Passa al contenuto principale

Salve! Le prove gratute sono disponibili per i piani Standard ed Essentials. Inizia gratuitamente oggi.

È la stagione delle campagne per le festività

Il nostro team di esperti di marketing discute lo sviluppo e la promozione della campagna annuale di suggerimenti per le festività di Mailchimp.

Hero image for Tis the Season for Holiday Campaigns

L’estate è più che finita (in realtà, siamo nel bel mezzo della stagione del latte alle spezie di zucca), il che significa che se sei un’agenzia, un negozio al dettaglio o un’azienda di e-commerce, è un momento critico.

È anche il momento dell’anno in cui il team di marketing di Mailchimp svela una nuova serie di suggerimenti per le vacanze. È diventato una specie di rituale, un po' come tirare fuori le decorazioni dalla cantina.

Così, come ogni anno, abbiamo recentemente lanciato la nostra nuova edizione della serie di micrositi ed email di suggerimenti per le festività. Il sito offre 40 suggerimenti per aiutare i clienti Mailchimp a migliorare il proprio marketing, con argomenti come la gestione delle liste, i social media, la generazione di contenuti, le email carrello abbandonato, il conteggio e l’ottimizzazione dell’inventario, oltre a preventivi selezionati dagli attuali clienti Mailchimp.

Detto questo, abbiamo pubblicato:

Volevamo portarti dietro le quinte della produzione del sito di suggerimenti per le festività per discutere del motivo per cui svolgiamo questa campagna ogni anno, di come abbiamo commercializzato il sito ai nostri clienti e di quali tipi di lezioni potresti essere in grado di trarre dalla campagna di quest’anno.

Volevamo anche scoprire se una campagna di suggerimenti per le vacanze si sarebbe rivelata utile per un’agenzia e, in tal caso, i modi migliori per commercializzarla ai clienti. Per scoprirlo, abbiamo parlato con alcuni esperti del team della campagna, tra cui i responsabili marketing Melissa Metcalf e Marine Den Boer e il responsabile email marketing Bradley Gula.

Perché fare ogni anno un sito di suggerimenti per le vacanze?

BG: L’email marketing è stagionale per molti dei nostri clienti. Molti utenti tornano su Mailchimp alla fine dell’anno. Vogliamo che questi clienti siano preparati.

MM: Le festività possono sembrare scoraggianti per molte aziende. Raccogliere suggerimenti, classificarli e dare alle aziende alcuni consigli utili aiuta a eliminare parte dell’ansia delle festività. I suggerimenti aiutano i nostri clienti a prepararsi.

MDB: Abbiamo molti contenuti sul nostro sito, tra cui la Knowledge Base e i post del blog, ma volevamo fornire porte a queste risorse e ispirare i nostri clienti ad agire. Soprattutto, volevamo rendere le cose accessibili e facili per i nostri clienti.

MM: Volevamo anche dimostrare le implementazioni di altri clienti. Le persone amano vedere esempi di lavoro e del mondo reale. Vogliono sapere che qualcun altro sta facendo qualcosa di interessante con successo. Una campagna di suggerimenti per le vacanze è un modo per dire: “Puoi farlo anche tu!”

Quali erano gli obiettivi della campagna?

MDB: I nostri obiettivi erano deliziare i nostri clienti con i suggerimenti e ispirarli ad agire.

BG: Volevamo che le persone apprezzassero i suggerimenti!

Inteso! E per quanto riguarda le metriche? Come si tiene traccia delle “cose che amano le persone”?

MM: Metrics_are_important. Per prima cosa, volevamo superare le iscrizioni dello scorso anno. In secondo luogo, le condivisioni sui social sono molto importanti e stiamo monitorando quante persone utilizzano questi pulsanti e interagiscono nelle piattaforme social.

Come hai utilizzato Mailchimp per commercializzare il sito dei suggerimenti per le vacanze? In che modo le agenzie potrebbero fare la stessa cosa per le loro campagne per le festività?

BG: Quest’anno abbiamo iniziato con le persone che hanno maggiori probabilità di essere interessate ai suggerimenti per le vacanze: persone che sono state interessate ai consigli per le vacanze dell’anno scorso.

MM: Per prima cosa abbiamo preso in considerazione l’invio a un segmento più piccolo, ma alla fine abbiamo deciso che il contenuto era rilevante per l’intera base di clienti, quindi l’abbiamo inviato all’intera lista

MDB: Abbiamo anche pubblicato un post sul blog. Anche i nostri partner collaboratori hanno condiviso i loro canali.

Qual è stato il canale di marketing di maggior successo?

BG: Probabilmente l’email, basata esclusivamente sul volume. Oltre la metà delle iscrizioni proviene dalla nostra prima email. Volevamo inviare di nuovo alle persone che non hanno aperto l’email una settimana dopo, sulla base delle informazioni di Data Science.

MM: Inizialmente volevamo dare seguito a questo presto. Perché non lo abbiamo fatto?

BG: Avevamo molte cose in programma e non volevamo sovraccaricare i nostri utenti con troppe cose.

Quanto è “troppo”?

BG: Ci stiamo lavorando.

Poiché i margini di servizio sono sempre ridotti, le agenzie devono essere consapevoli del ritorno sull’investimento. Questo è particolarmente vero quando costruisci il tuo brand come agenzia e non lavori a un progetto cliente. Una campagna di suggerimenti per le vacanze richiede molto lavoro. Il ritorno è valso la pena per Mailchimp?

MDB: Sì. Pensiamo che i suggerimenti aiutino a costruire il brand Mailchimp ed esprimano il nostro punto di vista sul marketing.

BG: Nel momento in cui inviamo le Freddie alla fine della campagna email, abbiamo costruito molta brand awareness.

MM: La campagna è sicuramente qualcosa che ci distingue. Vogliamo educare e servire i nostri clienti in modo creativo.

BG: Inoltre, il sito è attivo fino al 2017. Dura almeno un quarto dell’anno, se non più.

Qual è stato il tuo consiglio preferito?

BG: Quello di Freddie and Co., perché dimostra che stiamo ancora imparando e c’è spazio per crescere. Mi è piaciuto anche Need Supply perché realizza scarpe davvero belle.

MM: Ho un debole per la sezione dedicata ai brand, perché questi sono stati i miei consigli. Ma è importante mantenere la concentrazione sul branding, soprattutto quando si aggiorna il sito. Devi parlare con i tuoi clienti in modo coerente. È facile rimanere intrappolati nel tecnico, ma i suggerimenti per il branding sono fondamentali per qualsiasi azienda.

MDB: Mi piacciono i suggerimenti che contengono esempi di clienti. Sappiamo che i nostri utenti sono sempre interessati a scoprire cosa funziona per gli altri, ed è anche entusiasmante per noi vedere come i primi utilizzatori di funzionalità come carrello abbandonato, automazioni e raccomandazioni sui prodotti, ad esempio, abbiano avuto successo.

Consigli per le vacanze - Consigli professionali

Hai intenzione di creare una campagna di consigli per le vacanze da proporre a clienti e potenziali clienti? Forse possiamo aiutarti! Abbiamo chiesto a Marine, Brad e Melissa alcune lezioni della campagna di suggerimenti Mailchimp che potrebbero essere utili anche per le agenzie.

1. Inizia in piccolo. “I suggerimenti per le vacanze non sono stati creati in un giorno”, ricorda Brad. Invece di 40 suggerimenti, eseguine 5 o 10 e personalizzali in base alla tua base clienti. “Non è necessario avere la stessa ampiezza di una campagna come quella di Mailchimp sui consigli per le vacanze”, suggerisce Melissa. “Una versione più piccola potrebbe essere il punto di forza di ciò che è più utile per i clienti delle agenzie.”

2. Concentrati sui tuoi punti di forza. “Cosa fai meglio?” chiede a Marine. “Abbiamo fornito una vasta gamma di suggerimenti, ma alle persone piace anche contenuti specifici. I nostri suggerimenti erano molto generici, ma un’agenzia poteva essere più mirata, pur facendo sentire la freschezza e la rilevanza per i propri clienti.”

3. Sfruttala. Usa una campagna di suggerimenti per le vacanze come trampolino di lancio per obiettivi a più lungo termine. Per Mailchimp, ciò significava incoraggiare gli utenti a iscriversi alla mailing list What’s In Store. Per un’agenzia, potrebbe trattarsi di una newsletter che si svolge regolarmente (come Studio Science’s Periodic). Trova un modo per rimanere in contatto in modo significativo e strategico.

4. Utilizza l’email. “Siamo in Mailchimp, quindi ovviamente pensiamo prima all’email”, afferma Marine. “Ma l’uso dell’email è un modo comprovato ed economico per ottenere risultati.” Melissa ha aggiunto: “Non hai bisogno di un microsito. Il nostro principale motore di traffico era la nostra email. È un punto di ingresso migliore al brand. È più facile. È meno costoso.”

5. Presentati in anticipo. Quanto tempo è troppo presto? Non è mai troppo presto! “Ho uno zio che invia i suoi biglietti di Natale prima di chiunque altro”, dice Brad, “e nessuno dice mai di averli ricevuti troppo presto. Inviare in anticipo è diventato parte della sua personalità.” Melissa ha aggiunto: “Le persone scherzano sulle festività all’inizio di ogni anno, ma è nostro compito aiutare i clienti a prepararsi per le festività”. E non dimenticare di integrare il più possibile la pianificazione. “Inizia già a luglio.”

6. Monitora. Oltre a lanciare la tua campagna nello stesso periodo in cui lo zio di Brad invia i biglietti di Natale, pensa a segmentare la tua lista in non apritori. Brad suggerisce di inviare un’email di follow-up ai non apritori entro 5-7 giorni dall’annuncio iniziale.

Condividi questo articolo