Passa al contenuto principale

Salve! Le prove gratute sono disponibili per i piani Standard ed Essentials. Inizia gratuitamente oggi.

Sette proposte di modelli aziendali per la tua attività

Trova il modello di business che fa per te. Che tu scelga il modello di rivendita, abbonamento o società affiliata, ecco tutto quello che c’è da sapere.

Quando pensi a come avviare un’attività, il primo passo è quasi sempre proporre un ottimo prodotto o servizio. Tuttavia, questa prima ispirazione è solo l’inizio di un processo estremamente lungo.

Anche se sai come creare un’idea aziendale, i tuoi sforzi falliranno senza una pianificazione e un’esecuzione adeguate. Devi monetizzare il tuo prodotto o servizio, capire come farlo arrivare ai tuoi clienti e trovare il metodo migliore per garantire crescita e miglioramento costanti.

Un modello aziendale ti aiuta a raggiungere tutti questi obiettivi in modo da poter passare dal brainstorming allo sviluppo aziendale e infine a una realtà redditizia. Pur con portata differente, il processo è lo stesso che tu abbia una piccola impresa, una società di medie dimensioni o una grande azienda.

La buona notizia è che ci sono diversi sistemi consolidati, quindi hai molti esempi di modelli su cui basare la tua azienda. Potrebbe anche essere uno svantaggio perché devi fare la scelta migliore per monetizzare la tua idea. Con più opzioni, potresti facilmente prendere la decisione sbagliata e lasciarti sfuggire opportunità di crescita.

Ecco uno sguardo ai diversi tipi di modelli aziendali in modo da ottenere i dettagli necessari per fare scelte informate sul modello e sulle strategie di crescita della tua azienda.

Cos’è un modello aziendale?

In poche parole, un modello aziendale descrive il metodo utilizzato dalla tua azienda per guadagnare.

I modelli aziendali di successo in genere includono cinque componenti.

  1. Un prodotto o servizio.
  2. Devi poi pianificare come realizzarlo. Pertanto, devi anche considerare le fasi di progettazione, produzione/procedura, materiali e forza lavoro necessari, oltre ai tratti che rendono unica la tua offerta.
  3. Devi anche decidere come fornire il prodotto o servizio al cliente. Questa fase include piani di marketing, vendite e distribuzione o consegna.
  4. Il modello aziendale deve includere anche piani su come coprire le spese e dettagli sui costi dell’attività.
  5. Infine, è necessario comprendere come realizzare un profitto. Questa fase include i modi in cui il cliente paga e quanto ti aspetti di guadagnare sulla vendita di ciascun prodotto o servizio.

Questo piano completo può aiutarti ad avviare la tua attività e a trasformarla da una semplice buona idea in un’impresa redditizia.

Perché i modelli aziendali sono importanti?

Un modello di successo ti fornisce un quadro in base al quale costruire la tua azienda.

Ti aiuterà a definire il tuo mercato target, pianificare i costi, adeguare i processi aziendali ed effettuare proiezioni finanziarie. Nella maggior parte dei casi, gli investitori non saranno disposti a fornire capitale fino a quando non vedranno un modello aziendale ben definito.

Un modello efficace può anche includere dei margini per rinnovarlo. Puoi creare flussi di reddito aggiuntivi o offrire servizi alternativi se disponi di un solido modello iniziale.

Detto questo, i tipi di modelli aziendali possono essere molto diversi, quindi devi comprendere i dettagli di ciascuno di essi prima di iniziare a pianificare.

Tipi di modelli aziendali

I modelli aziendali forniscono una roadmap tra l’idea iniziale del prodotto o servizio e i profitti. Che tu stia cercando di creare un nuovo modello o di aggiornare quello esistente, seguire un framework consolidato può aiutarti a trovare la strada giusta.

Ecco gli esempi di modello aziendale più comuni.

Modello di rivendita

Il modello di rivendita è lo stile aziendale più comune. In questo modello, il consumatore interagisce con il rivenditore e acquista gli articoli direttamente online o in un negozio fisico. I rivenditori solitamente acquistano i loro prodotti da grossisti e li rivendono con un ricarico.

Esempi di questa attività possono spaziare dall’abbigliamento e alimentari ai grandi magazzini, dai rivenditori di auto ai siti di e-commerce.

Questo modello è uno dei più semplici da stabilire e comprendere. Tuttavia, è anche quello con maggiore concorrenza. Probabilmente troverai molte aziende che vendono prodotti simili. Dovrai competere con loro in termini di prezzo, qualità o brand identity.

Modello di produzione

Il modello di produzione prevede la produzione di merci da materie prime o ingredienti. Può trattarsi di articoli realizzati a mano o prodotti in massa con metodi industriali.

Queste aziende richiedono di poter accedere a materie prime, competenze specifiche, attrezzature o forza lavoro in grado di produrre merci sufficienti per essere redditizie. I produttori in genere si affidano a grossisti e distributori per vendere i propri prodotti.

Modello di abbonamento

Il modello di abbonamento è diventato ormai popolare anche al di fuori del suo settore di origine (pubblicazioni come riviste e giornali).

Questo modello propone un prodotto o un servizio continuo agli utenti finali a un prezzo stabilito. L’abbonamento può essere giornaliero, settimanale, mensile o annuale.

Aziende digitali come Netflix e Spotify utilizzano questo approccio, così come i fornitori di software e app e quelli di servizi online. Il vantaggio consiste nell’ottenere flussi di entrate continui senza dover ripetere la fase di vendita.

Modello Product-as-a-Service (PaaS)

Il modello Product-as-a-Service (PaaS), noto anche come Product Service Systems, aggiunge servizi ai prodotti che i consumatori hanno già acquistato.

Un buon esempio di questo modello è un rivenditore di auto che offre un abbonamento annuale al servizio di manutenzione su un’auto appena acquistata. Il vantaggio principale è garantire un reddito sostenibile, migliorando al contempo l’esperienza del cliente. Questo modello aziendale può offrire flussi di reddito extra ai rivenditori.

Modello in franchising

Il modello in franchising è un altro diffuso tipo di struttura aziendale. Molti brand popolari sono franchising, per esempio KFC e Domino’s.

In questo modello, sviluppi un progetto per un’azienda di successo e lo vendi a degli investitori. Questi gestiscono l’attività in base alla brand identity dell’azienda principale.

In un certo senso, acquistano il brand e il progetto, e gestiscono l’attività. Il fattore di attrazione per i titolari di aziende è che non devono preoccuparsi delle operazioni quotidiane. Allo stesso tempo, i licenziatari hanno un progetto di successo, che limita il rischio di creare la propria attività.

Modello di affiliazione

Il modello di affiliazione ha luogo quando un’azienda si affida a terzi per commercializzare e vendere il proprio prodotto o servizio.

Le società affiliate sono responsabili della promozione delle vendite. Ricevono un compenso, solitamente sotto forma di commissione (percentuale dell’intera vendita), dal venditore o dal fornitore di servizi. Con le affiliazioni, un’azienda può godere di una vasta portata e ottenere clienti dai mercati a cui altrimenti non potrebbe accedere. L’azienda fornisce in genere materiali di marketing gratuiti alle affiliate in modo che mostrino la corretta brand identity nel loro marketing.

Modello freelance

I freelance forniscono servizi per aziende o organizzazioni. In genere lavorano su base contrattuale.

Anche se è possibile operare come freelance indipendente, puoi anche imparare a scalare un'attività freelance. Puoi assumere altri freelance o subappaltatori per lavorare ai tuoi contratti. In questo modo, puoi accettare più contratti di quelli che puoi gestire individualmente e dividere i ricavi tra te e i tuoi collaboratori.

Questo tipo di attività risulta interessanti per le spese generali ridotte. Non è necessario assumere i collaboratori: devi semplicemente pagarli dopo che il cliente ha pagato te.

Progettare il modello aziendale

Gli esempi di modelli sono molto diversi, ma puoi seguire gli stessi passaggi quando progetti il tuo piano e lo personalizzi in base alle esigenze specifiche della tua azienda.

  1. Inizia definendo il tuo prodotto o servizio, i bisogni che soddisfa per i consumatori e chi può trarre vantaggio dal suo utilizzo.
  2. Una volta che hai un’idea di chi utilizzerà il tuo prodotto o servizio, puoi definire il tuo mercato target e fare ricerche sulle modalità di acquisto di questi soggetti e sul modo in cui vendono le altre aziende del tuo settore.
  3. Proponi modelli aziendali che potrebbero potenzialmente funzionare nel tuo caso. Potrebbe esserci più di un’opzione.
  4. Crea prototipi per ogni possibile modello scelto. Potrai quindi vedere potenziali problemi e ostacoli con ogni piano e trovare il modello più adatto a te.

È inoltre necessario creare un business plan adeguato. Cos’è un business plan? Descrive in dettaglio come strutturare la tua attività e come il modello aziendale dovrebbe funzionare per raggiungere il livello di successo desiderato.

Mailchimp offre risorse per aiutarti a scrivere un business plan.

Scegliere il modello aziendale giusto

Quando progetti il tuo modello aziendale, devi anche definire gli obiettivi ed elencare gli indicatori chiave di prestazione (KPI) che mostreranno se la tua azienda è sulla strada giusta per il successo. Il modello scelto offrirà il percorso più diretto verso questi benchmark.

Il modello aziendale più adatto ti aiuterà anche a costruire solide relazioni con i clienti offrendo loro il percorso più semplice per il tuo prodotto o servizio. Nella maggior parte dei casi, la strategia migliore è trovare un modello che semplifichi l’accesso ai prodotti per i clienti.

Infine, considerando i prototipi del tuo modello, dovresti considerare quali forniscono qualità specifiche. Per esempio, scalabilità, profitti, costi operativi bassi o prevedibili, e la capacità di apportare modifiche se qualcosa non funziona.

Gli strumenti giusti per realizzare i tuoi piani aziendali

Mailchimp offre una varietà di strumenti che possono aiutarti ad avviare la tua attività. I nostri prodotti di email marketing, web design e altri prodotti possono essere preziosi mentre pensi a come avviare la tua attività online.

Indipendentemente dal modello di business scelto, Mailchimp può fornire risorse per aiutarti a crescere, gestire la tua attività per migliorare il tuo vantaggio competitivo e pianificare campagne future.

Condividi questo articolo