Passa al contenuto principale

Salve! Le prove gratute sono disponibili per i piani Standard ed Essentials. Inizia gratuitamente oggi.

10 best practice da seguire per l’ottimizzazione delle email per l’email marketing

Rendi più efficaci le tue attività di email marketing con questi suggerimenti per l’ottimizzazione. Aumenta i tassi di apertura, le conversioni e le prestazioni complessive.

L’email marketing offre un elevato ritorno sull’investimento (ROI) per le aziende di tutte le dimensioni. Una strategia solida può aumentare le conversioni per aiutarti a vendere più prodotti e servizi, ma solo se riesci a convincere gli iscritti ad aprire le email e a interagire con il loro contenuto. I tassi di apertura e la percentuale di clic (CTR) sono metriche fondamentali che gli operatori di marketing utilizzano per valutare le proprie campagne di email marketing.

L’obiettivo è migliorare queste metriche per aumentare il traffico sul sito web e le vendite. Purtroppo, molte società non sanno come ottimizzare le loro email per aumentare i tassi di apertura e assicurarsi che i loro iscritti vedano le email.

Creare un’email performante può sembrare facile, ma è molto più impegnativo di quanto si pensi. Anche con gli strumenti corretti, è necessario considerare ogni aspetto dell’email, dall’oggetto al contenuto del testo, per aumentare le conversioni. Inoltre, l’ottimizzazione dell’email marketing richiede una continua rivalutazione delle campagne e la ricerca di nuovi modi per migliorare le metriche.

Che cos’è l’ottimizzazione delle email?

L’ottimizzazione della campagna email è il processo di miglioramento delle email per aumentare i tassi di apertura e la percentuale di clic. Come forse già sai, l’email marketing è efficace e conveniente, e quasi tutte le attività possono servirsene per aumentare il traffico sul sito web. Questa strategia di marketing ha un ritorno sull’investimento che raggiunge i 45 $ per ogni dollaro speso, motivo per cui è efficace per le piccole e grandi imprese.

Con l’ottimizzazione delle email, i brand imparano costantemente dalle precedenti campagne e apportano piccole modifiche per migliorare i loro risultati, allineando al contempo gli obiettivi con la loro strategia di email marketing onnicomprensiva.

Perché è fondamentale ottimizzare le email di marketing

L’obiettivo principale dell’ottimizzazione dell’email marketing è aumentare le vendite e la fidelizzazione rimanendo in contatto con i clienti durante tutto il customer journey.

Purtroppo, se le email non raggiungono le persone giuste al momento giusto, potrebbero non essere efficaci come previsto. Ricorda che l’email marketing fa tornare i clienti sul tuo sito web, quindi devi assicurarti che le email vengano aperte e cliccate.

Quando ottimizzi le campagne email, puoi assicurarti che i messaggi raggiungano i clienti giusti e forniscano contenuti importanti che li facciano interagire con l’email, aumentando il profitto e la percentuale di clic.

10 best practice per l’ottimizzazione delle email

L’ottimizzazione della campagna di email marketing non è un processo che si conclude da un giorno all’altro. Pur potendo apportare qualche piccola modifica a ciascuna campagna, devi darti abbastanza tempo per imparare dai risultati positivi e negativi di ogni email inviata.

Vuoi sapere come ottimizzare le tue email e aumentare la percentuale di clic? Di seguito sono riportate alcune best practice che puoi utilizzare:

Scegli un nome del mittente riconoscibile

Molte persone apriranno solo le email provenienti da persone che conoscono, quindi è consigliabile scegliere sempre un nome del mittente che infonda fiducia nei tuoi iscritti e li faccia aprire le email con la massima fiducia.

A meno che la persona che invia l’email non conosca i clienti di persona e gli iscritti siano in grado di riconoscere il suo nome nella casella di posta in arrivo, devi sempre utilizzare il nome dell’azienda come mittente. Tuttavia, puoi anche usare il nome della persona e il nome dell’azienda come mittente per infondere fiducia e rendere l’email più personale.

Oltre a inviare email con un mittente riconoscibile, devi usare sempre lo stesso nome come mittente in tutte le tue campagne di marketing. Se cambi il nome del mittente, gli iscritti potrebbero non riconoscerlo e potrebbero non aprire le email.

Scegli un oggetto che attira l’attenzione

La maggior parte degli iscritti legge l’oggetto per decidere se aprire o meno l’email. Se non è accattivante e non attira la loro attenzione, probabilmente la salteranno mentre scorrono la propria casella di posta elettronica. Inoltre, anche se potrebbero leggere l’oggetto, ciò non garantisce che apriranno l’email.

L’oggetto rappresenta la prima impressione ed è l’unica opportunità per convincere gli iscritti ad aprire l’email. Ma, ovviamente, deve anche fornire agli iscritti un’anteprima sul contenuto delle email.

Ad esempio, supponiamo di inviare uno sconto su un prodotto famoso. In questo caso, devi includere queste informazioni nell’oggetto per aiutare gli iscritti a decidere se aprire o ignorare l’email, come il nome del prodotto e la quantità dello sconto o se si tratta di un’offerta a tempo limitato.

Per ottimizzare l’oggetto, devi determinare se le email e il loro contenuto sono pertinenti per il tuo pubblico. In generale, le email devono rivolgersi al tuo pubblico target. Ad esempio, se hai un’azienda che si occupa di animali domestici e i tuoi clienti sono i padroni di cani e gatti, non hai bisogno di inviare un’email sui giochi per gatti al proprietario di un cane, perché non sarà interessato a quello che hai da offrire.

Personalizza il contenuto delle email

Se vuoi davvero migliorare il successo del tuo email marketing, devi personalizzare il contenuto delle tue email. Puoi farlo facilmente con gli strumenti CRM e di automazione dell’email marketing che consentono di aggiungere i nomi degli iscritti e altre informazioni importanti.

La personalizzazione rende le email più pertinenti per il tuo pubblico target, consentendoti di rivolgerti ai clienti singolarmente senza creare campagne specializzate per ogni persona presente nella tua mailing list di iscritti.

Puoi aggiungere la personalizzazione per ottimizzare le campagne email rivolgendoti alla persona con il suo nome e usando le informazioni comportamentali che hai a disposizione, come la sua posizione, le pagine visualizzate sul tuo sito web e gli acquisti recenti. Ad esempio, se gestisci un sito web di e-commerce e un’iscritta ha recentemente acquistato una camicetta, puoi inviarle un’email con suggerimenti per prodotti simili.

Scrivi email coinvolgenti

Una volta che gli iscritti hanno aperto la tua email, vedono il corpo del testo, che può invitarli a interagire ulteriormente con l’email. Pertanto, la tua strategia di email marketing deve includere la stesura di email coinvolgenti che convincano gli iscritti a interagire con il loro contenuto, facendo clic sui link o sui CTA nella tua email.

Devi sapere come scrivere un’email per il tuo pubblico target che sia pertinente e accattivante. Le tue campagne di email marketing devono usare lo stesso tono e la stessa personalità delle altre attività di marketing e del sito web, per garantire la coerenza e aiutare gli iscritti a sviluppare fiducia nel tuo brand. Inoltre, il testo deve rivolgersi a segmenti di pubblico specifici in base ai dati dei clienti raccolti sul tuo sito web.

Per ottimizzare la tua strategia di email marketing, usa gli stessi elementi del brand presenti nelle attività di marketing e scrivi un testo che invogli gli iscritti a saperne di più.

Progetta le email tenendo a mente i dispositivi mobili

Una buona progettazione delle email è fondamentale quanto il testo scritto, e deve essere responsiva. Molte persone leggono le email sul proprio smartphone anziché su un computer, quindi se vuoi ottimizzare le email, devi assicurarti che le tue campagne siano compatibili con i dispositivi mobili e abbiano un aspetto presentabile su dispositivi, applicazioni e schermi di varie dimensioni.

Quando progetti le email, visualizzale sempre nelle versioni per computer e dispositivo mobile. Se conosci persone che utilizzano diversi fornitori di email, dimensioni dello schermo e dispositivi, potresti inviare loro un’email di prova per vedere come vengano visualizzate su diversi dispositivi prima di confermare la tua campagna. Puoi anche utilizzare il software di email marketing per visualizzare in anteprima l’aspetto delle tue campagne su altri dispositivi.

Usa grafiche e contenuti RTF

Puoi usare diversi tipi di formati di posta elettronica per la creazione delle tue campagne, inclusi i contenuti RTF. Le email in formato RTF sono formattate e consentono l’uso di link e collegamenti ed elenchi puntati. Molti fornitori di posta elettronica convertono le email RTF in HTML, ed è ampiamente accettato nella maggior parte delle applicazioni e dei programmi, il che lo rende ideale quando non sai quale tipo di documento possono leggere e visualizzare gli iscritti.

Inoltre, dovresti sempre usare le grafiche nell’email marketing, tranne quando vuoi che le email vengano visualizzate come lettere e comunicazioni più personali.

Ad esempio, gli addetti alle vendite possono inviare email senza grafiche perché non sono necessarie per trasmettere un messaggio. Al contempo, se stai promuovendo un prodotto o un servizio che richiede un elemento visivo, devi sempre utilizzare le grafiche per mostrare agli utenti cosa possono aspettarsi.

Aggiungi link condivisibili

Aumenta la diffusione delle email consentendo agli iscritti di condividere facilmente i tuoi messaggi con amici e familiari o sui social media. Se invii una newsletter sulle informazioni finanziarie per i genitori, gli iscritti possono condividere facilmente i tuoi articoli o la newsletter facendo clic sui link condivisibili che li inviano automaticamente ai canali social o che aprono le loro applicazioni email.

Dovresti includere link di condivisione nelle tue email e fornire diverse opzioni ai tuoi iscritti. Ad esempio, alcuni potrebbero voler condividere la tua email come link, mentre altri potrebbero volerla inviare tramite email ad amici e familiari o condividerla con i loro follower sui social media.

Includi i CTA

Tutte le email devono avere un CTA chiaro se desideri che gli iscritti interagiscano con il messaggio. Tuttavia, il tipo di CTA usato può variare a seconda della tua attività. Ad esempio, un addetto alle vendite che invia un’email può contenere un CTA che richiede ai clienti di rispondere all’email o di contattarli telefonicamente.

Al contempo, una campagna email di e-commerce può includere un pulsante CTA "Acquista ora" o "Scopri di più" per invogliare gli utenti a interagire con l’email; in questo modo, è più facile per i clienti capire cosa devono fare dopo aver letto l’email.

Per ottimizzare il tuo CTA per l’email marketing, tieni in considerazione l’obiettivo della tua campagna. Ad esempio, se vuoi vendere dei prodotti, puoi utilizzare un pulsante CTA. Ovviamente, devi fare diversi esperimenti sul tipo di CTA usato, in cui occorre provare il posizionamento, la dimensione e il colore.

Come forse già sai, un CTA vicino alla parte superiore dell’email dove gli iscritti possono trovarlo facilmente è più efficace rispetto a quello che si vede solo quando un utente scorre verso il basso dopo aver letto l’intera email.

Inoltre, il CTA deve sempre usare un linguaggio che stimoli gli utenti a compiere una determinata azione. Quindi, puoi provare con diverse parole specifiche per trovare quelle più efficaci per aumentare la percentuale di clic e il traffico del sito web.

Includi un’opzione per annullare l’iscrizione

Tutte le email devono includere un link per l’annullamento dell’iscrizione per garantire la conformità alle leggi CAN-SPAM degli Stati Uniti applicate dalla Federal Trade Commission. Queste leggi stabiliscono che le attività commerciali devono includere un metodo ben visibile per consentire agli iscritti di disattivare le comunicazioni di marketing.

Inoltre, se i tuoi lettori non vogliono più ricevere notizie da te e non hanno un modo evidente per annullare l’iscrizione, il tasso di apertura delle email e la percentuale di clic andranno a peggiorare. Pertanto, il modo più facile per evitare di registrare risultati imprecisi per via degli iscritti inattivi è dare loro la possibilità di annullare l’iscrizione a ogni campagna di email marketing.

La maggior parte dei clienti si aspetta di trovare il link per l’annullamento dell’iscrizione nel piè di pagina dell’email. Tuttavia, ovviamente, devi fare in modo che il tuo pubblico non annulli l’iscrizione, e se trovi di avere un tasso di annullamento dell’iscrizione molto alto, ciò potrebbe indicare che le tue email non sono pertinenti.

Testa sempre le email

Testare e confrontare i risultati delle tue campagne email è fondamentale per la loro ottimizzazione. Quando crei la tua prossima campagna email, puoi scegliere di sottoporre ad A/B test le variazioni per trovare gli argomenti, i CTA, i contenuti e gli elementi di design più accattivanti. Inoltre, devi sempre monitorare le metriche di email marketing e le prestazioni della campagna per determinare quali tipi di email apriranno gli iscritti e le email con cui interagiranno di più.

Ogni campagna di email marketing è un’occasione per imparare e migliorare. Disporre di dati è fondamentale per ottimizzare le tue campagne di email marketing e per raccogliere idee su nuovi modi per aumentare le interazioni, la percentuale di clic e i tassi di apertura. Inoltre, testare e misurare continuamente i risultati delle campagne può aiutarti a prendere decisioni migliori e ottenere risultati positivi da ogni campagna.

Migliora le prestazioni di email marketing

L’ottimizzazione dell’email marketing può aumentare i tassi di apertura e la percentuale di clic, portando più traffico sul tuo sito web e consentendoti di creare relazioni importanti con i clienti per costruire un rapporto di fiducia.

L’automazione dell’email marketing di Mailchimp facilita l’ottimizzazione delle campagne email esaminando le metriche e le prestazioni di altre campagne, creando A/B test e progettando email visivamente gradevoli con cui potrai aumentare i clic. Ottimizza subito le tue email con Mailchimp.

Condividi questo articolo