Come vendere un prodotto online

Decidi cosa vendere online, a chi e come usando questo programma in 10 passi.

Illustration for How to Sell a Product Online

Il mondo dell’e-commerce è estremamente promettente per le piccole imprese. Negli Stati Uniti, soltanto nel 2020, le vendite online sono cresciute del 44% e rappresentano il 21,3% del totale delle vendite al dettaglio per quell’anno. Naturalmente, la pandemia ha influito su tale balzo, ma questi numeri sono già destinati a crescere. Se hai un negozio fisico che vuoi portare online o se pensi di lanciare un prodotto per la prima volta, questo potrebbe essere il tuo momento.

Vendere prodotti online sembra un processo lineare e può esserlo, una volta impostato e attivato tutto. Ma prima devi fare qualche ricerca: devi capire cosa vendere, individuare i tuoi potenziali acquirenti e capire come consegnerai i prodotti nelle mani dei tuoi clienti. Tale preparazione creerà le fondamenta per una strategia e-commerce di successo. Dopo tutto, quando pensi a come creare un’attività online, sapere come vendere il tuo prodotto è un requisito essenziale.

Ecco la nostra guida in 10 passi per vendere un prodotto online.

Finding Your Products Illustration

1. Trova i tuoi prodotti

Gran parte dei rivenditori online ottiene i prodotti in tre modi: li realizza da sé, li acquista all’ingrosso o ricorre al dropshipping. Ogni metodo ha i suoi pro e i suoi contro. Qualunque metodo tu scelga, quando pensi a come vendere un prodotto online, cerca prodotti che ami e che possano soddisfare un’esigenza di mercato.

Prodotti fai-da-te

Si tratta di prodotti realizzati da te: dalla passione per i dolci che vuoi trasformare in lavoro alla stampante 3D che hai messo in garage. Gli articoli fai-da-te sono solitamente i più costosi da produrre, ma possono anche rivelarsi estremamente gratificanti per le persone più creative.

In molti casi, puoi addebitare una tariffa premium per prodotti fatti a mano o estremamente specializzati, ma ricorda di tenere sempre conto del tempo necessario a realizzarli. Preparati a rivalutare processi e strategia se non puoi chiedere un prezzo sostenibile dal punto di vista commerciale.

Prodotti all’ingrosso

Il modello di vendita tradizionale consiste nell’acquistare grandi quantità di articoli da un produttore e nel rivenderli singolarmente. Puoi trovare articoli all’ingrosso su siti come Alibaba e la sezione dedicata di Etsy. Puoi anche trovare fornitori su eBay.

Assicurati di verificare tutti i dettagli con attenzione. Leggi le recensioni, consulta il Better Business Bureau (BBB) e fai tutte le domande che vuoi quando effettui il tuo primo ordine. Vuoi sapere con certezza che i prodotti acquistati sono di alta qualità e corrispondono alle specifiche indicate online.

Prodotti consegnati in dropshipping

Il modello dropshipping consiste nel vendere prodotti e ricevere ordini, lasciando che il fornitore si occupi di completarli. La praticità di questa opzione è compensata da margini di profitto inferiori e concorrenza agguerrita, dato che ci sono molti negozi online che offrono la stessa merce. Tra gli esempi di dropshipping più popolari troviamo Oberlo, AliExpress, Wholesale2B, Inventory Source e Megagoods.

Il modo migliore per entrare nel mercato del dropshipping è selezionare un catalogo coerente di articoli e rivolgersi a un pubblico di nicchia.

Identify Your Niche Market Illustration

2. Trova il tuo mercato di nicchia

Il mercato è uno spazio sconfinato per chi vende online, ma è anche estremamente competitivo. Il modo migliore per farsi notare è trovare una nicchia di riferimento.

Restringi la visuale

Per esempio, se vuoi vendere tappetini yoga, ti troveresti accanto dei concorrenti con una reputazione già ben consolidata. Tuttavia, se decidessi di vendere tappetini da viaggio decorati a mano, potresti sia aumentare il prezzo che puntare a un pubblico più specifico (donne tra i 40 e i 55 anni che viaggiano spesso).

Pensa alla tua nicchia

Un modo per lanciarsi nel niche marketing è pensare alle aree in cui hai già una presenza e che ti appassionano. Forse ti stai già muovendo nel tuo mercato di nicchia. Fai parte di gruppi social, bacheche online o altri luoghi di incontro virtuale? C’è una nicchia in cui la gente ti conosce o tu hai molti contatti? In questo caso, sarebbe un ottimo punto di partenza.

Pensa all’aspetto pratico

Che tu abbia o meno una relazione personale con la tua nicchia, avere informazioni sul proprio mercato è fondamentale. Per conoscere la tua nicchia:

  • Usa Google Trends per scoprire cosa è di tendenza.
  • Partecipa ai gruppi social e alle comunità online legate al tuo mercato per scoprire di cosa si parla.
  • Scopri cosa va di moda su siti come Trend Hunter e Trendwatching.
  • Dai un’occhiata alla concorrenza e scopri se puoi colmare qualche lacuna.
  • Usa lo strumento di Google Ads Keyword Planner per constatare l’entità del mercato per la tua nicchia.
Conduct market research illustration

3. Effettua ricerche di mercato

Dopo avere individuato a chi vuoi vendere, tocca capire se quelle persone acquisteranno quel che hai in mente di offrire e, in caso affermativo, quanto saranno disposte a pagare. Devi quindi stimare il valore che puoi offrire al mercato. Le domande da porsi per scoprire come vendere un prodotto online includono:

  • Il mercato a cui vendere i tuoi prodotti è in espansione o in contrazione?
  • Quanto sono soddisfatte le persone dei prodotti già presenti sul tuo mercato?
  • Quali esigenze devono ancora essere soddisfatte?
  • Quali funzionalità vengono apprezzate?
  • Qual è il prezzo medio dei prodotti della concorrenza?
  • Quali sono i pain point dei tuoi potenziali clienti?

Studia la concorrenza

Hai bisogno di capire se ci sia una domanda sostenibile per il tuo prodotto al prezzo richiesto. Comincia esaminando la concorrenza. Fa buoni affari e si espande, o alcune aziende sono costrette a chiudere? Cosa fanno i concorrenti di successo? Cosa manca al marketplace online?

Chiedi al tuo pubblico

Effettua sondaggi (formali e informali) per scoprire la reazione delle persone al tuo prodotto.

Mentre dai forma alla tua idea, comunica i progressi in un gruppo sui social e chiedi suggerimenti. Puoi anche intervistare direttamente persone della tua nicchia riguardo alle loro esigenze, ai prodotti che amano e a cosa pensano del tuo progetto.

Dopo averlo sviluppato ulteriormente, i sondaggi online ti permetteranno di comprendere in modo più semplice e immediato le esigenze e i desideri del tuo mercato target. Inoltre, i sondaggi sono un’opportunità per raccogliere informazioni di contatto, fare crescere il pubblico e ricontattarlo dopo il lancio del tuo prodotto. Dai un’occhiata alle caratteristiche uniche del creatore di sondaggi online gratuiti di Mailchimp.

Il giusto prezzo

Esaminando la concorrenza, non fare l’errore di immaginare che un prezzo più basso sia un punto a favore. Le persone sono infatti disposte a pagare di più per un prodotto di alta qualità. D’altra parte, se i clienti target pensano che i prodotti della concorrenza siano troppo costosi, potresti trarre vantaggio dall’offrire un’alternativa più conveniente.

Create Buyer Personas illustration

4. Crea delle buyer persona

Una buyer persona è la rappresentazione del tuo mercato target come un individuo specifico. Si tratta di un modo per riflettere meglio su come vendere un prodotto online e personalizzare il tuo marketing.

Betsy e Lucy

Usiamo l’esempio di tappetini yoga dipinti a mano destinati a donne viaggiatrici over 40 creando un personaggio preciso. Come possiamo descriverlo?

Immagina Betsy, un’appassionata di fitness con un reddito netto elevato che ama fare crociere nei Caraibi con gli amici. Betsy desidera un tappetino yoga esclusivo, facile da portare con sé e adatto a varie condizioni meteo, da fare ammirare durante le classi di yoga nei resort e in crociera.

Oppure puoi pensare a Lucy, che è sempre in giro per lavoro e fa spesso straordinari. Un tappetino dipinto a mano sarebbe uno stimolo a dedicare del tempo a sé per godersi una pratica rilassante.

In questo esempio, le buyer persona sono Betsy e Lucy, dei punti di riferimento di invenzione da tenere a mente per creare un marketing più significativo e personalizzato.

Un approccio unico per ogni persona

Immagini, linguaggio e prezzo pensati per Lucy potrebbero differire leggermente da quelli adottati per Betsy.

Betsy reagirebbe probabilmente meglio all’immagine di una lezione di yoga in un resort, con file di tappetini monocolore in cui spicca uno splendido tappetino dipinto a mano. Betsy è disposta a pagare di più per averlo. Lucy, tuttavia, potrebbe invece preferire un’elegante camera di hotel con un angolo illuminato da candele, dove una donna siede in meditazione su un tappetino variopinto.

La tua attività può avere più buyer persona, con annunci e linee di prodotti dedicate. Ogni persona avrà bisogno di dettagli come:

  • Età
  • Genere
  • Reddito
  • Hobby
  • Interessi
  • Famiglia/relazioni
  • Valori
  • Priorità
  • Canali social preferiti
  • Iscrizioni a club
Brand Your Business Illustration

5. Definisci il tuo brand

La tua brand identity è costituita da logo, sito web, materiali di marketing e altre forme di comunicazione con i clienti. Con scelte ben pensate, potrai plasmarla per renderla unica e accattivante.

Il modo migliore per iniziare questo processo è riassumere in poche parole le qualità che vuoi il tuo brand trasmetta. È eccentrico, amichevole, rilassato? Oppure è robusto, affidabile, di qualità? Giovane, vibrante, divertente? Nel caso di un’azienda che vende tappetini per yoga decorati a mano, il brand potrebbe essere artistico, unico e motivante.

Brand persona

Puoi anche assegnare un personaggio alla tua brand identity per identificarla meglio. Pensa al tuo brand come a un personaggio dei cartoni animati: Che aspetto ha? Quanti anni ha? Ha un sesso? Che voce ha? Come si veste? Cosa ama fare? Fa surf, insegna all’università, adora leggere? Hippie? Artista? Amante della natura?

Esprimi la tua brand identity attraverso il modo in cui usi il linguaggio, il logo, le immagini e i colori che hai selezionato. Facendo queste scelte senza un programma, difficilmente i clienti sapranno riconoscerti. Ecco a cosa fare attenzione per una brand identity forte.

Visual identity

Ogni brand ha un aspetto coerente e individuabile tenuto insieme da colori, logo e immagini dei prodotti.

Scegli una palette di colori con una tonalità principale e due/tre secondarie per esprimere la tua brand identity: per esempio, il rosso viene spesso percepito come audace, il blu scuro come lussuoso e il verde come naturale. Ricorda che le associazioni cromatiche variano da cultura a cultura e quel che attrae i clienti in una parte del mondo potrebbe non comunicare la stessa cosa altrove.

Il logo dovrebbe essere semplice ed espressivo. I design complicati non rendono bene in stampe di piccole dimensioni o in bianco e nero. Dato che il tuo logo sarà in qualsiasi cosa crei, fai attenzione quando lo realizzi. Puoi crearne uno da te usando uno strumento online gratuito come Canva (altre soluzioni potrebbero richiedere una tariffa per scaricarlo) o rivolgiti a un grafico.

Le immagini che usi per sito web, pubblicità e social media dovrebbero essere coerenti ed esprimere chiaramente il tuo brand.

Per esempio, il brand di tappetini yoga userebbe immagini specifiche per ognuna delle sue due buyer persona (lezione di yoga in un resort o stanza di hotel). È un tipo di immaginario coerente che verrebbe immediatamente associato al brand per trasmetterne l’identità.

Brand voice

Scegli le tue parole con cura in modo da proiettare la tua brand identity attraverso la brand voice.

Tieni a mente buyer e brand persona quando scrivi il copy. A chi stai parlando? Come parli? Sei un amico divertente, un esperto che se ne intende, un confidente che sa tranquillizzare? Pensarci ti aiuterà a perfezionare la brand voice e a usarla in modo uniforme su tutti i canali: email, copy dei prodotti, social, pubblicità. Ecco le aree in cui essere particolarmente espressivi:

  • Titoli
  • Copy pubblicitario
  • Copy sito web
  • Nomi prodotto
  • Automazioni email
  • Post sui social media
  • Saluti telefonici

Per avere tutto sotto controllo, elenca le parole che vuoi incorporare spesso nel tuo copy: per esempio, continuando l’esempio dei tappetini yoga, “artistico”, “elegante” e “unico”.

Build E-commerce Website Illustration

6. Crea il tuo sito web e-commerce

Creare un negozio online non è mai stato così semplice. E quando realizzi il tuo sito web in Mailchimp, può anche essere gratis!

Comincia creando un sito web che incorpori gli elementi della tua brand identity. Con Content Studio di Mailchimp, puoi caricare logo, foto, colori e altri file da inserire sul sito e da usare per i vari canali di marketing in modo da garantire un’identità riconoscibile.

Assicurati che il design del tuo sito permetta agli acquirenti di trovare i tuoi prodotti facilmente. Carica le immagini, inserisci le specifiche e includi i dettagli sulla spedizione per far sì che i clienti capiscano esattamente cosa stanno comprando (e perché dovrebbero farlo). Basta aggiungere un pulsante di acquisto Stripe al tuo sito nuovo di zecca per cominciare a vendere.

Vendi sulle pagine di destinazione

Se è ancora troppo presto per creare un sito web completo, le pagine di destinazione acquistabili di Mailchimp sono un modo rapido per vendere i tuoi prodotti online. Si tratta di un’ottima soluzione se preferisci concentrarti su un singolo articolo, testare un’idea, lanciare un nuovo prodotto o avviare una promozione. E sai qual è la cosa bella? Sono gratuite! Puoi anche impostare gli annunci Facebook per indirizzare persone alla pagina di destinazione direttamente dal tuo account Mailchimp.

Set up Process for payments illustration

7. Imposta le procedure di pagamento, spedizione e contatto

Prima di iniziare a vendere online, avrai bisogno di creare un sistema per ricevere pagamenti e spedire prodotti.

Realizzando il sito web su Mailchimp, connetterai un account Stripe per iniziare a vendere. Se invece crei una pagina di destinazione, potrai connettere Stripe o Square. In ogni caso, assicurati di verificare le loro tariffe e tienile in considerazione nel determinare il prezzo dei tuoi prodotti.

Se ti occuperai direttamente della spedizione, avrai bisogno di cifre accurate per impostare le relative opzioni sul sito. Se la tua azienda si trova negli Stati Uniti, confronta prezzi e servizi di USPS, UPS e FedEx, oppure consulta le opzioni del Paese in cui hai sede.

I clienti adorano la spedizione gratuita e, se hai in programma di offrirla, dovrai tenere conto dei costi quando determini il prezzo dei tuoi articoli. Non dimenticare poi di aggiungere il costo di scatole e materiali di confezionamento impostando il tuo listino e strutturando le modalità di spedizione.

Quando una persona completa un acquisto, assicurati che le sue informazioni vengano archiviate tramite un software di gestione delle relazioni con i clienti (CRM). In questo modo, potrai inviare notifiche d’ordine e contattare il cliente dopo l’acquisto in modo da fidelizzarlo.

create product content illustration

8. Crea contenuti sui prodotti di alta qualità

Idealmente, il tuo sito dovrebbe essere realizzato da copywriter, fotografi e professionisti di marketing esperti. La realtà delle piccole imprese è tuttavia più complessa.

Ecco alcuni consigli se fai tutto da te.

Immagini

Le tue immagini dovrebbero soddisfare due scopi: Rendere il prodotto desiderabile e coerente con l’immagine del tuo brand.

Se il tuo fornitore di prodotti ti ha dato foto professionali, verifica le norme da seguire per utilizzarle. Se puoi modificarle, ritagliale e inserisci il tuo logo per aggiungere un tocco personale.

Se ti occuperai tu delle foto, non pensare di aver bisogno di attrezzatura costosa. Ormai gli smartphone permettono di avere scatti incredibili. Per fare buone foto, ricorda:

  • Crea una buona illuminazione. Usa luci commerciali, rimuovi i paralumi e avvicina le lampadine, o usa la luce naturale. Se fotograferai articoli di piccole dimensioni, investi in una lightbox.
  • Avvicinati. Otterrai risultati migliori avvicinandoti al prodotto.
  • In parallelo. Invece di fotografarlo dall’alto, mettiti allo stesso livello del prodotto e scatta dei primi piani.
  • Evidenzia i dettagli. Non devi per forza ritrarre il prodotto per intero in ogni foto. Fotografa i dettagli che mostrano le specifiche del tuo prodotto a chi lo guarda.
  • Fai un sacco di foto. Tutti i professionisti fanno centinaia di scatti per averne uno buono. Prova varie fotocamere e telefoni, se possibile, e scatta da diverse angolazioni con varie illuminazioni.

Per ogni prodotto, scegli un’immagine rappresentativa oltre a una varietà di dettagli. Ai fini dell’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO), ti consigliamo di includere le tue parole chiave nel nome dei file immagine quando li carichi, oppure di aggiungere un alt text.

Descrizione

Le descrizioni dei prodotti dovrebbero essere complete, ma di facile lettura anche per chi è di fretta.

  • Non sprecare lo spazio del titolo. Usa nomi prodotto descrittivi che facciano capire alle persone (e ai motori di ricerca) di cosa si tratta esattamente. Per esempio, “Tappetino yoga da viaggio con loto dipinto a mano” invece di “Tappetino loto”.
  • Comincia con una panoramica. A inizio pagina, comunica in un paio di frasi i pregi del prodotto e come può soddisfare le esigenze di chi legge.
  • Sii breve. Di fronte a un testo lunghissimo, le persone in genere scappano (soprattutto se hanno tanto da fare). Limitati a un paio di brevi paragrafi.
  • Indica gli argomenti nelle intestazioni. Le intestazioni suddividono la pagina e la rendono scansionabile. Alcune persone scorreranno soltanto le intestazioni senza leggere il testo che segue, quindi scegli termini significativi e descrittivi, includendo le parole chiave, se possibile.
  • Metti in evidenza i dettagli. Usa elenchi puntati per migliorare aspetto e leggibilità.
  • Chiedi recensioni. Invita sempre i tuoi clienti a lasciare una recensione. Potresti offrire prodotti gratuiti in segno di riconoscimento per recensioni scritte in modo sincero.
Promote Your Products Illustration

9. Promuovi i tuoi prodotti

Quando avrai creato il sito web e le pagine di destinazione e vorrai iniziare a vendere, troverai molti modi per presentare i tuoi prodotti ai potenziali clienti:

  • Social Media: usa hashtag e annunci a pagamento per espandere il tuo pubblico.
  • Influencer Marketing: invia campioni gratuiti alle celebrità della tua nicchia.
  • Gruppi Facebook: connettiti al tuo mercato target su questa piattaforma.
  • Annunci Google: presenta i tuoi prodotti a tutto il web.
  • Content Marketing: pubblica post sui blog per indirizzare traffico organico al tuo sito.
  • Passaparola: incoraggia i tuoi clienti a parlare di te.
  • Video YouTube: lancia un canale per presentare i tuoi prodotti.

Malgrado sia possibile vendere direttamente dalle pagine social, è consigliabile indirizzare traffico al sito web per invitare i clienti a iscriversi alla tua mailing list. Potrai così ricontattarli e mantenere i rapporti anche in seguito.

Dirigere il traffico verso il sito consente inoltre di inviare email carrello abbandonato e altre promozioni mirate se chi visita lascia il sito prima di acquistare qualcosa. Puoi anche usare Google Ads per effettuare il retargeting dei visitatori che lasciano il sito, in modo che possano ricordare quali prodotti hanno stimolato la loro curiosità.

Refine your approach illustration

10. Perfeziona la tua strategia

Vendere prodotti online potrebbe a volte sembrare un’impresa. Oltre ai prodotti in sé, hai bisogno di una brand identity, di trovare il tuo pubblico, di un negozio sul web, di soluzioni per gestire pagamenti e spedizioni… e devi preparare tutto ancora prima di cominciare a vendere i tuoi prodotti!

Tuttavia, l’importante è avere un approccio graduale. Ricorda che puoi sempre cambiare e affinare il tuo metodo in corso d’opera.

Basterà fare il primo passo e, in men che non si dica, sarai già a buon punto per raggiungere i tuoi obiettivi.

Una piattaforma di marketing all-in-one come Mailchimp può esserti d’aiuto nel mettere insieme tutti questi elementi, dalla costruzione del brand agli annunci e alla gestione delle relazioni con i clienti.

Condividi questo articolo