Passa al contenuto principale

Salve! Le prove gratute sono disponibili per i piani Standard ed Essentials. Inizia gratuitamente oggi.

L’importanza della segmentazione delle email per le tue campagne

La segmentazione delle email consente di suddividere gli iscritti in varie categorie. Scopri perché la segmentazione delle mailing list è importante per le tue campagne email.

L’email marketing è un must per qualsiasi strategia di marketing digitale. L’email marketing offre un maggiore ROI (Ritorno sull’investimento) rispetto a molte altre strategie di marketing digitali e tradizionali. Tuttavia, molte piccole attività non sanno come portare le loro campagne di email marketing a un livello superiore.

Se invii email di massa agli iscritti, potresti aumentare le vendite e il coinvolgimento ma forse questo non basta per riportare i clienti fedeli sul tuo sito. La segmentazione delle email to consente di creare campagne email più mirate in modo da aumentare il ROI delle email. Che cos’è la segmentazione delle email, però, e come funziona?

Con la segmentazione dell’email marketing, puoi separare il tuo pubblico in categorie distinte per inviare loro email con contenuti su misura per le loro esigenze. Più personalizzate sono le tue campagne, maggiori sono le possibilità di convertire gli iscritti in clienti.

Che cos’è la segmentazione delle email?

La segmentazione delle email è il processo di suddivisione e separazione degli iscritti alle email in gruppi o segmenti in base a criteri che utilizzano tag e segmenti nella tua piattaforma di email marketing.

Gli iscritti alle email possono capitare in più segmenti, a seconda di fattori come età, ubicazione e comportamento. La segmentazione è un tipo di personalizzazione, ma non sono la stessa cosa. Anche se l’uso della segmentazione e della personalizzazione rappresenta uno dei numerosi consigli principali dell’email marketing, ci sono diverse differenze importanti.

Ad esempio, con la personalizzazione il contenuto delle email è creato su misura in modo da renderlo più personale, il che può includere l’aggiunta di elementi come il nome di un iscritto o gli acquisti recenti effettuati. La segmentazione delle email, invece, si concentra maggiormente sul raggruppamento di membri simili del pubblico per inviare loro una campagna email più mirata.

La segmentazione dell’email marketing intende creare contenuti più rilevanti per il tuo pubblico in base ai criteri che hai impostato. Ad esempio, se vendi prodotti per animali domestici, potresti creare due segmenti distinti: genitori di gatti e cani. La segmentazione delle email si basa sulla tua capacità di creare contenuti diversi per ogni categoria di clienti per che ti aiutano a redigere una mailing list.

Sfortunatamente, alcune aziende inviano ancora la stessa email con lo stesso contenuto a tutti i membri sulla loro lista, offrendo un’esperienza meno personale a tutti i loro iscritti. La maggior parte di queste email non viene letta o viene intrapresa alcuna azione in merito ad esse perché il contenuto è troppo generale per interloquire con un singolo gruppo di membri del pubblico.

Più piccoli sono i tuoi segmenti, più possono essere adatti a un singolo segmento di clienti per aiutarti ad attirare più clienti sul tuo sito web. Gli effetti della segmentazione di liste consentono di creare campagne email più mirate basate su diversi fattori, che puoi determinare raccogliendo dati sul pubblico.

Email segmentation benefits include: Better campaign performance, deliverability, targeted promotions, improved customer experience & increased ROI

I vantaggi della segmentazione delle email

La segmentazione dell’email marketing ti consente di personalizzare i tuoi contenuti per un gruppo specifico di persone invece di utilizzare lo stesso messaggio e contenuto per rivolgerti a tutti in un approccio più indiscriminato.

Con questa strategia di email marketing, il tuo pubblico può ricevere esperienze personalizzate anche se decidi di utilizzare l’automazione. I vantaggi dell’utilizzo della segmentazione dell’email marketing sono:

Migliori prestazioni della campagna

L’invio della stessa email a tutti i destinatari della tua lista può attirare clienti, ma se vuoi davvero massimizzare il tuo investimento, la segmentazione delle email può offrire risultati migliori della campagna perché i contenuti che condividi saranno più rilevanti per questi gruppi mirati. Migliori prestazioni della campagna significano anche più:

  • Aperture: se l’oggetto della campagna email è più personalizzato per particolari fasce demografiche o individui, è più probabile che questa venga aperta.
  • Clic: con più aperture, ci sono anche più opportunità di clic sui tuoi contenuti. Poiché il corpo della campagna di segmentazione delle email sarà più mirato a una determinata persona, è più probabile che questa agisca come desideri.
  • Conversioni: l’obiettivo principale delle campagne di email marketing è convertire gli iscritti in clienti. Se ti rivolgi a un pubblico specifico segmentandolo e condividendo contenuti più pertinenti con la segmentazione delle email, è più probabile che questo venga convertito in clienti dal momento che gli fornisci i contenuti necessari per passare all’azione.

Le email generiche sono noiose e non catturano l’attenzione di nessuno. Nella maggior parte dei casi, possono comportare più annullamenti dell’iscrizione perché non si adattano a una determinata persona o alle sue esigenze. Al contrario, un’email più pertinente grazie alla segmentazione delle email può attirare più clienti.

Deliverability

Hai sentito parlare della tua reputazione di mittente? Un ISP può assegnare un punteggio a qualsiasi organizzazione che invia email. Questi punteggi determinano se la tua email andrà a finire nella cartella della posta o nello spam del destinatario, perdendone le tracce per sempre. La reputazione del mittente è determinata da vari fattori che vanno dai livelli di coinvolgimento alla qualità della lista dei contatti. Tuttavia, anche i tuoi contenuti email svolgono un ruolo importante.

In ultima analisi, se crei contenuti di bassa qualità e hai bassi tassi di coinvolgimento, ciò segnala ai fornitori di servizi email che la tua organizzazione potrebbe inviare email di spam o email con contenuti che i suoi clienti non desiderano vedere. Ecco perché non dovresti mai acquistare mailing list; se i destinatari non hanno mai mostrato interesse verso il tuo brand, è davvero poco probabile che apriranno le tue email.

Purtroppo, una cattiva reputazione del mittente significa che le tue email andranno a finire con tutta probabilità nella cartella dello spam. Tuttavia, la segmentazione delle email può migliorare la reputazione del mittente con ogni campagna di email marketing.

Promozioni mirate

La segmentazione delle email consente di inviare a vari segmenti promozioni diverse in base ai loro interessi, comportamenti o altri set di criteri. La segmentazione delle mailing list ti consentirà di definire le customer persona e di creare contenuti che ti aiuteranno a convertire i contatti in clienti paganti.

La segmentazione delle email aiuta anche a identificare i tuoi clienti più fedeli e a inviare loro offerte speciali per promuovere la fidelizzazione dei clienti e aumentare le entrate.

Migliora l’esperienza del cliente

L’esperienza del cliente è fondamentale per la tua attività. Se l’esperienza è scadente, è probabile che perderai clienti per sempre, mentre una buona esperienza può farli tornare ad acquistare.

La segmentazione delle mailing list può migliorare l’esperienza del cliente e spinge gli iscritti a progredire nel percorso di acquisto. Ad esempio, se gestisci un’attività B2B e hai segmentato gli utenti che hanno scaricato la tua guida elettronica, saprai quali tipi di informazioni stanno cercando.

Di conseguenza, è più probabile che la tua email successiva li converta in clienti paganti se chiedi loro maggiori informazioni o invii loro più guide in modo da dimostrare le tue conoscenze su un determinato argomento.

Aumenta il ROI

Tutti questi vantaggi della segmentazione delle mailing list portano a un beneficio significativo per la tua attività: un aumento del ROI.

La segmentazione delle email ti consente di rivolgerti ai clienti in modo più efficace e di offrire loro contenuti interessanti, il che determina un ROI più elevato. Anche se il ROI dell’email marketing è già abbastanza alto, il tuo successo dipende dalla tua capacità di rivolgerti efficacemente al tuo pubblico e di trovare i modi giusti per convincerlo ad agire facendo clic sull’email e tornando a visitare il tuo sito.

Il tuo pubblico non è composto dagli stessi tipi di persone. Quindi, anche se i tuoi utenti appartengono alla stessa fascia di età o se ti rivolgi soprattutto agli uomini o alle donne, le email generali non sono altrettanto efficaci perché diversi tipi di clienti hanno esigenze o motivazioni diverse.

9 ways to segment your email lists: demographics, geographical location, customer personas, behavior, email activity, organization type, stage of the funnel, where they shopped & type of customer.

Modi per segmentare la tua mailing list

Come abbiamo già detto, esistono molti modi per segmentare la tua mailing list. Alcune opzioni di segmentazione includono:

Dati demografici

I dati demografici, tra cui età, sesso, reddito e stato di famiglia, sono spesso il primo punto di partenza per le aziende quando si tratta di segmentare il loro pubblico.

Tuttavia, puoi rivolgerti a tipi diversi di fasce demografiche in base ai tuoi prodotti e servizi. Ad esempio, se vendi dispositivi medici direttamente a utenti anziani, il tuo pubblico target avrà probabilmente un’età superiore ai 65 anni. Inoltre, potrebbe essere necessario adattare i messaggi in base al sesso, soprattutto se hai un prodotto che offre vantaggi per tutti.

Posizione geografica

La segmentazione geografica ti permette di segmentare il pubblico in base a dove vive, comprese le informazioni su lingua, Paese, CAP, città o fuso orario.

Ad esempio, alcuni dei tuoi prodotti potrebbero essere più popolari per chi vive in una certa area geografica piuttosto che un’altra. Inoltre, molte aziende B2B hanno addetti alle vendite per diverse regioni. Se segmenti le liste, questi addetti alle vendite possono identificare e comunicare con facilità con i loro clienti potenziali tramite email uniche.

Customer persona

Una delle prime azioni che molte aziende compiono ancora prima di sviluppare o commercializzare i loro prodotti e servizi è identificare le customer persona. Le customer persona sono profili fittizi che ti aiutano a tenere sempre a mente il cliente target. Se hai già delle customer persona, puoi utilizzare le loro informazioni per segmentare il tuo pubblico.

Ad esempio, una customer persona può indicare che il tuo pubblico target è di sesso femminile, ha circa 20 anni e si interessa di animali domestici, bellezza e libri. Se gestisci un’azienda di make-up, puoi utilizzare queste informazioni a qualsiasi scopo, dalla creazione di prodotti alla costruzione del brand. Inoltre, puoi usarle nel tuo email marketing, segmentando questo particolare cliente in modo che riceva le offerte più rilevanti.

Comportamento

La segmentazione comportamentale è leggermente più complicata della segmentazione geografica e demografica perché richiede che tu conosca le azioni degli utenti sul tuo sito web tramite la raccolta di dati comportamentali.

Un CRM solido può aiutarti a conoscere queste informazioni sui tuoi clienti, consentendoti di inviare loro campagne più mirate in base alle loro azioni passate. Ad esempio, puoi segmentare i clienti in base ai prodotti acquistati di recente e inviare offerte per prodotti simili. Nel frattempo, puoi anche utilizzare le email di carrello abbandonato per rivolgerti a un segmento che ha lasciato articoli nel carrello senza completare il processo di pagamento.

La segmentazione comportamentale ti consente di rivolgerti agli utenti in base alle informazioni che hai sulle azioni che hanno già compiuto sul tuo sito, inclusa la cronologia degli acquisti. Naturalmente, non tutti i tuoi iscritti effettueranno necessariamente un acquisto, ma puoi comunque rivolgerti loro in base alle pagine specifiche che hanno visitato e verso cui hanno mostrato interesse. Ad esempio, se vendi tè sfuso e un cliente accede al suo account e continua a visualizzare una determinata categoria di tè che offri, puoi inviargli promozioni per quella categoria di tè in modo da convincerlo a tornare sul tuo sito.

Attività email

Un altro modo per segmentare la tua mailing list è per attività email, ossia in base al coinvolgimento degli iscritti. Puoi esaminare le tue metriche email, compresi i tassi di apertura e click-through, per comprendere meglio i tuoi clienti e il loro livello di interesse verso il tuo brand. Quindi, puoi segmentare il tuo pubblico in base a questi tassi di coinvolgimento personalizzando i tuoi messaggi email per evitare che questi annullino l’iscrizione e smettano di essere tuoi clienti.

I tuoi utenti non coinvolti o inattivi potrebbero aver bisogno di maggiore attenzione rispetto a quelli più coinvolti, quindi dovrai fare un brainstorming su come coinvolgerli di nuovo, ad esempio utilizzando promozioni o chiedendo loro informazioni sulle loro preferenze.

Tipo di organizzazione

Se gestisci un’azienda B2B, alcune segmentazioni non sono indicate per te perché hai un tipo diverso di cliente. Tuttavia, se vendi prodotti o servizi ad altre aziende, prendi in considerazione la possibilità di rivolgerti ai tuoi clienti in base al tipo di organizzazione.

Ciò include anche le piccole imprese o i settori più di nicchia. Ad esempio, se gestisci un’agenzia di marketing, puoi segmentare il tuo pubblico in base alle dimensioni dell’azienda e al settore per creare contenuti mirati per nicchie specifiche. In questo esempio, puoi avere contenuti diversi per le aziende del settore manifatturiero rispetto a quelli del settore dell’e-commerce.

Fase del funnel

Il tuo funnel la dice lunga sulle tue strategie di marketing. Ad esempio, se noti che molti clienti escono dal funnel in una determinata fase, è possibile rivedere questa fase per determinare cosa li spinge a uscire senza arrivare alla conversione. Inoltre, puoi segmentare la tua mailing list in base alla posizione dei clienti nel funnel per creare campagne di marketing più personalizzate.

Ad esempio, se un iscritto è ancora nella fase di brand awareness, puoi inviargli un’email sui tipi di prodotti e servizi che offri e maggiori informazioni sul tuo brand per aiutarlo a capire perché dovrebbe scegliere te.

D’altro canto, ai clienti nella fase decisionale dovrebbero essere date motivazioni più concrete per scegliere i tuoi prodotti e servizi, come testimonianze su un particolare prodotto a cui sono interessati.

Dove hanno fatto acquisti

Se hai un’attività fisica che opera di pari passo alla tua attività di e-commerce, puoi segmentare i tuoi clienti in questi due gruppi. È probabile che creerai offerte e promozioni specifiche per ciascun tipo di negozio, quindi dovrai trovare un modo per vendere in base a ciascun tipo specifico di cliente e a dove acquista. Se segmenti i clienti tra clienti del negozio fisico e clienti e-commerce, puoi condividere in modo efficace le informazioni giuste su ogni aspetto della tua attività con le persone giuste.

Inoltre, se desideri inviare più traffico in uno dei due negozi, sia fisico che online, puoi promuovere in maniera trasversale entrambi i tipi di attività. Ciò può essere particolarmente vantaggioso se desideri chiudere la tua posizione fisica per concentrarti esclusivamente sull’e-commerce dal momento che ti consente di informare in anticipo i tuoi clienti fisici.

Tipo di cliente

Molte aziende hanno vari mercati target diversi perché offrono vari tipi di prodotti e servizi diversi. Ad esempio, se gestisci un’agenzia di marketing B2B e prendi di mira negozi fisici e aziende di e-commerce, puoi segmentare il tuo pubblico in base al tipo di attività o cliente che gestisce. Inoltre, a seconda del tipo di attività che gestisci, puoi lavorare con consumatori e aziende. In questo caso, dovrai segmentarli in modo da offrire contenuti diversi che li interessino.

Ad esempio, se vendi software di contabilità per commercialisti e privati, hai due tipi diverso di pubblico: consumatori regolari e titolari di attività come i commercialisti. Se invii una newsletter, non è desiderabile inviare suggerimenti tecnici di contabilità che potrebbero confondere i consumatori che non hanno le competenze necessarie.

Create segments in 4 steps: 1. Determine criteria 2. Collect data & set up workflows 3. Create content & start sending 4. Measure & test

Come creare segmenti

Per creare segmenti di email, è necessario un software di email marketing che raggruppi efficacemente i clienti in base a criteri definiti. Inoltre, il tuo CRM deve permetterti di impostare flussi di lavoro volti a segmentare automaticamente i clienti in base ai trigger. Ad esempio, puoi impostarlo in modo che raggruppi i clienti in base agli acquisti passati o alla posizione geografica. Ecco alcuni passaggi per iniziare a usare i segmenti:

Determina i criteri

Come intendi raggruppare il tuo pubblico? Il primo passo per creare segmenti è determinare i loro criteri, ma per farlo sono necessari i dati sui clienti. Pertanto, devi raccogliere quanti più dati possibili sui tuoi iscritti, comprese le informazioni geografiche e il comportamento sul sito web.

Una volta che sai di avere i dati giusti, puoi creare i criteri per i segmenti. Naturalmente, i criteri scelti possono dipendere dal tipo di attività: le attività di e-commerce possono avere segmenti e criteri diversi rispetto alle attività B2B.

Raccogli i dati e imposta i flussi di lavoro

Dopo aver determinato quali criteri utilizzare per segmentare il tuo pubblico, devi assicurarti che il tuo sito web e il tuo software di email marketing siano in grado di raccogliere tali informazioni. I CRM si integrano con il tuo sito web per raccogliere praticamente tutti i tipi di dati sui tuoi clienti e quindi dovresti avere abbastanza dati per iniziare a creare almeno alcuni segmenti diversi.

Una volta ottenuti i dati, puoi cominciare a configurare i tuoi flussi di lavoro in modo da automatizzare il processo. Visto che nessuno ha voglia di setacciare un foglio di calcolo con le informazioni di contatto e i dati dei clienti ogni volta che c’è un nuovo iscritto, devi creare flussi di lavoro automatizzati con il tuo software CRM affinché questa operazione venga eseguita al posto tuo. Ad esempio, quando un utente intraprende una determinata azione sul tuo sito web, il software è in grado di aggiungerlo automaticamente a un elenco.

Crea contenuti e inizia a inviare

Ora che sai quali segmenti utilizzare, puoi iniziare a creare contenuti per ciascun gruppo unico di clienti. È importante tenere a mente i segmenti quando progetti e scrivi le email in modo da sapere che queste sono personalizzate in base a un pubblico specifico. Ad esempio, se hai segmentato la tua lista per età, è probabile che userai un linguaggio e messaggi diversi quando parli con clienti più giovani rispetto ai loro genitori.

Misura e prova

Dopo aver inviato la tua prima email, puoi iniziare a misurarne l’impatto. Ricorda di misurare tutto, dai tassi di apertura alle conversioni, per assicurarti che la segmentazione funzioni come previsto. Inoltre, devi continuare a testare i tuoi messaggi, le tue campagne e i tuoi segmenti per assicurarti di rivolgerti sempre alle persone giuste utilizzando la giusta serie di criteri.

Laptop screen showcasing 'Unlocking Advanced Email Marketing' Checklist

Scarica la guida di Mailchimp per l'email di marketing avanzato

Fai crescere la tua attività con le giuste conoscenze e strategie per migliorare le tue email, catturare l'attenzione del pubblico e trasformare i lead in clienti fedeli.

Compila il modulo sottostante per ricevere la checklist

Crea campagne email con Mailchimp

La segmentazione delle email ti consente di rivolgerti al pubblico giusto al momento giusto in maniera efficace. Tuttavia, la segmentazione è valida solo se sono validi anche i criteri e l’impostazione. Tuttavia, con i messaggi giusti ai clienti giusti, puoi aumentare il ROI creando un’esperienza cliente più personalizzata.

Porta il tuo email marketing a un livello successivo con gli strumenti di segmentazione di Mailchimp. Mailchimp semplifica la creazione e l’invio di una campagna email segmentata con l’impostazione di flussi di lavoro che ti permettono di segmentare automaticamente il tuo pubblico con i dati del tuo sito web e delle campagne email. Da qui, puoi iniziare a misurare i risultati, a sperimentare per migliorare le tue campagne di marketing e a entrare in contatto con più clienti.

Condividi questo articolo