Passa al contenuto principale

Salve! Le prove gratute sono disponibili per i piani Standard ed Essentials. Inizia gratuitamente oggi.

Come scrivere le migliori intestazioni email

Le intestazioni sono una parte essenziale delle email di marketing. Leggi questa guida per scoprire cosa contengono e come ottimizzarle.

L’intestazione email è la sezione superiore di un’email e può includere i dettagli del mittente e del destinatario, la riga dell’oggetto, la data e il contenuto aggiuntivo dell’intestazione.

Una buona intestazione email è parte integrante della creazione dell’email perfetta. Dopo tutto, l’intestazione della tua email è la prima cosa che i destinatari vedranno quando leggeranno la tua email e quindi devi fare una buona impressione. Un’intestazione valida va oltre l’oggetto e le informazioni sul mittente nella parte superiore delle email e comprende anche l’intestazione all’interno del testo.

Scrivere l’email perfetta può essere difficile, sia che tu stia cercando di formattare le tue email in modo da renderle più leggibili o di scrivere un oggetto accattivante. La buona notizia è che comprendere le basi delle intestazioni delle email è un enorme passo nella direzione giusta. Se stai cercando suggerimenti per contenuti e progetti per email che migliorino le intestazioni delle email, ecco tutto quello che devi sapere.

Perché le intestazioni delle email sono importanti?

Le persone leggono naturalmente dall’alto verso il basso, il che significa che la parte superiore delle email è la prima cosa che i lettori vedranno. Non solo, ma l’intestazione dell’email contiene informazioni sul mittente che i clienti utilizzano per identificarti.

Il design delle email aiuta a semplificarne la lettura e fornisce tutte le informazioni che i tuoi clienti desiderano conoscere in un formato gestibile. Le persone devono sapere chi è il mittente, di cosa tratta l’email, quando è stata inviata e altro ancora. Puoi anche utilizzare le intestazioni per includere informazioni di contatto vitali sulla tua attività e immagini che migliorano i tuoi messaggi.

Basta poco per avere intestazioni email che funzionino. Una riga oggetto accattivante, per esempio, può far distinguere la tua email nella casella di posta.

Cosa include l’intestazione di un’email?

Cosa contiene in genere? Le intestazioni delle email presentano diverse parti, tra cui le informazioni sul mittente e sul destinatario, la riga dell’oggetto, la data e qualsiasi contenuto dell’intestazione inserito nell’email vera e propria.

Nella parte superiore di un’email, vedrai le informazioni sul mittente e sul destinatario. Ciò potrebbe non sembrare particolarmente importante, ma molti utenti esaminano attentamente queste informazioni per assicurarsi che il messaggio provenga da un mittente fidato. Parte del perfezionamento dell’intestazione delle email consiste nel garantire che le informazioni del mittente siano facili da identificare per legittimare le comunicazioni inviate.

Dopo le informazioni sul mittente e sul destinatario, bisogna esaminare la riga dell’oggetto. È una parte fondamentale del design di email perché l’oggetto è una delle poche cose che le persone vedono prima di aprire effettivamente il messaggio. Scrivere righe tematiche convincenti che inducano chi legge a fare clic è essenziale per l’ottimizzazione dei contenuti, specialmente con le campagne di email marketing. La data e l’ora dell’email si trovano in genere anche in questa sezione pre-intestazione.

Infine, c’è il contenuto dell’intestazione che scegli di inserire nel copy effettivo di un’email. Questo contenuto può variare molto in base alla tua attività e al singolo messaggio inviato, ma le aziende solitamente utilizzano questo spazio per includere un logo o un banner, informazioni di contatto e altri dettagli che migliorano la leggibilità e facilitano il contatto da parte dei clienti.

Best practice per le intestazioni delle email

Che aspetto deve avere un’intestazione email? Padroneggiare il design dell’intestazione delle email può essere difficile, ma seguire alcune best practice è un buon punto di partenza. Se vuoi creare un’intestazione migliore per l’email marketing, ecco alcune delle best practice da tenere a mente.

Differenzia l’intestazione e il piè di pagina

Prestare attenzione all’intestazione e al piè di pagina può essere impegnativo e richiedere molto tempo, ma è comunque meglio fare in modo che l’intestazione e il piè di pagina siano diversi tra loro. Differenziare l’intestazione e il piè di pagina aiuta a creare un inizio e una fine per la tua email, il che la rende più facile da leggere e più attraente per l’occhio. Se l’intestazione e il piè di pagina sembrano uguali, gli utenti potrebbero pensare che l’intestazione sia stata copiata e incollata nella parte inferiore dell’email.

Non è necessario dedicare un impegno eccessivo a rendere l’intestazione diversa dal piè di pagina. Infatti, il piè di pagina può anche includere alcune informazioni uguali sulla tua azienda e sul tuo logo. Il piè di pagina è un buon punto per aggiungere collegamenti ad alcune pagine importanti del tuo sito web, come la tua informativa sulla privacy, i termini di servizio e un collegamento per annullare l’iscrizione alle email. Puoi anche includere collegamenti ai tuoi profili sui social media.

Includi il logo e il nome della tua azienda

L’intestazione deve sempre includere il logo e il nome della tua azienda. I banner sono un ottimo modo per mettere in evidenza il logo e il nome della tua azienda, incorporando al tempo stesso i colori del tuo brand. Puoi anche scegliere un approccio più minimale per un look professionale. Se il banner include più immagini o testo formattati in un modo particolare, l’A/B test è fondamentale per fare in modo che il banner venga visualizzato nello stesso modo da vari client email.

Includere il tuo logo e i nomi della tua azienda aiuta il cliente a identificare subito la tua attività, il che è fondamentale per il branding e la sicurezza. Infatti, è importante che gli utenti siano in grado di riconoscere un’email legittima dalla tua azienda. Un’intestazione riconoscibile con il nome e il logo della tua azienda è un modo eccellente per ottenere questo obiettivo.

Aggiungi un menu funzionale

Se vuoi portare l’intestazione al livello successivo, puoi aggiungere un menu funzionale. Si tratta di una scelta popolare per i rivenditori che vogliono aiutare i clienti a passare all’azione in base al contenuto dell’email. Ad esempio, un negozio di abbigliamento può fornire collegamenti a vari reparti e categorie, tra cui scarpe, felpe con cappuccio, articoli di fine collezione e jeans. Se un cliente è interessato a dare un’occhiata a queste categorie in base a quello che legge nell’email, può farlo con un semplice clic su un collegamento.

L’utilizzo di grafici e menu funzionali è parte integrante del design dell’email. Nella parte inferiore di ogni email, assicurati di includere un menu di base che colleghi gli utenti alla tua informativa sulla privacy e ai termini di servizio, oltre a un collegamento che permetta di annullare l’iscrizione alle email.

Usa un’intestazione versatile

La versatilità è essenziale per le email aziendali e quindi devi assicurarti che anche l’intestazione della tua email sia versatile. Dopo tutto, non vuoi certo dover creare una nuova intestazione per ogni email che scrivi. Dedicare il tempo necessario a creare l’intestazione giusta per l’email può farti risparmiare molto tempo a lungo termine. Assicurati che la tua intestazione non sia progettata per un tipo specifico di email e che invece sia flessibile in modo da poter apportare modifiche rapide, se necessario.

Un’intestazione versatile non è importante solo per diversi tipi di email. Infatti, invierai le tue email anche a persone che utilizzano diversi client e quindi devi assicurarti che la tua intestazione abbia l’aspetto desiderato su vari clienti. Questo può essere un compito difficile perché diversi fornitori di servizi email possono presentare la stessa email in modo diverso, il che significa che l’intestazione dell’email potrebbe non avere l’aspetto desiderato.

Mantieni la semplicità

Se c’è un errore che molti titolari di attività commettono quando progettano un’email, è l’esagerazione. Certo, è importante che le tue email abbiano un aspetto professionale e mostrino l’identità della tua azienda, ma è anche importante non esagerare. L’intestazione della tua email deve essere dettagliata e includere il nome e il logo della tua azienda, ma non deve occupare una parte significativa delle tue email. Inoltre, l’intestazione non deve distrarre l’attenzione dal contenuto dell’email stessa. È importante che i lettori sappiano dove inizia il contenuto effettivo dell’email.

Ricorda che progettare un’ottima intestazione email è molto più facile a dirsi che a farsi. Non aver paura di sperimentare un po’ e prova a semplificare la tua intestazione se hai l’impressione che sia troppo piena o complicata. Quando lavori alla creazione di un’intestazione email professionale che migliori le tue email, basta poco per ottenere ottimi risultati.

Crea un’intestazione email coinvolgente con Mailchimp

Le intestazioni delle email sono una parte importante del design delle email, ma sono difficili da indovinare. Il punto dell’intestazione di un’email è attirare l’attenzione ma senza esagerare. Devi inoltre assicurarti che tutte le informazioni della pre-intestazione siano corrette. Verifica anche che l’intestazione sia diversa dal piè di pagina in modo che i lettori abbiano un’idea chiara di dove inizia e dove finisce la tua email.

Se hai bisogno di supporto per creare un’intestazione email coinvolgente o per massimizzare la tua campagna email, Mailchimp può aiutarti. Con Mailchimp, creare un’intestazione email di alta qualità che funzioni con tutti i client email più popolari è facile e puoi anche eseguire test per vedere come apparirà la tua intestazione. Inoltre, i report di Mailchimp ti consentono di ottenere informazioni dettagliate sulla tua campagna email e altro ancora. Se hai problemi a perfezionare l’intestazione della tua email, prova Mailchimp oggi stesso.

Condividi questo articolo