Passa al contenuto principale

Salve! Le prove gratute sono disponibili per i piani Standard ed Essentials. Inizia gratuitamente oggi.

Come scrivere un’email win‑back efficace

Qualsiasi azienda con una campagna di email marketing deve adottare una strategia di email win‑back efficace.

Le email win-back trasformano i clienti da lettori passivi a clienti attivi; favorire il coinvolgimento dei clienti è al centro di qualsiasi campagna email.

Conosciute anche come campagne di riattivazione, le email win-back sono comuni nel direct marketing, in particolare nel marketing a catalogo. Tuttavia, data la natura costosa dei cataloghi nell’era moderna, l’invio di comunicazioni tramite posta tradizionale non è efficace come una volta. Inviare un’email win-back a un cliente è un’opzione più conveniente e altrettanto gratificante. Con i loro alti livelli di coinvolgimento, le campagne email win-back hanno il potere di superare i potenti filtri antispam di Yahoo, Outlook e Gmail, che si attivano quando le email successive di un particolare mittente non vengono lette ma regolarmente eliminate.

Uno dei vantaggi aggiuntivi delle campagne win-back è che consentono alle aziende di rimuovere le email dalle loro liste di marketing. Anche se la rimozione degli indirizzi da una preziosa mailing list può sembrare controintuitiva, ciò può aiutare un’azienda a continuare a essere percepita positivamente dai principali provider di email. Le email win-back non solo aiutano le aziende a coinvolgere nuovamente i clienti, ma aiutano anche le aziende a mantenere ordinate le proprie mailing list.

Esploriamo tutto ciò che devi sapere sulle campagne email win-back per aiutarti a decidere quando e come implementare questo prezioso strumento di marketing.

Che cos’è un’email win-back?

Un’email win-back fa parte di un programma automatizzato che invia email a clienti, abbonati o contatti inattivi, incoraggiando tali destinatari a interagire nuovamente con l’azienda. Possono essere inclusi i destinatari che hanno effettuato un acquisto in passato o che hanno interagito in qualche modo con il tuo brand. L’email win-back ha lo scopo di ricordare ai clienti che hanno perso interesse per il tuo brand i tuoi prodotti o servizi, senza pressioni.

Graphic with the headline "45% of subscribers who received winback emails read subsequent messages"

Secondo le statistiche a riguardo, ben il 45% degli iscritti che riceve un messaggio di win-back leggerà anche le email successive (via Validity). Un’email win-back è meno costosa che attirare nuovi clienti ed è più facile da vendere a un cliente non più attivo rispetto a un nuovo contatto.

Come scrivere una campagna email win-back

Graphic with an illustrated pen and the headline "how to write a winback email campaign"

Se ti interessa creare una campagna email win-back, ecco come iniziare:

1. Identifica i contatti inattivi

Per l’azienda media, non esiste un numero prestabilito di giorni o mesi dopo i quali un indirizzo email e il cliente che lo utilizza sono da considerarsi inattivi. Etichettare un indirizzo email come attivo o inattivo dipende dalla frequenza con cui l’azienda si aspetta che i clienti interagiscano con l’attività.

Per alcune aziende l’inattività può arrivare già dopo poche settimane, ma altre aziende possono aspettare diversi mesi prima di riprovare a coinvolgere i propri clienti con una campagna email win-back. I titolari d’azienda devono esaminare i dati di vendita e il tasso di interazione dei propri clienti più fedeli, aggiungendo regolarmente email alla lista degli inattivi.

2. Stabilisci quando inviare le email

Le best practice di email marketing per le campagne win-back suggeriscono che le email dovrebbero essere inviate una volta ogni 3 mesi a indirizzi email che non hanno avuto contatti con l’azienda. Con il passare del tempo diventa sempre più difficile per un’azienda mantenere un rapporto personale e di fiducia con il cliente.

L’aggiunta di clienti inattivi al flusso automatizzato di messaggi a intervalli di tre mesi dovrebbe dare al cliente una leggera spinta al momento giusto. Non è troppo presto perché il destinatario possa sentirsi sopraffatto dalla quantità di comunicazioni né troppo tardi perché il cliente possa avere difficoltà a ricordare perché si è iscritto per ricevere le email.

3. Scrivi testi convincenti

Metà della battaglia nella comunicazione con i clienti è convincerli ad aprire un’email. L’altra metà è assicurarti di mantenere la loro attenzione e ispirare una reazione positiva quando scrivi un’email. Tra le linee guida che possono aiutarti a ottenere il massimo dalla tua campagna win-back ritroviamo:

  • Usare verbi d’azione invece del linguaggio passivo
  • Utilizzare un linguaggio semplice e non troppo articolato
  • Non utilizzare un oggetto che possa essere interpretato come spam
  • Optare per una comunicazione breve piuttosto che verbosa
  • Non devi scrivere come Shakespeare per veicolare un messaggio efficace ai clienti. Non cercare di combattere contro l’impazienza del destinatario medio delle email. Scrivi un testo breve e rilevante e probabilmente avrai successo.

4. Includi una CTA

Non limitarti a parlare ai tuoi clienti della tua azienda. Ispirali con una call-to-action (CTA) semplice e chiara. La CTA è il punto in cui si utilizza un linguaggio diretto e diretto per ispirare qualcuno a fare di più che leggere un’email. Considera quanto segue.

  • Usa affermazioni forti
  • Preferisci parole emotive ed entusiasmanti
  • Fai provare ai lettori la FOMO (fear of missing out)
  • Dai ai clienti un motivo valido per fare clic

Ricorda: Non provare uno slogan di vendita con la call-to-action. Non stai cercando di “comprarli” utilizzando la CTA. Stai cercando di farli agire. È meglio evitare di fare pressione sui lettori con strategie di vendita invadenti: fa’ in modo che sappiano cosa potrebbero perdersi se non fanno clic ora per saperne di più.

Esempi di email win-back

Considera i seguenti esempi di campagne win-back per incoraggiare più clienti a interagire con la tua azienda. Puoi provare qualsiasi cosa, da un codice sconto a un sondaggio, per ispirare i clienti disinteressati a fare molto di più che leggere ed eliminare.

Feedback

Come siamo andati? Sappiamo che sono passati alcuni mesi, ma vogliamo assicurarci che ami le tue nuove pentole. C’è qualcosa che possiamo fare per migliorare? Cosa vorresti vedere nelle prossime versioni? Compila questo sondaggio e ci aiuterai a creare nuove pentole, ottenendo persino uno sconto.

Ultima occasione

Quest’anno presentiamo una nuova fantastica linea di costumi da bagno, e questa è la tua ultima occasione per ottenere il colore e la taglia che desideri dalla collezione dello scorso anno con incredibili sconti. Aiutaci a festeggiare l’arrivo dell’estate e dei nostri nuovi costumi dando un’occhiata ai nostri bestseller. Non aspettare, la nuova linea arriva questo mese!

Promemoria

Lo hai dimenticato? Questo mese ci sono le promozioni per il nostro anniversario e offriamo ai clienti preziosi come te la possibilità di risparmiare sui nostri prodotti di bellezza e salute più venduti. Non perderti gli sconti per l’anniversario. Visita il nostro sito oggi stesso e festeggia con noi 25 fantastici anni.

Incentivo

Non ti vediamo da un po’! Ci piacerebbe che tu vedessi a cosa abbiamo lavorato e ti offriamo uno sconto del 20% su qualsiasi acquisto farai. Usa il codice GET20NOW per ricevere lo sconto. Il tuo codice scade tra 30 giorni. Non aspettare e vieni a dare un’occhiata ai nostri nuovissimi prodotti.

FOMO

Ci auguriamo che ti piaccia il tappetino da yoga che hai acquistato da noi la scorsa stagione, ma sapevi che abbiamo già venduto più di 100.000 tappetini da yoga della nostra nuova linea? Le cose belle non durano per sempre e c’è la possibilità che presto non siano più disponibili. Vogliamo aiutarti a migliorare la tua esperienza con lo yoga. Vieni a dare un’occhiata, esplora la nostra nuova attrezzatura e porta lo yoga al livello successivo.

Disiscrizione

Non vogliamo seccarti, ma abbiamo notato che non interagisci da un po’. Vogliamo solo assicurarci che ti interessi ancora ricevere le nostre email. Ci piacerebbe condividere con te tutte le cose straordinarie che la nostra azienda sta facendo per migliorare la vita dei propri clienti, ma solo se potrebbe interessarti ascoltare tutti i dettagli. Ti preghiamo di farci sapere se desideri continuare a ricevere le nostre email o se è il momento di salutarci con l’annullamento dell’iscrizione.

Best practice per le email win-back

I clienti non vogliono leggere un romanzo quando aprono un’email di vendita. Vogliono arrivare al cuore della questione per decidere se fare clic, chiamare o fermarsi per approfondire ciò che fa la tua azienda. Tenendo presente questo aspetto, considera queste semplici best practice di email marketing che ti aiuteranno a tornare a coinvolgere un cliente perduto.

Graphic with an illustrated medal and the headline "best practices for winback emails"
  • Enfatizza il valore. Perché i consumatori dovrebbero scegliere di acquistare dalla tua azienda piuttosto che da tutte le altre? Assicurati che i tuoi clienti conoscano il valore che offri loro con ogni prodotto o servizio che acquistano.
  • Invia al momento giusto. Non inviare un’email win-back all’intera lista dei clienti. Assicurati di utilizzare la strategia di win-back esclusivamente con i clienti che non hanno interagito con la tua azienda per almeno 3 mesi.
  • Personalizza le email: Nelle tue email win-back, rivolgiti al cliente utilizzando il suo nome. Rivolgersi a un cliente con il suo nome è un modo semplice ma efficace per far sapere al lettore che stai parlando con lui piuttosto che con un cliente anonimo e senza nome. Il tocco personale aiuta a fidelizzare i clienti.
  • Ottimizza l’oggetto dell’email. L’oggetto della tua email win-back offre uno spazio in cui usare la creatività, ma è meglio (e più facile) optare per pensieri ed emozioni semplici, ottenendo il risultato sperato. I classici “ci manchi” e “ci manchi già” creano istantaneamente un legame emotivo con chi legge.
  • Arriva al punto. Non inviare un romanzo ai tuoi clienti. Un’email win-back è progettata per coinvolgere i clienti. Non vogliono una storia di mille parole sul perché la tua azienda è fantastica.
  • Esegui A/B test. Un A/B test è un processo in cui invii due diverse comunicazioni ai tuoi abbonati inattivi. In questo modo, soprattutto quando non hai mai inviato un’email win-back prima, puoi capire quale strategia è più efficace per aumentare il coinvolgimento dei clienti.
  • Offri incentivi. Non c’è niente di meglio di una vendita, un freebie o un coupon per ispirare i clienti ad agire. Potresti offrire un e-book gratuito, creare un corso via email o pubblicare un webinar. Non devi necessariamente offrire sconti su prodotti o servizi, ma possono aiutare a far tornare i clienti inattivi sul tuo sito web.

Progetta e pianifica email win-back con Mailchimp

Le email win-back possono aiutarti a coinvolgere nuovamente gli abbonati inattivi e ad assicurarti di non perderli come clienti. Scrivere un’email win-back efficace dovrebbe essere naturale e semplice quando ti concentri sui motivi per cui i clienti interagiscono con il tuo brand.

Se vuoi creare una campagna win-back vincente, Mailchimp ha gli strumenti di cui hai bisogno per iniziare. Progetta senza sforzo un’email professionale con questa piattaforma facile da utilizzare e automatizza le email per garantire che i destinatari ricevano i messaggi giusti al momento giusto. Con i nostri strumenti di marketing, puoi aumentare la fidelizzazione dei clienti e creare con loro preziose connessioni.

Condividi questo articolo