Passa al contenuto principale

Salve! Le prove gratute sono disponibili per i piani Standard ed Essentials. Inizia gratuitamente oggi.

Come misurare il traffico del tuo sito web

La misurazione e il monitoraggio del traffico del tuo sito web possono aiutarti a determinarne le prestazioni. Scopri come iniziare qui.

Avere una forte presenza online è importante praticamente per tutti i tipi di attività. Che tu voglia attirare traffico locale, nazionale, internazionale o online, non hai nessuna probabilità di successo se gli utenti non riescono a trovarti online.

E anche se hai già una forte presenza online, c’è comunque un’altra domanda da prendere in considerazione: stai ottenendo il tipo giusto di traffico sul tuo sito web? E ancora, come fai a sapere se stai ottenendo il traffico giusto? La risposta è monitorare le visite, i tipi di visite e le attività sul tuo sito.

Esistono molti modi per controllare il traffico del sito web, sapere quali tipi di utenti trovano il tuo sito web e migliorare le iniziative di contatto, la brand awareness e le prestazioni del tuo sito web con i dati raccolti. Ora esamineremo come misurare il traffico del tuo sito web e ti offriremo suggerimenti utili per aumentarlo.

Cosa si intende per traffico del sito web e perché è importante?

Il traffico del sito web indica il numero di visitatori che trovano il tuo sito. Esistono diversi tipi di traffico e la quantità di traffico che si ottiene può creare o interrompere la un business online.

Molti visitatori potrebbero trovare il tuo sito web. Tuttavia, se non sono i giusti tipi di utenti, ciò potrebbe non influire sui tuoi profitti. Potrebbe anche danneggiare la tua attività, ma ne parleremo con maggior dettaglio più avanti.

Quando parliamo "del giusto tipo di traffico," non facciamo discriminazioni. Intendiamo dire che ci sono visitatori che vogliono ciò che vendi (che lo sappiano o meno), visitatori che non vogliono ciò che vendi e visitatori che sono indifferenti ai tuoi prodotti o servizi.

Ci sono altri tipi di traffico oltre a questi tre. Tuttavia, il punto è che devi attingere al giusto tipo di traffico: utenti che vogliono ciò che vendi e che lo hanno cercato intenzionalmente. Per sapere se stai attirando la folla migliore, devi misurare il traffico del sito web e ottimizzarne le pagine e i contenuti.

Motivi per misurare il traffico del tuo sito

Esistono molti modi per analizzare il traffico del sito web e misurare in che modo la tua presenza online influisce sulla tua attività, e il traffico è solo uno di questi. Quando si tratta di impostare le metriche, dovrebbe essere senz’altro in cima alla lista delle tue priorità. La maggior parte delle altre metriche che stabilirai e monitorerai ruota attorno all’analisi del traffico.

Ecco alcuni motivi importanti per misurare il traffico del sito web.

Apprendi quali sono le aspettative del tuo pubblico

Il monitoraggio del comportamento delle persone che visitano il tuo sito può darti indizi importanti su ciò che vogliono e come darglielo. Ad esempio, se i visitatori trascorrono molto tempo a rivedere la pagina delle domande frequenti, valuta l’eventuale creazione di blog dedicati a rispondere alle loro domande più urgenti. Se desideri saperne di più su ciò che il pubblico del tuo sito web vuole vedere, chiedi un feedback. Ascoltare il suo feedback aiuta anche a garantire che tu possa personalizzare i tuoi contenuti in base alle sue esigenze e il pubblico apprezzerà il tuo interesse per l’esperienza avuta.

Determina come gli utenti trovano il tuo sito

È importante capire da dove provengono gli utenti che sono interessati ai tuoi prodotti o servizi. Ciò può dirti come trascorrono il loro tempo online e aiutarti a scoprire dove è meglio pubblicizzare. Sapere come i tuoi prodotti e servizi si inseriscono nella loro vita può anche rafforzare le tue iniziative vendita.

Concentrati sulle funzionalità e sugli argomenti che il tuo pubblico desidera

Se il tuo pubblico ha domande sulle cose che vendi, devi essere in grado di rispondere. Monitorando il modo in cui interagiscono con il tuo sito, potrai scoprire quali funzionalità e contenuti gli piacciono di più e quali utilizzano di più. Molti acquirenti sanno cosa vogliono, ma potrebbero sorgere una o due domande a cui dare una risposta prima che possano giustificare l’acquisto. Se rispondi a tali domande, potresti concludere la vendita e assicurarti la loro fiducia.

Come misurare il traffico del sito web

Esistono vari modi per misurare, monitorare e studiare il traffico che arriva sul tuo sito web. Per imparare a controllare il traffico del sito web, metti in pratica i passaggi seguenti.

Identifica gli strumenti necessari

Esistono molti strumenti che puoi utilizzare per misurare il traffico del tuo sito web. Gli strumenti più potenti sono disponibili attraverso servizi completi di gestione del marketing online come Google Analytics. Questi servizi raggruppano tutti gli strumenti e le tecniche di cui hai bisogno per monitorare il traffico del tuo sito web. Inoltre, possono aiutarti a identificare quali aree del tuo sito web necessitano di particolare attenzione.

Puoi anche controllare il traffico del tuo sito web utilizzando Mailchimp. I nostri report gratuiti sul sito web ti permettono di controllare le prestazioni del tuo sito web su una dashboard semplice ma dettagliata. Non solo sarai in grado di tenere d’occhio il traffico, ma avrai anche gli strumenti per monitorare altre metriche vitali, come le visualizzazioni delle pagine, le visite uniche e le iscrizioni.

Monitora i tuoi obiettivi

Una volta che inizi a raccogliere alcuni dati utilizzabili, è bene iniziare a sviluppare obiettivi a riguardo. Ad esempio, se scopri che gli utenti provengono da una parte specifica del web e vuoi concentrare il tuo branding e la tua sensibilizzazione in quella direzione, devi iniziare a orientare tutti i tuoi sforzi verso tale obiettivo.

Se hai un obiettivo che influisce su più aspetti della tua attività, è importante monitorarlo, soprattutto se vuoi rispettare il tuo brand. Il monitoraggio degli obiettivi diventa ancora più critico quando si ha più di un obiettivo e non è auspicabile che i vari processi si incontrino.

Verifica quello che hai scoperto

Prima di poter sviluppare i tuoi obiettivi, devi comprendere i dati che hai raccolto, decidere cosa significano i numeri e stabilire cosa fare al riguardo. Ad esempio, supponiamo che la tua pagina di destinazione stia ricevendo molte visualizzazioni, ma che la tua pagina delle vendite viene invece trascurata. È importante prendere provvedimenti. Ovviamente, la tua priorità deve essere quella di aggiornare le tue pagine di destinazione in modo che un maggior numero di utenti proceda lungo il funnel di vendita.

Cosa cercare quando si analizza il traffico del sito web

Quando si analizza il traffico del sito web, capita di perdersi nelle diverse metriche disponibili. Tuttavia, le metriche relative al traffico del sito web possono aiutare a identificare modi per migliorarlo e generare più vendite.

Ecco alcune delle metriche più importanti da cercare.

Tempo medio sulla pagina

Si tratta di una misura della durata di permanenza degli utenti sul tuo sito, che può fornire informazioni sulle diverse pagine. Pagina di destinazione, pagina prodotto, contenuti e altre tipologie di pagina hanno tempi di permanenza diversi. Tieni presente che queste tempistiche variano a seconda della pagina e del sito. Ci sono tuttavia standard di settore che puoi utilizzare per confrontare.

Tipo di visitatore

Abbiamo parlato dei visitatori giusti e sbagliati, ma i tipi di visitatore più importanti sono quelli nuovi e quelli abituali.

  • Nuovi visitatori: potrebbero ancora aver bisogno di uno stimolo in più prima di fare clic su "acquista." I nuovi visitatori possono anche avere in mente un prodotto specifico quando visitano il tuo sito. Il tuo sito riconosce i nuovi visitatori rivolgendosi a loro in modo appropriato, o se li lascia scappare?
  • Visitatori abituali: i visitatori che tornano sono più propensi a effettuare un acquisto. Stai rispondendo alle loro domande e cercando di migliorare la loro esperienza con il tuo brand, o li lasci brancolare nel buio?

Le tipologie di visitatori che ti abbiamo presentato sono solo dei suggerimenti: puoi infatti classificarli come preferisci. Potresti voler utilizzare le informazioni raccolte sul tuo sito per creare una serie di tipi di visitatori che corrispondano maggiormente al tuo pubblico effettivo.

Questa idea è correlata alla segmentazione, che diviene particolarmente importante quando hai un gruppo consistente di acquirenti fedeli. Mailchimp può aiutarti a segmentare il tuo pubblico e ad agire in modo mirato per campagne di marketing di maggior successo in grado di aumentare il traffico verso il tuo negozio di e-commerce.

Tasso di bounce

Spesso confuso con il tempo medio per pagina, il tasso di bounce tiene traccia del tempo totale trascorso dagli utenti sul tuo sito. Quando i visitatori arrivano sulla tua pagina di destinazione e navigano verso il tuo blog prima di guardare le tue pagine di vendita, la misura della velocità di bounce non è completa fino a quando l’utente non lascia del tutto il tuo sito.

Il tasso di bounce misura la quantità media di tempo che un visitatore trascorre sul tuo sito prima di uscirne. Arriva, si sente immediatamente frustrato e poi se ne va o invece si trattiene? E se sì, per quanto tempo?

Ridurre la velocità di bounce del tuo sito significa sapere chi è il tuo vero pubblico. Inoltre, significa anche sapere cosa vuole e darglielo prima che decida di passare a un concorrente. Una parte importante della riduzione dei tassi di bounce è capire in che modo i tuoi visitatori trovano il tuo sito.

Origine del traffico

Il traffico del tuo sito web può provenire da diverse fonti, tra cui:

  • Organico: Si tratta di traffico composto da visitatori che eseguono una ricerca sul web e trovano il tuo sito attraverso risultati organici del motore di ricerca. Una volta che capisci come funzionano i motori di ricerca e la tua strategia SEO è efficace, il traffico organico può indirizzare gli utenti che vogliono acquistare quello che vendi verso tuo sito in modo naturale.
  • Diretto: Il traffico diretto è una misura della brand awareness. La brand awareness mostra quanto è conosciuto il tuo brand. Il traffico diretto spesso proviene da utenti che conoscono il tuo brand e non devono fare ulteriori ricerche per trovarlo. Anche se può essere difficile da monitorare, non è impossibile.
  • Segnalazioni: La fonte di questo tipo di traffico proviene in genere da altri utenti, come gli influencer che promuovono il tuo brand o gli utenti che ti consigliano a un amico. Di solito, l’unico modo per sapere se si riceve traffico di segnalazione è chiederlo agli utenti. In molti casi, è possibile utilizzare collegamenti di segnalazione per capire da dove proviene questo tipo di traffico.
  • Social: Questo traffico spesso trova il tuo sito web grazie alla tua presenza sui social media. Ad esempio, annunci pubblicitari che appaiono sui social media, hashtag e così via. È una metrica importante da monitorare, anche se questo calcolo può essere difficile. Infatti, le visite che provengono da questo mezzo possono essere mescolate ad altre fonti di traffico. Puoi limitare il monitoraggio agli utenti che interagiscono con le pagine dei social media prima di passare al tuo sito web.

Numero totale di visite

Questo è il numero totale di visite verso il tuo sito. È una metrica piuttosto semplice che racchiude tutto il traffico, a prescindere da dove proviene.

Tasso di conversione

Questo valore indica quanti utenti visitano il tuo sito e diventano clienti. Può anche essere il numero di utenti che visitano il tuo sito web ed eseguono un’azione desiderata, come rispondere a un sondaggio, lasciare commenti, compilare un modulo e così via. Tuttavia, nella maggior parte dei casi si riferisce al completamento di un acquisto. A volte i tassi di conversione includono il numero di clic effettuati prima di completare un acquisto, ma ciò non è sempre vero.

Per convertire i visitatori del sito web in clienti, assicurati di essere sempre alla ricerca di opportunità di vendita. Ad esempio, magari puoi includere più call-to-action nei tuoi blog o sfruttare le email di carrello abbandonato per ricordare agli acquirenti l’acquisto che non hanno completato.

Tasso di uscita

Questo valore rappresenta il tasso di visitatori che entrano ed escono da una pagina web rispetto al numero totale di visualizzazioni per un sito. Le uscite vengono spesso monitorate per pagina piuttosto che per sito. Questo parametro confronta l’attività su una pagina del sito rispetto a quella su altre pagine. Se gestisci un’attività con una pagina di vendita, avrai quasi sempre almeno una pagina di destinazione e una pagina di prodotto. In questo caso, i tassi di uscita di una pagina rispetto a un’altra ti offrono informazioni preziose sulle prestazioni delle tue pagine e del tuo sito.

Altre metriche chiave da monitorare

Le metriche di cui abbiamo parlato finora sono alcuni dei modi più importanti, comuni e consigliati per misurare il traffico del sito web.

Nella maggior parte dei casi, sono sufficienti a darti una comprensione approfondita del traffico sul tuo sito web. Tuttavia, non sono le uniche metriche che ti permettono di ottenere dati approfonditi sulle prestazioni e sullo stato di salute del tuo sito web. Eccone alcuni altri esempi.

Costi di lead generation

Noti anche come ROI di lead generation, i costi di lead generation sono una misura del tempo e del denaro che hai investito per portare acquirenti potenziali sul tuo sito. Lo scopo del monitoraggio è capire se ottieni vendite tali da giustificare questo investimento. Forse ti sembra che le cose vadano per il meglio, ma se i costi superano le vendite, potresti non trarre alcun profitto.

Pagine più visitate

Questa è una classifica di quali pagine del tuo sito attirano più attenzione. Questo parametro ti offre maggiori informazioni su quello che cerca il tuo pubblico. Per ottenere metriche utilizzabili, è bene fare in modo che ogni pagina sia diversa dalle altre.

Monitora il traffico del tuo sito web con Mailchimp

Il monitoraggio del traffico del tuo sito web può fornirti molte informazioni preziose che possono aiutarti a migliorarlo per aumentare i ricavi. Anche se può essere fatto manualmente, puoi monitorare il traffico e ottenere il massimo dai tuoi dati con strumenti innovativi.

Quando crei un sito web con Mailchimp, avrai accesso a una dashboard di analisi di facile lettura e a strumenti SEO completi. In questo modo, puoi assicurarti che il tuo sito web riceva traffico di qualità.

Condividi questo articolo