione.
  • Non sopraffare gli iscritti con troppe GIF.
  • Scegli GIF di buona qualità e che non siano sgranate.

Migliora le tue email con le GIF

L’utilizzo delle GIF può essere utile per una campagna email e aiuta i clienti potenziali a ricordare la tua azienda e il tuo brand. Tuttavia, le GIF possono anche essere fattori di successo o di deragliamento per le tue campagne. Una o due GIF possono dare un tocco di vivacità a un’email o fungere da buona alternativa al video. Ciononostante, le GIF devono essere usate nella maniera giusta. Scegli con cura le tue GIF, tieni conto delle loro dimensioni e assicurati che il primo fotogramma vada anche bene come immagine indipendente, se necessario.

Con Mailchimp, avrai accesso a una serie di GIF su GIPHY dove potrai trovare rapidamente e facilmente le GIF migliori per tutte le tue campagne. Usa Content Studio di Mailchimp la prossima volta che crei un’email per aggiungere GIF di alta qualità e far risaltare la tua campagna.

Condividi questo articolo